Prestiti Fiditalia

Ultimo aggiornamento 24/07/2020 di Giuseppe Rossetti

I prestiti Fiditalia si possono richiedere direttamente online. Sono finanziamenti interessanti sia dal punto di vista dei tassi – generalmente competitivi – sia per la facilità e rapidità con cui vengono concessi.

Chi può richiederli

I prestiti personali di Fiditalia sono disponibili per i lavoratori dipendenti con contratto a tempo indeterminato, pensionati, lavoratori autonomi e lavoratori con contratto a tempo determinato.

Naturalmente, dato che non c’è certezza del rinnovo del contratto, la durata del finanziamento non può superare il doppio del periodo residuo del contratto di lavoro. In linea di massima quindi possono ottenere un prestito i lavoratori e i pensionati con età compresa fra i 18 e i 72 anni d’età.

Cerchi un prestito Veloce Facile da Ottenere? Se questo è ciò che desideri prova a richiederlo adesso direttamente Online bastano pochi click!

1. Richiesta Online con risposta immediata

2. Caricamento dei documenti e firma digitale

3. Esito in 24 ore

Ad ogni modo in linea generale i finanziamenti di Fiditalia sono accessibili a tutti coloro che hanno un reddito dimostrabile.

Fiditalia prestiti personali

Prestiti Fiditalia: offerte online

Fiditalia propone prestiti personali di tre tipologie. Il primo p il prestito Multipremia, i secondo è Fidiamo ed il terzo è Un1ka. Ognuno di questi assecondano le varie esigenze dei diversi clienti. Vediamo tutti i dettagli.

Prestito Multipremia

Multipremia è il prodotto finanziario di Fiditalia dedicato a tutti quei consumatori che sono ligi e puntuali nel pagamento delle rate. Infatti, chi è abituato a pagare con estrema puntualità le rate può trovare in Multipremia una buona soluzione che farà diminuire nel tempo il TAEG, determinante per far scendere l’importo delle rate da pagare.

Il meccanismo alla base di Multipremia prevede per i prestiti della durata minima di 48 mesi un ri-calcolo del TAEG quando lo stesso è più basso, rispetto a quello iniziale.

L’importo minimo richiedibile in questa formula è di 3.000 €, il massimo 30.000, da rimborsare in un tempo compreso fra 36 e 84 mesi.

Il TAN fisso massimo applicato è del 10,40% che può scendere sino al 4,95%, mentre il TAEG massimo corrisponde al 15,77% che scenderà al 9,54% con pagamenti puntuali.

Da leggere: come avere prestiti in 24 ore senza busta paga

Prestito Fidiamo

Fidiamo è il prestito personale Fiditalia che potremmo definire tradizionale e consente di stabilire l’importo da richiedere, compreso tra 3.000 e 30.000 €, con una durata di rimborso minimo di 24 rate e massima di 84 rate. Il TAN fisso massimo applicato è del 10,90% il TAEG è del 17,48%.

Un1ka

Un1ka è dedicata invece a chi ha già uno o più finanziamenti – trattasi di un prestito per consolidamento debiti – in corso con Fiditalia e necessita di nuova liquidità.

Con questo prodotto finanziario è quindi possibile sommare gli importi residui da rimborsare e richiedere il necessario per esaudire i propri desideri o risolvere le incombenze della quotidianità, pagando alla finanziaria una sola rata al mese, anziché due o tre.

L’importo massimo richiedibile deve essere compreso fra 3.000 e 30.000€ da versare in 24 o al massimo 84 mesi. In questo caso il TAN applicato sarà al massimo del 9,90% mentre il TAEG raggiungerà un tetto del 16,33%.

Da leggere finanziamenti senza busta paga Compass

Attenzione: per ottenere un prestito è sempre indispensabile avere un reddito dimostrabile.

Come si richiede

I prestiti Fiditalia possono essere richiesti previo calcolo della rata direttamente online oppure si può scegliere di contattare il Punto Credito più vicino per stipulare un contratto o ricevere una consulenza.

Ad ogni modo, se la soluzione prescelta è il “fai da te” online, sul sito ufficiale della finanziaria cliccando su “Richiedi un prestito online” si dovrà innanzitutto prendere visione ed accettare l’informativa sulla privacy.

Una volta acconsentito al trattamento dei propri dati personali l’istituto chiederà di indicare la provincia di appartenenza, necessaria a verificare quale sia l’agenzia più vicina al proprio domicilio. A questo punto si aprirà il modulo di richiesta da compilare con i dati del richiedente, compresa la mail ed il numero di telefono necessari ad essere ricontattati.

Se in questa fase non verranno richieste le copie di tutti i documenti, una volta ricontattati dal consulente della filiale ci si dovrà presentare all’appuntamento con un documento d’identità, il codice fiscale, il documento attestante il reddito (le ultime 3 buste paghe, la dichiarazione dei redditi, il cedolino pensionistico o il CUD secondo la categoria lavorativa di appartenenza), il codice IBAN e un’utenza domestica intestata.

Anche gli stranieri residenti in Italia possono richiedere un finanziamento a Fiditalia, ma devono presentare in filiale il permesso di soggiorno o la carta in corso di validità.

Da leggere: recensione del mini prestito Postepay

Erogazione e rimborso

L’accettazione della richiesta è seguita, entro 48 ore, dall’accredito del denaro sul proprio conto corrente; il rimborso può essere invece eseguito tramite RID – rapporto interbancario diretto – o a mezzo bollettino postale. Il contraente può scegliere se pagare le rate il 5, il 15 o il 28 di ogni mese ma la prima rata non può essere addebitata prima dei 20 giorni solari dall’accettazione del prestito.

Tassi di interesse

Il TAN, indipendentemente dal prodotto finanziario scelto, resta fisso mentre il TAEG in alcuni casi può superare il 17%. Le spese di istruttoria, sono variabili e dipendono essenzialmente dall’importo richiesto: comunque il costo massimo che la finanziaria richiede corrisponde a 300 €, alle quali si aggiungono 16,00 € di imposta di bollo, le spese di incasso rata pari a 3,00 € e 1,2€ per ogni rendiconto inviato. Esiste la possibilità di assicurare il proprio finanziamento con la copertura “Proxilia Credit”.

Valuta anche: prestiti tra privati

Conclusioni

Fiditalia è la società finanziaria che propone soluzioni flessibili per realizzare in tempi brevi i propri sogni: i diversi prodotti finanziari rispondono perfettamente alle differenti tipologie di consumatore, includendo anche i lavoratori con contratto a tempo determinato, per avvicinarsi alle esigenze di chi, pur avendo un lavoro precario, non vuole negarsi piccole e grandi soddisfazioni.

Ti interessa sapere come calcolare la rata di un quinto dello stipendio? Se la risposta è sì, ecco la guida pratica per calcolare la cessione del quinto.

Lascia un commento