Prestito d’onore 2020: cos’è, come funziona, offerte

Ultimo aggiornamento di Giuseppe Rossetti

Costruirsi un futuro avviando una impresa non è cosa facile se si parte dal basso. Fino ad una trentina di anni fa, bastava avere tanta grinta e voglia di fare. Oggi, insieme alle caratteristiche che ti ho appena descritto servono soldi. Come fare se non li hai? Ebbene, una soluzione c’è, si chiama prestito d’onore. In questo articolo ti spiegherò cos’è come funziona, a chi è destinato, quali sono le banche e gli enti che li erogano e come richiederlo.

Stretta di mano - Prestito d'Onore

Cos’è il prestito d’onore

Il prestito d’onore è un finanziamento di tipo personale che viene concesso anche a chi non ha reddito. Non necessita di un garante o coobbligato e prevede condizioni agevolate per la sua restituzione.

Ne esiste anche una seconda tipologia, ovvero il prestito d’onore a fondo perduto. Anche in questo caso non c’è bisogno dell’avallo di un garante ed in più, il denaro ricevuto non deve essere restituito. Entrambi i casi questi finanziamenti sono regolamentati dal decreto legislativo 185/2000.

Con l’istituzione di questa tipologia di finanziamenti, lo Stato Italiano, ha cercato di creare un programma di promozione per l’autoimpiego. Una forma di investimento per facilitare la nascita di nuove imprese, aziende e attività commerciali. Una volta avviate – essendo queste ultime agevolate -, hanno maggiore possibilità di successo e possono quindi generare nuovi posti di lavoro.

Nel campo studentesco, questo prestito serve invece a promuovere studenti meritevoli. Coloro che presentano risultati che rasentano l’eccellenza, ma che non possono continuare a studiare a causa di problemi economici.

Prestito d’onore a fondo perduto

Quando si parla di “fondo perduto, si è portati a credere che tutto l’importo ricevuto sia tale, in realtà non è così. Il prestito d’onore, prevede solo una parte – la cui percentuale varia a seconda dei casi – a fondo perduto. Il resto dell’importo, invece, viene corrisposto con rate mensili e prevede l’applicazione di interessi, che però generalmente, sono più bassi rispetto ai normali prestiti personali.

Vantaggi

Sicuramente, il primo grande vantaggio che offre il prestito d’onore è l’accesso al credito facilitato. Infatti, questi prestiti vengono concessi anche ai disoccupati e giovani privi di garanzie reddituali. Non solo, come accennato, ne possono beneficiare anche studenti e aspiranti imprenditori.

Infine, ma non per ultimo, questi finanziamenti hanno costi ed interessi molto bassi e, come detto, quando sono a fondo perduto non necessitano di essere restituiti.

Chi li può richiedere

Soldi a fondo perduto

Il prestito d’onore si rivolge principalmente a giovani che vogliono fare impresa e studenti che hanno un’età inferiore ai 35 anni. È raro – ma non impossibile -, trovare dei bandi di concorso che prevedano l’accesso al finanziamento a coloro che superano questo limite di età.

Quindi, in sostanza possono accedere al prestito d’onore: 

  1. i giovani studenti che vogliono prendere una laurea oppure seguire un master in Italia o all’estero;
  2. i futuri imprenditori che voglio avviare un’attività che si sviluppi in franchising;
  3. i giovani imprenditori che desiderano aprire una micro impresa, azienda o startup in zone geografiche svantaggiate, come quelle del Sud Italia.

Da leggere: come avere un prestito immediato da 1000 euro

I prestiti a fondo perduto per la microimpresa sono accessibili a chi ha intenzione di aprire un’attività meno di 10 dipendenti. Il fatturato totale non deve superare i 2 milioni di euro all’anno. Le agevolazioni previste per le prevedono un finanziamento pari a 129.000 mila euro. La somma a fondo perduto è di 12,900 mila euro, pari al 10% dell’intero importo finanziato. La restituzione del prestito agevolato, dev’essere effettuata entro otto anni.

Quando invece parliamo del prestito d’onore per il franchising questo non prevede un limite finanziabile. Infatti, la maggior parte delle volte, per l’avvio di una catena di negozi può volerci un investimento non indifferente e il sostegno economico fornito dipende dall’ente che propone il bando. In questi casi, comunque chi propone il progetto otterrà l’accensione di un vero e proprio mutuo a tassa agevolato, con una durata che varia a seconda dell’importo finanziato. La somma a fondo perduto come quella finanziabile rimane a discrezione dell’ente erogatore.

Per quanto riguarda il prestito d’onore per gli studenti anche questo in alcune forme, come quelle per il pagamento di un master post laurea sono gestiti da Invitalia, in questo caso il requisito richiesto è l’aver raggiunto risultati eccellenti nello studio e dimostrare di avere un reddito insufficiente al pagamento di un corso di perfezionamento o master.

I prestiti a fondo perduto per gli studenti sono gestiti anche da enti privati come le banche, oppure da alcune università e aziende che vogliono investire sul futuro di studenti brillanti.

Da leggere: come funziona il prestito con cambiali tra privati

Requisiti

Tutti coloro intendono chiedere un prestito d’onore per avviare una attività, devono necessariamente essere maggiorenni. Occorre, inoltre, che il richiedente possa dimostrare di essere disoccupato.

Un’ulteriore condizione da rispettare è il possesso della cittadinanza italiana da almeno sei mesi. Nel caso si intenda aprire un franchising o una microimpresa, tali condizioni devono essere rispettate da almeno la metà dei soci. Questi devono possedere almeno il 50% delle quote o del capitale sociale.

