Microcredito 5 Stelle: cos’è, come funziona

Ultimo aggiornamento 14/07/2020 di Giuseppe Rossetti

Stai per aprire un’attività o per avviare una Start up? Sicuramente sarai alla ricerca di un finanziamento che ti permetta di ottenere i fondi necessari a realizzare la tua idea imprenditoriale. Tra le varie offerte, hai sentito che c’è la possibilità di accedere al Microcredito 5 stelle, ma non sai bene regole e funzionamento? Allora sei nel posto giusto per scoprire tutti i dettagli di questo prestito. Continua la lettura.

Prima di presentarti tutte le caratteristiche del prestito del Movimento Cinque Stelle, sappi che questo è emesso in favore di tutti coloro che hanno un’idea innovativa o stanno per avviare un’impresa in Italia.

La possibilità di accedere a questo fondo è possibile grazie agli stipendi restituiti dagli eletti del Movimento. Mediante questo fondo sino ad oggi sono state finanziate all’incirca 6000 mila imprese.

Cerchi un prestito Veloce Facile da Ottenere? Se questo è ciò che desideri prova a richiederlo adesso direttamente Online bastano pochi click!

1. Richiesta Online con risposta immediata

2. Caricamento dei documenti e firma digitale

3. Esito in 24 ore

Il finanziamento però non viene dato direttamente dal partito, ma questo si presenta solo come garante in accordo con diverse banche presenti sul territorio italiano.

Per accedervi c’è bisogno di seguire un iter ben preciso. Tale procedura prevede la richiesta della garanzia e se questa viene accettata allora sarà possibile andare in banca per l’istruttoria del finanziamento.

Vediamo dunque nel dettaglio quali sono le caratteristiche di questo sostegno alle imprese e come funziona la richiesta.

Microcredito 5 Stelle

Caratteristiche del fondo per il Microcredito 5 Stelle

Il microcredito del Movimento Cinque Stelle permette l’accesso a un finanziamento agevolato dedicato principalmente a imprese, lavoratori autonomi e Start Up che hanno idee innovative. Obiettivo comune: incrementare il mercato del lavoro e le assunzioni.

Il tetto finanziabile massimo di copertura è per progetti entro i 25.000€, in alcuni casi però questo tetto può essere superato e raggiungere i 35.000€.

Il prestito del Movimento 5 Stelle agisce come un fondo di garanzia e presenta alcune differenze con quelli emessi dallo Stato o dall’Unione Europea. Quest’ultimo infatti prevede anche un servizio di supporto, monitoraggio, assistenza e formazione.

Il fondo trova le risorse necessari grazie alla cessione di parte degli stipendi dei parlamentari. Questi vengono depositati a garanzia salvo buon fine dei prestiti erogati agli imprenditori.

Tutti possono chiedere questa agevolazione, anche coloro che non sono iscritti al Movimento o che hanno idee politiche diverse.

Il sostegno viene garantito dal momento in cui si fa l’istruttoria in banca. Il percorso formativo poi viene seguito per tutta la durata del finanziamento. In questo modo, si dà la possibilità all’azienda di crescere e di affrontare le eventuali difficoltà di gestione dell’impresa.

Da leggere: guida ai prestiti Findomestic

Chi può richiedere il Microcredito? I requisiti

Il principale vantaggio di questa agevolazione è il non dover presentare garanzie reali come avviene invece per la richiesta di un finanziamento tradizionale.

Ad erogare il prestito sono le banche convenzionate che sempre e comunque valuteranno i progetti anche se questi godono del sostegno del fondo di garanzia.

Ad ogni modo, per poter avere accesso ai fondi del Movimento 5 Stelle vi sono dei requisiti da soddisfare.

Innanzi tutto è necessario:

  • avere un’idea imprenditoriale o un progetto per una nuova Start Up;
  • essere lavoratori autonomi titolari di una partita IVA da 5 anni;
  • avere un’impresa individuale con al massimo 5 dipendenti;
  • essere titolari di una micro impresa con non più di 10 dipendenti.

