Prestito BancoPosta

Ultimo aggiornamento 24/08/2020 di Giuseppe Rossetti

Stai pensando ad un prestito BancoPosta? Ebbene, Poste Italiane offre ai suoi clienti molteplici soluzioni di credito in grado di soddisfare un bacino di utenti molto variegato. Ogni finanziamento ha le sue caratteristiche che lo contraddistinguono per tetto massimo richiedibile e tipologia di consumatori.

Accedere a questi prestiti è molto semplice dato che diversi essi sono disponibili online. Altri invece, si possono ottenere recandosi presso uno dei tanti uffici postali abilitati. In queste sedi Poste Italiane mette a disposizione un consulente dedicato per assistere tutti i clienti che desiderano essere seguiti da personale qualificato.

I prestiti di Poste italiane sono pensati per soddisfare non solo le esigenze di liquidità ma anche quelle di abitudine dei propri consumatori. Chi è più abituato ad avere rapporti con un consulente finanziario lo avrà a disposizione recandosi presso l’ufficio postale.

Cerchi un prestito Veloce Facile da Ottenere? Se questo è ciò che desideri prova a richiederlo adesso direttamente Online bastano pochi click!

1. Richiesta Online con risposta immediata

2. Caricamento dei documenti e firma digitale

3. Esito in 24 ore

Chi è ormai lanciato nel mondo del net-banking può procedere alla richiesta del suo finanziamento ideale direttamente online.

Qualsiasi sia il motivo per cui viene richiesto, il prestito Bancoposta può essere utilizzato per molteplici fini, ristrutturazione e acquisto casa, consolidamento debiti o qualsiasi altro bene si decida di acquistare. Per ogni esigenza c’è il prestito dedicato, per tutti gli altri non inclusi ci sono i prestiti personali utilizzabili per i fini più disparati.

Prestito BancoPosta

Prestiti Poste Italiane

È dedicato ai correntisti di Poste Italiane e permette di ottenere in finanziamento che va da 1.500 a 30.000€.

Le condizioni economiche previste per il rimborso, si differenziano a seconda che il correntista abbia o meno l’accredito dello stipendio o della pensione sul proprio conto corrente.

Chiaramente nel primo caso si avrà diritto ad un TAN ed un TAEG agevolati, che solitamente si attestano entro il 10%, mentre nel secondo ci si vedrà applicare un TAEG effettivo che supera l’11%.

La liquidità è accreditata sul conto, mentre il rimborso può essere effettuato in un arco di tempo compreso fra i 12 e gli 84 mesi.

BancoPosta Click

Prestito BancoPosta Click con rata flessibile è dedicato sia ai correntisti che tutti gli altri consumatori che ne vogliono fare richiesta. Il prestito Click BancoPosta propone in entrambe i casi il tasso fisso per tutta la durata del contratto.

Tra i punti di forza di questo prodotto va individuato il fatto che il cliente ogni mese ha la facoltà di modificare, in maniera completamente gratuita, l’importo della rata a seconda delle proprie esigenze, ma anche di posticipare il pagamento di un certo numero di mensilità alla fine del finanziamento. In sostanza, il cliente può scegliere in totale autonomia se saltare una rata o se cambiarla: tutto questo, senza che sia tenuto a pagare di più.

Possono essere richiesti online da 1.500 a 30.000€ da restituire in 12 o 84 mesi. Dopo aver restituito le prime sei mensilità si può decidere di modificare l’importo della rata, saltare una o più rate riuscendo ad allungare in questo modo il prestito sino a 108 mesi.

Le modifiche delle rate sono gratuite, mentre l’addebito viene eseguito direttamente sul conto corrente. Ovviamente, come per tutti i contratti di finanziamento, è consigliabile leggere con attenzione tutte le condizioni economiche e in modo particolare quelle riguardanti le opzioni di salto della rata e di cambio della rata, che – è bene sottolinearlo – possono essere attivate solo dopo le prime sei rate (purché siano state regolarmente corrisposte).

Il Tan fisso pari al 10.51%, mentre il TAEG fisso è pari all’11.03%.

