Prestiti tra privati

Ultimo aggiornamento di Giuseppe Rossetti

I prestiti tra privati stanno prendendo sempre più piede nel settore creditizio. Questa forma di finanziamento, ha avuto una crescita esponenziale, registrando un aumento della domanda del 65% su base annua.

Quest’anno le cose sembrano ancora più promettenti, tutto questo grazie alle piattaforme Social Lending che operano online.

Probabilmente ti starai chiedendo: “Cosa sono questi Social Lending, cosa c’entrano con i finanziamenti tra privati?”. Ti assicuro che quanto ti sto per dire è strettamente connesso al prestito a cui sei interessato. Fidati e continua a leggere l’articolo…

Cerchi un prestito Veloce Facile da Ottenere? Se questo è ciò che desideri prova a richiederlo adesso direttamente Online bastano pochi click!

1. Richiesta Online con risposta immediata

2. Caricamento dei documenti e firma digitale

3. Esito in 24 ore

Prestiti tra privati italiani

Prestiti tra Privati 2020

Sei pronto a scoprire i nuovi prestiti tra privati italiani? Bene, procediamo!

Oggi tutto cambia rapidamente, fino a qualche anno fa, nessuno si sognava di poter richiedere ed ottenere un prestito veloce online, invece oggi è possibile, anzi, talvolta preferibile rispetto a quelli concessi dalla solita banca sotto casa.

Perché? Semplice, questi prestiti sono comodi, veloci e facili da ottenere se non si è considerati cattivi pagatori iscritti al CRIF o altre banche dati.

Oltre a quanto appena detto, c’è il fatto che l’offerta dei finanziamenti è così ampia e variegata che si ha la possibilità di scegliere il tipo di prestito più adatto alle proprie esigenze, per non parlare del fatto che per piccolo prestito la cui somma di denaro è poco rilevante i tempi di approvazione ed erogazione sono di sole 24 – 48 ore.

Da leggere: come avere piccoli prestiti velocemente

Anche i prestiti tra privati oggi sono disponibili sul web! Certo, rimane la versione classica, l’amico che ti presta i soldi, si fa una scrittura privata, un bonifico per rendere l’operazione tracciabile ed il gioco è fatto. Ma come ti dicevo i tempi sono cambiati… questi finanziamenti li trovi online sulle piattaforme peer-to-peer Lending, dove domanda e offerta si incontrano.

Prestiti tra privati online

Finanziamenti tra privati online
Finanziamenti

Quando si parla di finanziamenti da privati (social lending) si fa riferimento a una specifica tipologia di credito. In pratica, consiste nel ricorso a prestiti personali da privati tra italiani senza l’intervento di finanziarie o banche.

Il concetto principale alla base di questa opportunità, che potrebbe essere tradotta come “prestito sociale”. Si tratta in pratica dell’incontro tra chi ha bisogno di liquidità e chi ha denaro a disposizione e vuole metterlo a rendita per ottenere interessi.

Nella maggior parte dei casi questa forma creditizia viene proposta su Internet. Si parla, come detto, di prestiti disponibili sul Web in virtù di alcune realtà – piattaforme lending – che permettono l’incontro di domanda e offerta.

Da leggere: prestiti per protestati senza cessione del quinto

Vantaggi

Come accennato, i prestiti tra privati seri sono per il prestatore – che mette a disposizione il suo capitale – una fonte di guadagno. Si tratta, insomma, della fusione perfetta tra le regole dei sistemi bancari e quel mondo della sharing economy. Tutto questo è stato possibile solo grazie ad internet 2.0.

Per chi investe il denaro, i fattori che incentivano l’uso di queste piattaforme sono: semplicità con cui si può prestare denaro e gli alti rendimenti. Infatti, chi decide di prestare soldi, ottiene dei tassi di interessi che possono arrivare anche al 6%, al lordo delle tasse e delle insolvenze.

Ovviamente, per far sì che i prestiti tra privati siano sicuri e che gli investimenti siano garantiti, chiunque richieda un finanziamento viene valutato. In sostanza, vengono effettuati tutti quei controlli che fanno le banche attraverso l’interrogazione del credit bureau.

Chi ha una buona reputazione creditizia non ha quindi problemi ad ottenere un prestito. Diversamente chi non gode di una buona reputazione potrebbe avere dei potrebbero problemi simili a quelli che avrebbe con banche e finanziarie. L’accesso al credito non è scontato, questo a garanzia degli investitori.