Se rientri in una di queste opzioni puoi richiedere un sostegno del fondo di garanzia 5 Stelle. Invece, nel caso in cui si abbia un’impresa o attività già avviata ci sono ulteriori limiti da rispettare. Vediamole.

Le microimprese non devono superare i 300.000€ di guadagni annui, mentre le imprese individuali i 200.000€.

Infine, c’è anche un limite in caso di indebitamento, infatti non si devono avere debiti superiori ai 100.000€.

Da leggere: come avere prestiti immediati senza garanzie

Come richiederlo

pagina richiesta microcredito 5 stelle

Prima di andare in banca per chiedere il prestito è necessario effettuare una richiesta formale per l’accesso ai fondi del Movimento 5 Stelle. La domanda può essere effettuata durante tutto il corso dell’anno, l’unico limite è dato dalla disponibilità dei fondi. Infatti, questi non sono illimitati, ma ogni anno vengono stabiliti in collaborazione con il Ministero e valutati in base ai versamenti effettuati dagli eletti del Movimento 5 Stelle.

La domanda può essere fatta direttamente attraverso il sito dedicato e che lavora sotto il controllo del Ministero dello Sviluppo Economico.

Come  richiedere il prestito 5 stelle:

  • come prima cosa bisogna registrarsi sul sito: microcredito;
  • dopo la registrazione è necessario accedere al portale e compilare tutti i moduli necessari per la richiesta della garanzia;
  • se ci sono i fondi e l’idea o la tua impresa rientra nei requisiti previsti, allora si ottiene un documento da presentare alla banca.

Prima di rivolgerti a uno degli istituti di credito partner (la lista la puoi trovare sul sito del Movimento 5 Stelle) è necessario creare il progetto. Questo deve includere il piano di investimento e segnalare anche quali sono tutte le spese che si sosterranno per l’attività.

Serve quindi realizzazione di un Business Plan completo. Questo documento deve mettere in luce le potenzialità del progetto oltre che i costi. Deve comunicare la location scelta e tutte le informazioni necessarie a illustrare al meglio la tua idea.

Se hai bisogno di qualcuno che ti sostenga nella realizzazione del business plan puoi chiedere aiuto ai consulenti e commercialisti associati al progetto. Questi possono aiutarti sia nella stipula della domanda sia nella redazione del Business Plan. Per consultare chi sono i professionisti ai quali puoi rivolgerti puoi leggere la lista sul sito dell’Aidc.

Ottenuto il finanziamento, tutte le spese dovranno poi essere legate strettamente all’attività imprenditoriale e bisogna anche dare dimostrazione di ciò. Infatti, quando il finanziamento viene erogato dopo è necessario dimostrare con fatture e documenti che sono state effettuate spese ammissibili.

Nel caso in cui ottenuti i soldi, questi non vengano impiegati rispettando le regole imposte, allora ci sarà la revoca del finanziamento e sarà necessaria la restituzione del credito già utilizzato.

Infine, prima dell’erogazione del prestito sarà la Banca stessa a illustrarti quali sono le modalità di rimborso, le condizioni, i tassi di interesse applicati e il piano di ammortamento dell’intero finanziamento. Il microcredito cinque stelle non presenta nessuna somma a fondo perduto, ma permette di accedere a un tasso agevolato .

Spese ammissibili per il finanziamento

Le spese che sono ammesse al finanziamento sono dettagliate nel regolamento del Microcredito 5 Stelle. I soldi ottenuti possono essere impiegati per: l’acquisto di beni, servizi, merci da rivendere ecc.

Infine, è possibile usare il credito anche per i corsi di formazione e retribuzione dei nuovi assunti come anche per finanziare le attività legate allo svolgimento di impresa.

Lascia un commento