Prestiti BancoPosta Auto

Ultimo aggiornamento 24/07/2020 di Giuseppe Rossetti

Devi cambiare la tua vecchia macchina! La prima cosa che ti è venuta in mente è quella di cercare su internet, sei subito corso al pc ed hai digitato sul motore di ricerca le due parole magiche, ovvero “finanziamento auto”. Si è aperto un mondo! Scorrendo tra i vari link proposti hai visto questo articolo dal titolo “Prestiti BancoPosta Auto“, una recensione dedicata al finanziamento offerto da Poste Italiane ai suoi correntisti ed hai deciso di leggerla per saperne di più. Pronto alla lettura? Bene, procediamo!

Caratteristiche dei Prestiti BancoPosta Auto

Prestito BancoPosta Auto: recensione ed opinioni

I finanziamenti Bancoposta Auto sono dedicati a coloro che vogliono ottenere un finanziamento per l’acquisto di una vettura nuova o usata.

Le caratteristiche generali del finanziamento prevedono:

Cerchi un prestito Veloce Facile da Ottenere? Se questo è ciò che desideri prova a richiederlo adesso direttamente Online bastano pochi click!

1. Richiesta Online con risposta immediata

2. Caricamento dei documenti e firma digitale

3. Esito in 24 ore

  • Importi richiedibili: dai 10 ai 30 mila euro
  • Durata del finanziamento: 84 mesi
  • Modalità di rimborso: rate mensili
  • Assicurazione: è possibile stipulare una polizza facoltativa a protezione del prestito

Descrizione completa

Come si evince da nome, questo è un finanziamento dedicato all’acquisto di un’auto nuova o usata. La domanda per ottenerlo può essere effettuata in tutti gli uffici postali presenti in Italia. Inoltre, è possibile fissare tramite telefono o online un appuntamento nel caso si abbiano particolari esigenze di orario a causa di impegni lavorativi o familiari.

Vediamo insieme quali sono le caratteristiche complete del prodotto proposto.

Requisiti:

  • essere residenti in Italia;
  • avere un reddito dimostrabile;
  • avere una buona reputazione creditizia.

Documenti richiesti:

  • carta di Identità in corso di validità;
  • ultime due buste paga;
  • ultima dichiarazione dei redditi;
  • preventivo di acquisto di un’auto nuova o usata;
  • tessera Sanitaria;
  • per i residenti in Italia, ma con cittadinanza extracomunitaria, sarà necessario portare anche il permesso di soggiorno a tempo indeterminato.

Importo richiedibile: dato che è un prestito finalizzato all’acquisto della vettura la cifra minima richiedibile è pari a 10 mila euro ed è possibile arrivare sino a un massimo di 30 mila.

L’importo finanziato sarà comunque in linea con il preventivo rilasciato dalla concessionaria. Dunque se la macchina ha un prezzo di 16 mila euro, sarà possibile richiedere questa precisa somma un importo inferiore.

Durata del finanziamento: la durata parte da un minimo di 30 mesi sino a un massimo di 7 anni.

Assicurazione: la copertura assicurativa non è obbligatoria, ma facoltativa. Questa serve per tutelare il finanziamento durante tutta la sua durata. Il prodotto proposto dal gruppo è Posteprotezione Prestito.

Da leggere: prestiti personali Agos

Esempi di finanziamento

Di seguito puoi vedere alcuni esempi di finanziamento. Una raccomandazione: come tasso di interesse di riferimento usa il TAEG, questo è il tasso che include costi e spese ed è quello più veritiero. Ricorda anche che quando l’assicurazione è facoltativa, solitamente la sua incidenza non viene calcolata nel TAEG, in quanto, essendo facoltativa la si mette solo dopo. Nessun problema ma tienine conto quando fai dei raffronti con altre offerte di finanziamento.

Prestito da 14.000 mila euro

  • Durata: 72 mesi
  • Rata mensile: 240,37 euro
  • Tassi di interesse: Tan fisso 7,25% e TAEG 7,64%

Prestito 15.000 mila euro

  • Durata: 72 mesi
  • Rata mensile: 269,62 euro
  • Tassi di interesse: Tan fisso 8,90% e TAEG 9,33%

Prestito 24.000 mila euro

  • Durata del prestito: 78 mesi
  • Rata mensile: 378,00 euro
  • Tassi di Interesse: Tan fisso 6,50% e TAEG 6,79% 

Da leggere: prestiti Compass

Erogazione e rimborso

Il prestito dopo l’approvazione viene versato con accredito diretto sul Conto Banco Posta. Per i titolari del Libretto di Risparmio postale si può ritirare la cifra fino a 10 mila euro in contanti, per cifre superiori viene dato un assegno circolare non trasferibile.

Il rimborso avviene con addebito diretto sul conto corrente Banco Posta. Per i titolari di un libretto postale nominativo, invece bisogna corrispondere la cifra con il pagamento di bollettini postali mensili. Il costo del bollettino è a carico del cliente.

Opinioni

Le opinioni sul finanziamento sono per lo più positive. Infatti, questo presenta diversi punti a suo favore. Il primo è quello di poter essere impiegato per l’acquisto sia di un’automobile usata sia nuova con tassi di interesse vantaggiosi per il richiedente. Il secondo vantaggio sta nella possibilità di ottenere un prestito che arriva a finanziare fino a trentamila euro.

Di contro, c’è che per fare richiesta è necessario aprire un Conto BancoPosta o un libretto postale. Quindi se non si è in possesso di un conto emesso da Poste Italiane, sarà necessario aprirlo prima di richiedere il prestito.

Un’altra piccola pecca di questa forma di finanziamento finalizzato all’acquisto, è data dal fatto che è necessario rivolgersi in un ufficio postale per la richiesta e non si può formulare online. A parte quest’aspetto in linea definitiva possiamo dire che il prestito per l’acquisto dell’auto è molto apprezzato e una buona alternativa alle linee di credito proposte dal concessionario.

Da leggere: prestiti Findomestic

Lascia un commento