Consolidamento debiti: abbassa la rata, chiedi un rifinanziamento

Ultimo aggiornamento 23/06/2020 di Giuseppe Rossetti

Troppe rate da pagare ogni mese? Lo sai che con il consolidamento debiti puoi riequilibrare le tue entrate con le uscite mensili? In pratica puoi finanziare e volendo avere ulteriore liquidità con una semplice operazione finanziaria. Per saperne di più continua a leggere l’articolo.

Consolidamento debiti: cos’è, come funziona

Il consolidamento debiti rappresenta un’occasione da non perdere per rivedere e migliorare il tasso che caratterizza i vari finanziamenti in essere. Per scegliere quello più conveniente, è necessario tenere conto delle condizioni economiche che vengono applicate e in particolare:

  1. la valutazione della singola rata mensile;
  2. l’onerosità complessiva dell’offerta, visto che oltre alla rata entrano in gioco anche le spese accessorie;
  3. tutte le voci di spesa.

Non è un caso che si parli di “tutte” le voci di spesa, visto che possono essere tante. Difatti, oltre all’importo erogato, è bene tenere conto degli oneri accessori, degli interessi, dei costi assicurativi, delle spese iniziali se previste e così via.

Cerchi un prestito Veloce Facile da Ottenere? Se questo è ciò che desideri prova a richiederlo adesso direttamente Online bastano pochi click!

1. Richiesta Online con risposta immediata

2. Caricamento dei documenti e firma digitale

3. Esito in 24 ore

La questione è che non sempre tali spese possono essere misurate in modo facile e immediato. Per ovviare a questo problema occorre valutare il TAEG ovvero l’indice percentuale di costo del finanziamento.

Prestito consolidamento debiti

Garanzie richieste

La concessione di un prestito consolidamento debiti, in linea di massima, non presuppone che chi lo richiede presenti particolari garanzie. In pratica sono le medesime che si sono già date per accedere ai vecchi finanziamenti.

Naturalmente, in caso di richiesta di ulteriore liquidità il rischio va rivalutato per cui è probabile che la banca effettui controlli patrimoniali più approfonditi.

Servirà quindi presentare un documento di riconoscimento e di reddito nei casi più semplici. Se invece l’importo richiesto è elevato probabilmente servirà la firma di un garante o di un coobbligato.

Come avrai intuito, non esistono regole universali. Ogni caso ha le sue peculiarità in base al reddito ed alla situazione patrimoniale del richiedente.

Da leggere: cambiale pagherò, cos’è, come funziona, come si compila

Chi eroga i prestiti per consolidamento debiti

Il prestito consolidamento può essere sia da una finanziaria che da una banca. A seguire alcuni esempi di offerte.

Banca Unicredit, offre il prestito per consolidamento debiti che si chiama Credit Express Compact. Con questo finanziamento è possibile estinguere i vecchi debiti con un nuovo prestito di lunga durata. L’importo richiedibile va dai 3mila ai 50mila euro, il TAEG è fisso come lo sono anche le rate.

C’è poi il prestito per consolidamento Compass “Unica”. In questo caso, l’importo massimo richiedibile è pari a 30mila euro. I tassi di interesse sono fissi ed il rimborso può essere effettuato con bollettino o con addebito automatico sul conto corrente postale o bancario.

Parliamo adesso del consolidamento Agos. Quest’ultimo presenta il vantaggio di godere di un periodo restitutivo lungo 120 mesi ovvero dieci anni

Infine c’è il consolidamento In Novo. È un finanziamento di Bnl banca e, come gli altri ha il tasso fisso.

L’istruttoria della pratica è veloce e c’è l’opportunità di abbinare opzioni facoltative molto utili. Esempio: Opzione Reload, che permette di ottenere un nuovo credito già a sei mesi di distanza dall’erogazione del primo prestito. C’è poi l’Opzione Flexi, con la quale si può richiedere il rinvio di una o più rate se necessario.

Vantaggi

Il principale vantaggio di un prestito per consolidamento è quello di permettere una ristrutturazione profonda dei propri debiti. In sostanza questa tipologia di finanziamento consente di chiudere tutti i prestiti in corso per avere poi una unica rata mensile più bassa.

Tale risultato lo si ottiene sfruttando al massimo il periodo temporale previsto per il rimborso che può arrivare fino a 120 mesi.

Svantaggi

Il principale svantaggio di questa tipologia di prestito risiede nella perdita degli oneri sostenuti per l’apertura e la gestione dei finanziamenti.

Come certamente saprai, su ogni prestito si pagano gli interessi sul capitale ricevuto a credito più i costi di gestione pratica più varie ed eventuali. Questi oneri vengono addebitati sulla prima rata, di conseguenza non possono essere recuperati come invece lo sarebbero se spalmati su tutte le rate.

Un altro punto debole di questa tipologia di finanziamento è che non viene concesso a chi non ha sufficienti garanzie reddituali. In sostanza si devono avere tutti i parametri economici e patrimoniale in ordine, gli stessi di cui abbisognano anche i più comuni prestiti personali.

Come scegliere il miglior consolidamento debiti

Come prima cosa – per trovare il miglior prestito per consolidamento debiti – individua la banca che offre il tasso TAEG più basso sul mercato. A questo proposito, ti consiglio di usare i comparatori online disponibili su siti specializzati.

Per semplificare questo passaggio puoi anche inoltrare una richiesta di preventivo tramite il pulsante posto qui sotto. Specifica le tue esigenze ed in poche ore riceverai una offerta di finanziamento.

Conclusioni

Come hai potuto comprendere questa tipologia di prestito è un vero “salvagente” per chi si è indebitato eccessivamente. È lo strumento ideale per riorganizzare le proprie finanze ed ottenere al bisogno nuova liquidità. Naturalmente devi avere una buona reputazione creditizia altrimenti il prestito ti potrebbe essere negato, in tal caso ti consiglio di leggere l’articolo: guida ai prestiti per cattivi pagatori.

Se hai dubbi o domande contattami, ti risponderò appena possibile.

Lascia un commento