Per richiedere Prestito BancoPosta Click le procedure da seguire sono differenti: i titolari di conto possono aprire il finanziamento direttamente online. Non è necessario recarsi in un ufficio postale, basterà infatti, consegnare i documenti richiesti a un operatore che viene a ritirarli a domicilio, oppure si possono spedire con posta prioritaria.

L’apertura online è riservata unicamente a coloro che dispongono di una firma digitale, che può essere rilasciata da qualunque certificatore autorizzato e accreditato. Una volta scaricati i documenti, li si compila online e li si sottoscrive con la firma digitale, per poi ricaricarli inviandoli.

Nel caso in cui non si disponga di un conto alle poste, invece, si può compilare il modulo di richiesta di apertura direttamente online, ma poi è necessario finalizzare l’apertura in un ufficio postale.

Special Cash Postepay

Il prestito Special Cash Postepay è riservato ai possessori di una carta Postepay che potranno vedersi accreditato l’ammontare del finanziamento direttamente sulla propria carta.

Esistono tre soluzioni di ricarica: da 750 € rimborsabili in 15 rate con TAN 0,00% e TAEG del 18,21%; da 1.000€ rimborsabili in 20 mesi con TAN dello 0,00% e TAEG del 16,51%; ed infine da 1.500€ da rimborsare in 24 mesi con TAN fisso dello 0,00% e TAEG del 15,46%.

Il finanziamento può essere erogato anche ai possessori della nuova carta Postepay Evolution.

Poste, perfettamente in linea con le tendenze della net-economy ha due prodotti finanziari dedicati a chi ormai opera nell’online banking e vuole richiedere un prestito personale online. I finanziamenti disponibili online sul sito ufficiale dell’istituto postale sono: Prestito Click BancoPosta per correntisti e non e Prestito BancoPosta online.

BancoPosta Flessibile

Prestito BancoPosta Flessibile

BancoPosta Flessibile è un finanziamento che permette a tutti i richiedenti di usare la somma richiesta come preferisce e di restituirla con un piano di rientro agevole e variabile in base alle esigenze del cliente. La flessibilità del prestito è data da alcune opzioni specifiche:

1-Cambio rata: questa ti dà la possibilità di cambiare la rata quando preferisci nel corso del finanziamento. Il cambio può essere fatto con una rata più alta o bassa. Nel primo caso, si ottiene una diminuzione della durata del prestito, nel secondo caso invece lo si può dilungare sino a un massimo di 108 mesi. Il cambio rata può essere attuato solo dopo il rimborso regolare di 6 mensilità.

2-Salta rata: questa opzione permette di posticipare sino a 3 volte la rata durante tutta la durata del finanziamento. Ora che abbiamo visto la sua funzione di flessibilità, vediamo insieme le caratteristiche approfondite del prodotto.

Caratteristiche generali:

  • importi richiedibili: da 3.000 sino a 30.000 euro;
  • durata del finanziamento: sino a 108 mesi;
  • modalità di rimborso: rate mensili;
  • assicurazione: facoltativa.

Le condizioni contrattuali tra le quali figurano il tasso d’interesse e il TAEG non sono presenti sul sito dedicato al Prestito flessibile BancoPosta, inoltre non è presente nemmeno un simulatore che permetta di effettuare una preventivazione online del finanziamento. Quindi per riuscire a conoscere i tassi applicati e avere una simulazione della rata è necessario rivolgersi – previo appuntamento – direttamente all’Ufficio Postale della tua zona.

Cerchi un prestito con salto della rata? Prestito personale Duttilio

La durata del prestito va da un minimo di 24 mesi sino a un massimo di 108 mesi. Utilizzando le opzioni di cambio o salto rata, non è comunque possibile superare i 9 anni per la restituzione del prestito.

La copertura assicurativa non è obbligatoria, però Poste Italiane offre la possibilità di tutelare il finanziamento, attraverso la stipula della polizza Proteggi prestito.

