carta bancoposta piu

La Carta Bancoposta più, si colloca a pieno diritto, fra le carte di credito considerate flessibili. Offre una serie di peculiarità che permettono a chi la possiede, di gestire al meglio i propri acquisti, anche quando si tratta di programmare spese di una certa importanza. Di seguito, punto per punto, le caratteristiche.

Principali condizioni economiche

La Carta Bancoposta più, offre condizioni particolarmente vantaggiose rispetto a molte altre carte di credito della stessa tipologia. Il canone annuo è di soli 24 euro, mentre è possibile richiedere un fido iniziale che va dai 2.600 ai 3.600 euro, un plafond interessante, se si considera che, normalmente, l’offerta si aggira su una cifra di 1.500 euro per le carte di credito appena richieste.

Ovviamente, il plafond viene concesso dopo che la società emittente avrà valutato la situazione economica e patrimoniale del richiedente, ma questa è prassi normale.

Per quanto riguarda i tassi d’interesse applicati in caso di rateizzazione delle somme spese nell’arco di una mensilità, troviamo un TAN – tasso annuo nominale che si calcola sull’importo della somma utilizzata – pari a max 0% e un TAEG – tasso annuo effettivo globale – pari a max 18,82%. Le commissioni calcolate sono pari a 0,50 centesimi di euro al mese, per ogni 100 euro rateizzati.

Per ciò che riguarda l’utilizzo per acquisto di carburanti con Carta Bancoposta più, non si paga alcuna commissione, così come nel caso d’invio online dell’estratto conto che ha invece un costo pari a 1 euro nel caso si decida di riceverlo mensilmente in formato cartaceo.

L’estratto conto viene redatto sempre l’ultimo giorno del mese mentre l’addebito avviene il giorno 12 del mese successivo all’estratto conto; in pratica, si riceve l’estratto conto e l’addebito è relativo alle spese del mese di riferimento precedente.

Questa carta di credito, offre anche un servizio d’informazione tramite sms, la cui attivazione è gratuita. Gli sms informano relativamente le operazioni effettuate attraverso l’utilizzo della carta e sono un’importante strumento per tenere sotto controllo le spese durante il mese.

Prerogativa di Carta Bancoposta più è anche quella di poter effettuare prelievi in contati presso i bancomat. La commissione applicata per singola operazione, è pari al 4% della somma prelevata.

Per concludere con le informazioni utili relativamente le condizioni economiche offerte alla clientela di Bancoposta più, l’imposta di bollo, che viene calcolata su saldi superiori ai 77,49 euro ed ammonta a due euro.

Per ciò che riguarda l’assicurazione gratuita che si ottiene scegliendo di diventare titolari di Carta Bancoposta più, troviamo una bella sorpresa: non è infatti prevista una franchigia nei casi di utilizzo fraudolento della carta. E’ una garanzia totale offerta alla propria clientela che, nel caso in cui ad esempio la carta di credito venisse rubata e utilizzata in maniera fraudolenta, non si prevede la franchigia genericamente applicata a tutte le carte di credito e che solitamente è pari a 150 euro. Il che significa, che il titolare della carta è coperto solo per cifre al di sopra dei 150 euro. Con Bancoposta più invece, si è coperti totalmente dai rischi di uso fraudolento.

L’assicurazione prevede anche la tutela nei casi in cui si sia vittime di scippi o rapine del contante prelevato presso gli ATM, a patto che si denunci il fatto entro le 12 ore successive al prelievo, e persino un’assicurazione per ciò che riguarda l’eventuale furto o il danneggiamento dell’articolo acquistato con Carta Bancoposta più, ricordando però che la copertura assicurativa è valida per acquisti superiori ai 75 euro ed entro i 60 giorni successivi all’acquisto tramite la carta.

Ma non finisce qui: se si procede a un acquisto online di importo pari o superiore ai 200 euro e riceviamo un articolo danneggiato, non conforme alla descrizione o incompleto, ecco arrivare in soccorso – ancora una volta – la copertura assicurativa abbinata ai servizi pensati per i titolari di Bancoposta più.

La funzione revolving

Carta Bancoposta più, la carta di credito flessibile, consente di poter programmare acquisti anche di una certa entità, ma di pagarli comodamente a rate. Fin qui, è pari a una comune carta revolving, carta generalmente utilizzata da chi non ha un reddito e necessita di una carta con funzioni simili alla carta di credito, ma se analizziamo meglio le peculiarità relative al rimborso rateale, scopriamo delle vere chicche.

