Prestiti in 24 ore senza busta paga

I prestiti in 24 ore senza busta paga sono un'opportunità a disposizione di chi ha bisogno di un finanziamento rapido ma non può fornire, in garanzia, lo stipendio che gli deriva da un lavoro da dipendente. In genere, vengono richiesti ed erogati sfruttando il web: l'online, infatti, assicura tempi contenuti.

Prestiti in 24 ore senza busta paga

I prestiti in 24 ore senza busta paga

Noti anche come prestiti veloci, i prestiti in 24 ore senza busta paga sono finanziamenti di importo ridotto che possono essere ottenuti in un giorno e che vengono erogati online: sono interessanti per coloro che non dispongono di un reddito dimostrabile, pensati per soddisfare i bisogno di chi è alle prese con un'emergenza di carattere economico.

Sono sempre di più le banche e gli istituti di credito che mettono a disposizione questa soluzione, che si basa su tempi rapidi per la valutazione dei documenti necessari per l'accesso al credito e, ovviamente, dei requisiti del richiedente. In primo luogo, infatti, viene accertato lo status di pagatore di chi richiede il finanziamento, per verificare se sia nuovo - oppure no - al credito e gli eventuali finanziamenti precedenti siano stati risolti in maniera corretta e regolare.

Nell'eventualità in cui il soggetto non sia un cattivo pagatore e il suo nome non rientri nella categoria dei protestati, ha la facoltà di compilare un modulo per la richiesta di un preventivo per il prestito in 24 ore senza busta paga.

Cosa e come fare per richiedere il prestito veloce 24h

La procedura da seguire non è molto complicata: in genere il modulo per la richiesta dei prestiti in 24 ore senza busta paga è reperibile online, direttamente sul sito dell'istituto di credito.

Le informazioni che bisogna inserire hanno a che fare, oltre che con l'importo voluto, con il piano di recupero che si prevede per il capitale erogato e, soprattutto, con il reddito. Ovviamente, il reddito non corrisponde alla busta paga, ma è una garanzia di restituzione del capitale: può trattarsi semplicemente di un accredito sul conto corrente equivalente a un'entrata che permetterà di saldare il debito.

Dopo che il modulo è stato compilato, la richiesta viene presa in esame da un consulente che analizza e valuta la fattibilità del finanziamento entro le 24 ore. Non è detto, comunque, che in assenza dei requisiti necessari il richiedente debba rinunciare al prestito in 24 ore senza busta paga: può accadere, infatti, che la banca gli proponga una soluzione alternativa.

Una delle caratteristiche più vantaggiose dei prestiti in 24 ore senza busta paga è rappresentata dal fatto che tutte le necessità e tutti i requisiti della clientela sono conosciuti dall'agenzia di credito in breve tempo e in una soluzione unica, semplicemente tramite la compilazione del modulo: è proprio questa procedura quasi istantanea che consente di ridurre le tempistiche per l'ottenimento del credito. Inoltre, la presenza di consulenti ad hoc dà la possibilità di usufruire di una soluzione personalizzata e studiata in funzione delle proprie necessità.

I prestiti veloci online

Tra i prestiti in 24 ore senza busta paga, una categoria particolare è quella dei prestiti veloci online, che possono essere ottenuti grazie alla consultazione in tempo reale delle banche dati della Centrale Rischi Informazioni Creditizie (nota anche come Crif).

In sostanza, l'istituto di credito nel giro di breve tempo si connette alla banca dati allo scopo di verificare lo status del richiedente, e quindi per scoprire se il suo nome fa parte dell'elenco dei cattivi pagatori o se ha subito dei protesti in passato. La risposta alla richiesta di finanziamento, a quel punto, sia essa positiva o negativa viene fornita quasi istantaneamente.

Ecco, quindi, che i tempi di ricerca del finanziamento vengono ottimizzati, e si possono anche valutare e prendere in considerazione più proposte nell'arco di un breve lasso di tempo. A volte, invece che di prestiti in 24 ore senza busta paga, si parla di prestiti immediati o di prestiti velocissimi: la realtà non cambia, ma muta solo la denominazione, per indicare lo stesso tipo di finanziamento.

Le caratteristiche dei prestiti in 24 ore senza busta paga

I prestiti in 24 ore senza busta paga rappresentano una soluzione piuttosto recente e possono essere presi in esame in alternativa ai fidi. L'evoluzione che hanno conosciuto negli ultimi anni è legata, naturalmente, al web: in genere le banche sono disponibili a erogare somme non superiori ai 3mila euro, ma in alcuni casi si può arrivare anche a 5mila.

Proprio per l'entità contenuta degli importi si ha a che fare con una fase di istruttoria alquanto rapida, anche tenendo conto che è richiesta una mole di documenti limitata. Sono previste, ad ogni modo, delle distinzioni tra i prestiti personali e i prestiti finalizzati.

In qualsiasi circostanza, bisogna fornire alla banca il proprio codice fiscale e un documento di identità (la patente o la carta di identità valido): se si è lavoratori autonomi, è necessario - inoltre - allegare l'Unico che riguarda la dichiarazione dei redditi più recente. Il tutto può essere eseguito sia via fax che tramite posta elettronica. Il responso arriva entro alcune ore, o addirittura dopo poche decine di minuti; le 24 ore, comunque, vengono calcolate dal momento in cui l'istituto di credito comunica di avere ricevuto la richiesta e tutti i documenti relativi.

Conclusioni

In conclusione, i prestiti in 24 ore senza busta paga meritano di essere presi in considerazione da chi non ha un lavoro dipendente ma ha comunque la necessità di un finanziamento istantaneo, per esempio per far fronte a una situazione di emergenza: le somme che si possono ottenere non sono - come si può ben immaginare - troppo alte, ma comunque utili a soddisfare molte esigenze.