Un altro vantaggio per chi presta denaro, sta nella diversificazione del denaro investito. Il prestatore può investire piccole quote su ogni richiesta di prestito. Così facendo il prestatore ottimizza il rischio. Si evita così di destinare tutto il proprio denaro a un solo soggetto che potrebbe, in seguito, rivelarsi insolvente.

Non bisogna temere, infine, i tentativi di frode. Con i prestiti tra privati seri fatti in Italia si incontrano le esigenze di credito e di guadagno di soggetti diversi, grazie a piattaforme web di provata affidabilità.

Da leggere: Prestiti a protestati, sono possibili?

Chi li eroga

Andando al nocciolo della questione, adesso ti dirò quali sono le principali società che offrono i prestiti tra privati tramite le piattaforme “social lending”. Iniziamo!

BLender, prestiti fino a 10.000 euro

Prestiti BLender

La prima società che eroga prestiti tra privati di cui vado a parlarti si chiama BLender, si tratta di una piattaforma Web molto attiva, disposta a concederti un finanziamento fino ad un massimo di 10.000 € che dovrai restituire entro 3 anni.

I requisiti necessari per richiedere un prestito sono i classici di sempre, un reddito dimostrabile, un documento di identità, essere residente in Italia ed avere una buona reputazione creditizia.

Una volta forniti tutti questi dati, BLender valuta la richiesta utilizzando un algoritmo chiamato – DirectMatch™. Quest’ultimo calcola il tuo Credit Score e se il risultato è positivo a quel punto la tua richiesta di prestito viene resa disponibile ai tanti prestatori iscritti alla piattaforma.

Una volta che i prestatori avranno accettato di finanziarti, entro brevissimo tempo avrai i tuoi soldi disponibili sul conto.

Se sei curioso di avere una idea dell’ammontare della rata, sul sito trovi il tooll dove puoi simulare un preventivo indicativo ottenendo così una idea di massima di quanto sarà la tua rata.

Smartika, prestiti fino a 15.000 €

Prestiti Smartika

Sempre rispondendo alla domanda “chi eroga prestiti tra privati” ora ti parlo di Smartika, la seconda piattaforma che offre questo genere di finanziamenti.

Il funzionamento è pressoché simile e come puoi vedere dall’immagine sopra, i tassi di interesse sono molto concorrenziali con un TAEG a partire dal 5,60%. No hai letto bene, “a partire da”, i tassi applicati non sono per tutti uguali, variano da persona a persona a seconda del “rating” che viene attribuito dopo aver fornito tutti i dati richiesti.

Si possono richiedere da 1.000 a 15.000€ i quali possono essere restituiti in 12, 24, 36, 48 mesi.

Come si richiede il prestito

  1. Andare sul sito, cliccare su “chiedi un prestito”:
  2. fornire tutte le informazioni richieste e concedere il permesso a consultare le banche dati per conoscere la tua storia creditizia;
  3. se sei finanziabile, ricevi il preventivo, ma bada bene, questo non significa che hanno accettato di darti i soldi, infatti se decidi di procedere – nel caso il preventivo è di tuo gradimento – il passo successivo è mandare indietro i documenti che provano quanto hai dichiarato in fase di richiesta di preventivo (in sostanza la documentazione che attesta il tuo reddito). Non prima però di aver firmando anche i documenti dove ti impegni ad accettare il prestito e quindi a restituirlo ai tuoi prestatori. Bada, con la firma dei documenti ti impegni a prendere il finanziamento qualora decidano di dartelo;
  4. Smartika controlla la veridicità di quanto hai dichiarato e se tutto corrisponde, provvede ad erogare il finanziamento sul tuo conto corrente. Ora non resta che pagare le rate.

Prestiamoci, prestiti da 1500 a 25.000€

Prestiti Prestiamoci

Come hai potuto notare dal sottotitolo, su Prestiamoci puoi chiedere addirittura un finanziamento di 25.000 euro!

Anche in questo caso valgono le regole di sempre… ottima reputazione creditizia che puoi anche asserire di avere quando in home page simuli la rata (i tassi di interesse applicati sono più bassi tanto più è buona la tua reputazione).