Innanzitutto, è possibile decidere in quante rate rientrare della somma spesa. Carta Bancoposta più rende liberi di decidere se pagare in 6/12/18 o 24 mesi. E’ necessario però ricordare che per poter pagare ratealmente, si deve avere un importo a debito pari a non meno di 180 euro.

Inoltre, l’addebito del pagamento della prima rata, avviene solo il 12 del secondo mese successivo all’acquisto: un’ulteriore dilazione di un mese che in tempi come questi non può che far piacere.

Carta Bancoposta più dona ai titolari la massima libertà di scelta per ciò che riguarda la rateizzazione: è infatti possibile decidere di rateizzare gli importi a debito, fino a due giorni prima dell’emissione dell’estratto conto, e questo rende possibile considerare fino all’ultimo momento, l’opportunità o meno di avvalersi della rateizzazione, magari in un periodo di spese maggiori.

Nonostante si decida per la rateizzazione, qualsiasi sia il periodo di mesi prescelto, è sempre possibile saldare in un’unica soluzione l’importo rateizzato residuo.

Chiedere la rateizzazione - opzione revolving - è semplicissimo: basta telefonare al numero verde 800.00.33.22 e concordare con l’operatore la rateizzazione che più si avvicina alle esigenze del titolare di Bancoposta più.

L’importo minimo delle rate è di 30 euro, una piccola somma anche per grandi acquisti, e la garanzia di una rata fissa è il massimo che ci si possa attendere per non trovarsi con sorprese poco gradite durante il periodo di rateizzazione, che sarà tenuto sotto controllo grazie a un estratto conto chiaro, dettagliato e che riporta sempre i costi del finanziamento.

Uno dei plus di Carta Bancoposta più è rappresentato dall’opportunità di poter trasferire denaro contante dalla carta al proprio conto corrente postale e poi decidere di rateizzare l’importo trasferito. E’ questo un modo per accedere al credito semplice e vantaggioso sotto molti aspetti. Anche nel caso del trasferimento di denaro, è possibile utilizzare il numero verde 800.00.33.22 oppure fare la richiesta online, accedendo all’area clienti sul sito Banco Poste.

Online è anche possibile effettuare un calcolo in base alla somma che si intende richiedere e alle rate che si decide di affrontare. Un modo per decidere con più chiarezza se e come ottenere credito spalmandolo in un determinato periodo di mesi.

La gestione online della carta

Con Carta Bancoposta più, si possono gestire molte operazioni online. Basta registrarsi, gratuitamente, al sito di Banco Poste, accedere all’area personale e da qui è possibile:

  • Attivare gratuitamente il servizio di consultazione online dell’estratto conto
  • Visualizzare tutte le operazioni effettuate con la carta, anche nei mesi precedenti
  • Effettuare bonifici sul conto corrente
  • Verificare la disponibilità residua sulla carta
  • Attivare o disattivare i servizi gratuiti di informazione tramite sms
  • Attivare o disattivare il nuovo sistema di codice di sicurezza Master card SecureCode che permette di acquistare online in piena sicurezza grazie ai codici temporanei che si ricevono sul cellulare tramite sms

Come si richiede

Ora che abbiamo scoperto tutte le peculiarità della Bancoposta più, ecco le modalità per richiederla.

Si può effettuare la richiesta sia online che recandosi presso l’Ufficio Postale.

Requisiti minimi

  1. È necessario non aver superato i 72 anni
  2. Avere un reddito da lavoro dipendente o autonomo dimostrabile oppure essere titolare di trattamento pensionistico
  3. Per i cittadini che non fanno parte della Comunità Europea, (UE 15*) è necessario dimostrare di risiedere in Italia da non meno di tre anni.
  4. Non ci sono soglie minime per ciò che riguarda il reddito.

Documenti da presentare

  • Documento d’identità in corso di validità
  • Tessera sanitaria/codice fiscale
  • Per i dipendenti, le ultime due buste paga. Per gli autonomi, l’ultimo Modello Unico. Per i pensionati, gli ultimi due cedolini della pensione.
  • Il permesso di soggiorno è richiesto ai cittadini extra UE (UE 27)

Coclusioni

Bancoposta Più è senzaltro un prodotto da tenere in considerazione se si sta pensando di attivare una carta revolving. Molto ilteressante è la copertura assicurativa inclusa ed anche il metodo di rimborso è ben strutturato ed è facilmente gestibile tramite il numero verde 800.00.33.22. Molta attenzione è stata prestata alla sicurezza delle transazioni, infatti questa carta utilizza il protocollo 3D SecureCode e di conseguenza offre una grande protezione contro le truffe online.