Le opinioni di chi ha sottoscritto questo prestito sono molto positive. Tra i principali vantaggi rintracciati c’è la possibilità di gestire il rimborso della rata in modo agevole e flessibile, in quanto al momento della richiesta il cliente può scegliere una Rata alta, una bassa e una base. Con queste opzioni è possibile dunque usare il cambio rata e scegliere quella alta per accorciare i tempi di rientro del prestito, con quella bassa invece si può decidere di prolungarli sino a un massimo di 108 mesi.

Oltre all’alta flessibilità, i sottoscrittori di questo prodotto hanno apprezzato anche l’ampio range dato dal finanziamento, che infatti eroga da un minimo di 3 mila euro sino a un massimo di 30 mila euro. Una pecca rilevata invece è data dal fatto che è necessario avere o aprire un conto BancoPosta per poter procedere alla richiesta.

Questa linea di credito è indicata principalmente per coloro che hanno la necessità di un prestito veloce. Inoltre, a differenza di altri prodotti finanziari, questo è aperto anche ai liberi professionisti e lavoratori autonomi in possesso di un documento di reddito. Anche le finalità del prodotto sono molto flessibili, in quanto questo può essere richiesto per la realizzazione di qualunque progetto di vita o per avere maggiore liquidità.

BancoPosta online

I correntisti, possessori di BancoPosta online possono richiedere un prestito personale dedicato a loro. La formula prevede sempre un tetto massimo di 30.000€ da rimborsare in 12 – 84 rate. Il TAN è fisso e solitamente è agevolato rispetto agli altri prodotti finanziari, attestandosi sul 9,40%.

Mini prestito Bancoposta

In sostanza si tratta di un prestito dedicato ai possessori di Postepay Evolution. Per approfondire l’argomento leggi il seguente articolo.

Scopri tutti i dettagli leggendo l’articolo “Prestito Postepay

Prontissimo

Prontissimo è il prestito dedicato a chi possiede un conto corrente bancario o una carta Postepay Evolution, ma può essere richiesto anche da chi non possiede nessuno di questi strumenti finanziari.

La differenza sarà palpabile nelle condizioni economiche ma anche nel tetto massimo disponibile: i possessori di un conto bancario o di una Carta Evolution potranno richiedere una somma compresa fra 1.750 e 20.000€ da rimborsare in un periodo di tempo compreso fra 24 e 84 mesi.

Il TAN proposto dal gruppo è fisso e si attesta al 12,75% mentre il TAEG raggiunge il 13,74%.

Chi non possiede nessuno dei due strumenti potrà comunque richiedere Prontissimo ma la liquidità massima richiedibile si ferma a 10.000€ da rimborsare in 12 o 72 mensilità.

Per questa tipologia di prodotto finanziario è previsto il pagamento dell’imposta di bollo di 16€ e delle spese di 2€ per l’invio delle comunicazioni.

La liquidità può essere accreditata sul proprio conto bancario oppure ritirata sotto forma di bonifico presso l’ufficio postale. Per il rimborso sono previsti anche i bollettini postali.

Cessione del quinto Poste

La cessione del quinto di Poste Italiane è il prestito personale destinato ai dipendenti pubblici e ai pensionati che possono rimborsare rate pari ad un quinto dello stipendio.

Se desideri approfondire l’argomento ti consiglio di leggere la recensione dove ti parlo della cessione del quinto Bancoposta. Nell’articolo trovi tutti i dettagli di questa tipologia di finanziamento.

Esempio di prestito con calcolo della rata mensile

Prestito BancoPosta 8.000 Euro
Importo netto erogato 8.000 €
Totale costo del credito € 2.343,06
Numero rate 60
Interessi 2.257,00 €
TAN 10,25% (tasso fisso)
TAEG 10,87%
Spese istruttoria pratica € 0,00
Spese di invio comunicazioni periodiche di trasparenza € 0,00
Spese di incasso rata e gestione pratica € 0,00
Interessi di preammortamento € 66,06
Imposta sostitutiva € 20,00
Importo rata mensile 170,95 €
Importo Totale dovuto € 10.343,06

Come richiedere un prestito

Alla pagina prestiti personali di Poste Italiane i diversi prodotti finanziari sono divisi in 2 categorie: quelli richiedibili recandosi presso l’ufficio postale e quelli gestibili online.