Le richieste devono essere necessariamente accompagnate da un business plan. Servirà inoltre un progetto d’impresa con un budget iniziale dichiarato.

Per gli studenti, oltre al possesso dei requisiti di reddito previsti dalla legge n. 390 del 1991 (diritto allo studio), è necessaria l’iscrizione a un’università italiana. In questo caso il prestito d’onore si basa su specifiche convenzioni tra l’ateneo e gli istituti di credito.

Per avere maggiori informazioni lo studente interessato al prestito finalizzato deve rivolgersi direttamente al proprio ateneo.

Da leggere: finanziamenti a tasso zero per giovani imprenditori

Chi eroga i prestiti d’onore

Regolamentato dal decreto legislativo n. 185 del 2000, questo finanziamento è un credito che viene concesso da una banca per il pagamento delle spese che devono essere sostenute per avviare un’attività in proprio, o come lavoro autonomo o come società, si tratta quindi si un prestito finalizzato (occorre specificare cosa si intende fare con il denaro) e non di un prestito personale.

Non solo: è prevista una tipologia di prestito d’onore che è stata istituita con la legge n. 390 del 1991 e che è dedicata agli studenti meritevoli, in virtù della quale il denaro concesso deve essere usato per le spese relative al completamento del ciclo di studi (non solo i costi di formazione veri e propri, ma anche il vitto, l’alloggio, i libri e così via).

Prestito d’onore per aprire un’attività

Se hai in mente di aprire una attività con dei prestiti a fondo perduto ti consiglio di leggere l’articolo dove ti parlo dei finanziamenti agevolati. Troverai moltissime informazioni utili. Inoltre li ho inserito anche molti link ai siti delle regioni che costantemente emettono bandi con prestiti agevolati.

In merito alla gestione dei fondi messi a disposizione dalle regioni e dall’Europa, questi sono affidati INVITALIA. In alcune circostanze anche le Regioni e Comuni possono erogare questi prestiti. Per maggiori informazioni si può contattare direttamente la propria regione o comune di appartenenza.

Prestito d’onore per studenti

L’offerta di prestiti d’onore per studenti è ampia e variegata. Sono davvero tante le banche convenzionate con gli enti pubblici che ogni anno mettono a disposizione un budget per finanziare gli studi universitari. Ecco alcune offerte.

Prestiti universitari Ubi Banca

Ubi Banca, prestito d'onore per studenti universitari
Caratteristiche del prestito d’onore per studenti di Ubi Banca

Ubi Banca offre ai giovani universitari un prestito fino a 25.000 € della durata di 5 anni. I fondi sono disponibili per tutti coloro che hanno tra i 18 ed i 40 anni e sono iscritti ai corsi di laurea descritti nel decreto interministeriale del 19/11/2010.

Prestito d’onore Banca Sella

Prestito d'onore per studenti offerto da Banca Sella
Prestito d’onore per studenti di Banca Sella

Banca Sella, offre agli studenti meritevoli – vengono effettuati dei controlli sul rendimento scolastico – prestiti d’onore per un importo massimo fino a 30.000 euro. Si possono coprire sia le spese per i corsi come anche i costi per l’alloggio sia esso in Italia che all’estero. La restituzione inizia dopo il conseguimento del master ed ha una durata di 84 mesi. Maggiori info qui.

Prestito per studenti BNL FUTURIAMO

Esempio prestito BNL FUTURIAMO

Anche BNL offre prestiti agli studenti meritevoli. In questo caso il richiedente può arrivare ad ottenere un importo massimo pari a 25.000 euro restituibili in 84 rate mensili. Gli interessi sono molto bassi, il TAEG infatti è fisso al 2,06%. Fai un tap qui per scoprire i requisiti richiesti per accedere al prestito.

Prestito per studenti Agos

Calcolo della rata del prestito d'onore Agos
Tool Agos per il calcolo della rata del prestito d’onore per studenti

Sicuramente conosci Agos, si tratta di una delle finanziarie più famose d’Italia. L’offerta consiste in un finanziamento che può essere restituito in un lunghissimo lasso di tempo, si parla infatti di 120 mesi. L’importo massimo richiedibile è di 30.000 euro. Se lo desideri puoi simulare il prestito direttamente online – pigia sul link posto sopra -.

UniCredit Ad Honorem

Prestito Honorem di Banca UniCredit
Caratteristiche del prestito Ad Honorem di UniCredit Banca

Honorem è il finanziamento di UniCredit Banca dedicato a tutti gli studenti che hanno necessità di finanziare i propri studi. In questo caso, UniCredit apre una linea di credito – importo massimo 27.700 € – sul conto corrente. Il periodo di rimborso va da 12 a 180 mesi ed è possibile iniziare a pagare le rate dopo 2 anni il termine degli studi. In tale lasso di tempo – detto “periodo di grazia” – non matureranno interessi a debito.

Intesa Sanpaolo – Prestito per merito

Prestito d'onore Intesa Sanpaolo
Per Merito – il prestito d’onore di Intesa Sanpaolo dedicato agli studenti

Con il prestito per merito, Intesa Sanpaolo intende offrire agli studenti meritevoli un finanziamento il cui importo massimo può raggiungere i 50.000€ restituibili in 30 anni! Si tratta di un finanziamento molto cospicuo che copre studi e master anche all’estero.

Conclusioni

Il prestito d’onore, dunque, è una forma di finanziamento destinata a coloro che hanno intenzione di avviare un’attività in proprio e agli studenti: un investimento sul futuro, dal punto di vista economico e non solo.

Da leggere: finanziamenti a fondo perduto per liberi professionisti

Lascia un commento