Puoi richiedere il prestito se: hai la cittadinanza italiana, un reddito dimostrabile (anche se da lavoratore autonomo), nessun protesto o segnalazioni al CRIF come cattivo pagatore, infine devi avere un conto corrente intestato da più di 6 mesi.

Come puoi richiedere il tuo finanziamento? 1) Vai sul sito Prestiamoci, 2) inserisci il tuo grado di reputazione (non mentire.. tanto poi controllano), 3) scegli l’importo che desideri ed il numero dei mesi in cui intendi restituire il prestito e pigia su “richiedi ora”. Adesso segui le altre semplici istruzioni a video, prepara i documenti da inviare via email o via fax ed attendi in responso. Bastano solo 24 ore per avere una risposta!

Chiedi anche a privati, familiari e amici

Se cerchi un prestito con tasso di interesse al 0%, sono 2 le strade da percorrere, la prima è quella di un prestito tra parenti o amici, il secondo è il prestito cambializzato.

Se hai chi può aiutarti in tal senso, basterà formalizzare la cosa con una scrittura privata e rendere tracciabile l’operazione finanziaria ricevendo il denaro tramite bonifico o tramite un assegno non trasferibile. Mi raccomando, rendete l’operazione chiara, il fisco potrebbe chiedere delucidazioni anche dopo molti anni.

Nel caso tu non abbia la possibilità di sfruttare il suggerimento che ti ho appena dato, puoi passare alla seconda opzione: le cambiali.

Questi prestiti tra privati possono essere dati anche senza busta paga

Alternativa: le cambiali

I prestiti cambializzati tra privati sono una buona alternativa. Come funziona questa formula che ti può facilitare non poco a trovare un prestatore? Laddove magari un amico non fidandosi pienamente ti ha negato il prestito, se gli dici che sei disposto a firmare una o più cambiali a garanzia probabilmente accetterà di aiutarti.

Anche nel caso di un prestito con cambiali è buona regola formalizzare l’operazione con una scrittura privata, ed anche in questo caso il denaro dovrebbe essere reso tracciabile grazie ad un versamento dello stesso sul tuo conto corrente o in alternativa tramite un assegno a te intestato e non trasferibile. Le ragioni sono le medesime di prima… il fisco potrebbe chiedere giustificazioni sulle operazioni svolte.

Naturalmente il tutto funziona se hai beni sequestrabili, altrimenti anche se sei disposto a firmare delle cambiali, nulla vale se poi chi le possiede non può fare alcuna rivalsa.

Convenienza

In linea di massima per quel che si vede da quanto dichiarato sui siti che ti ho indicato, la convenienza sembra esserci, o quanto meno sono in linea con altre offerte di prestito.

La convenienza rispetto ad un prestito personale chiesto in banca c’è nella maggior parte dei casi. La questione è semplice, ed è da ricercare nei minori costi di gestione. Essendo prestiti gestiti in rete, ci sono meno stipendi da pagare, niente sedi e sportelli bancari! Costi che gravano pesantemente sulla gestione, costi che paghi tu se prendi il finanziamento in banca.

Se però vuoi avere dati certi sulla convenienza dei prestiti tra privati, c’è solo un modo, devi mandare le richieste di preventivo a tutti i possibili prestatori e solo dopo averle valutate una ad una puoi davvero capire se sono vantaggiosi rispetto ad altri prestiti, sia essi online che no.

In linea di massima, dalle analisi fatte sui siti di cui ti ho parlato, il TAEG chiesto oscilla dal 5,25% all’8%, forse anche oltre. Di preciso non so dirtelo, perché le variabili in gioco sono tante. Però una idea di massima la possiamo avere.

Seguimi nel ragionamento…

Curiosando sul sito BLender, ho trovato un tool dove si può simulare la rendita media che un prestatore può ottenere, ho provato con un portfolio di 10.000€ (come puoi vedere nell’immagine qui sotto), il dato ottenuto, parla di una rendita per chi presta il denaro la cui media è del 7%. Da questo si può dedurre che alcuni prestiti avranno interessi piuttosto alti, probabilmente ben oltre l’8%. Come ti dicevo, solo chiedendo un preventivo puoi valutare se il finanziamento è realmente vantaggioso per te.

Rendita media portfolio BLender 10.000€

Con questo credo di essere giunto al termine. Spero di esserti stato di aiuto! Se hai domande o dubbi commenta l’articolo, appena posso ti rispondo. Continua a seguirci… a presto!

Lascia un commento