Come richiederlo in filiale. Per richiedere un finanziamento sarà necessario recarsi in un ufficio postale, presentarsi con i documenti di identità, la tessera sanitaria e i documenti di reddito.

Inoltre nel caso in cui il richiedente sia straniero sarà necessario presentare il passaporto e il permesso di soggiorno, un documento attestante di essere residente in Italia da almeno 12 mesi e la busta paga, o un documento di reddito equivalente, nella quale si evinca di lavorare per il medesimo datore di lavoro da almeno 12 mesi.

I lavoratori stranieri autonomi dovranno fornire un documento che attesti la residenza da almeno 36 mesi.

Una volta presentati tutti i documenti e richiesto il prestito BancoPosta si riceverà una risposta dall’istituto in 24 ore ed in pochi giorni la liquidità sarà accreditata sul proprio conto corrente.

Come richiederlo online. Richiedere un finanziamento personale sul sito del gruppo è semplice e intuitivo. Basterà cliccare sul bottone a fondo pagina “Richiedi il Prestito” e compilare il modulo per calcolare la rata e le condizioni.

Se il prestito è il linea con le proprie esigenze si potrà inoltrare la richiesta di prestito vera e propria: la risposta di fattibilità è immediata; a seguito dell’esito si potranno inviare le copie dei documenti necessari, firmati in ogni parte, via posta raccomandata.

L’importo richiesto sarà accreditato in pochi giorni sul proprio conto corrente. I prodotti finanziari online sono gestiti da Findomestic Banca.

Requisiti e garanzie richieste per ottenere un prestito

I prestiti personali Poste Italiane sono dedicati a tutti i consumatori che posseggono un reddito dimostrabile. Nonostante il gruppo proponga differenti prodotti finanziari, le condizioni per ottenere prestito BancoPosta non finalizzato sono sempre le medesime e possono riassumersi nella presenza di un reddito.

I prestiti BancoPosta possono essere richiesti sia da cittadini italiani che siano lavoratori dipendenti o autonomi e i pensionati e sia da cittadini stranieri occupati da almeno dodici mesi presso la stessa azienda (per lavoratori dipendenti).

I lavoratori autonomi stranieri dovranno documentare la loro residenza in Italia da almeno 36 mesi.

Poste Italiane propone TAN differenti secondo il tipo di finanziamento più confacente alle proprie esigenze, ma solitamente esso risulta essere competitivo rispetto alla concorrenza.

Le spese di istruttoria, di gestione ed incasso della rata e di invio di comunicazioni periodiche sono solitamente gratuite. È facoltativa la copertura assicurativa a protezione del prestito stesso.

Tempi di erogazione

L’accettazione o il diniego della richiesta di finanziamento presso è comunicata telefonicamente, in caso di richiesta in ufficio postale, o via mail, in caso di richiesta online, entro 24 ore.

L’accredito, secondo il prodotto scelto, avviene dopo due giorni dall’accettazione, materializzandosi sul proprio conto corrente o a mezzo bonifico da ritirare presso l’ufficio postale.

Opinioni sui prestiti BancoPosta

Le recensioni Prestito BancoPosta sono state positive da coloro che si sono rivolti a questo prodotto. Le varie opzioni di finanziamento fornite dalla possibilità di richiedere la somma a più società finanziare a seconda dei requisiti del cliente è la consulenza da parte di un esperto possono essere vantaggiose.

La convenienza naturalmente dev’essere valutata attentamente in base al tasso di interesse proposto al momento della richiesta e in base alla somma che si desidera. Un altro vantaggio del prestito Bancoposta è la velocità di erogazione, se i documenti sono in regola infatti si può ottenere il denaro in circa 24 ore.

Il prodotto ha il medesimo funzionamento di quelli offerti da altre banche, quindi non sussistono vantaggi effettivi per chi non è cliente BancoPosta, in quanto in questo caso, si può aver accesso al prestito solo tramite l’accordo delle poste con Compass. Al contrario, per i titolari di un conto corrente postale le alternative sono maggiori e anche le possibilità di accedere a un miglior tasso di interesse.

Lascia un commento