Cessione del quinto BancoPosta

Ultimo aggiornamento di Giuseppe Rossetti

Sei un dipendente pubblico e stai pensando di richiedere un prestito per realizzare un progetto che hai in mente da tempo? Forse il prestito con Cessione del quinto BancoPosta è il finanziamento che fa al caso tuo, non prima però di averne analizzato tutti i dettagli.

Quindi, se davvero desideri conoscere le sue caratteristiche, i requisiti necessari per richiederlo, l’importo finanziabile e quali opinioni ci sono sul prodotto finanziario, questo è l’articolo giusto per te. Prenditi qualche minuto e scopri tutto quello che c’è da sapere, così da poter decidere se inoltrare la tua domanda o valutare altre proposte.

Caratteristiche

Quinto BancoPosta: cessione del quinto dipendenti pubblici

Con la cessione del quinto BancoPosta si può avere un prestito personale mettendo a garanzia il proprio stipendio da dipendente pubblico.

Cerchi un prestito Veloce Facile da Ottenere? Se questo è ciò che desideri prova a richiederlo adesso direttamente Online bastano pochi click!

1. Richiesta Online con risposta immediata

2. Caricamento dei documenti e firma digitale

3. Esito in 24 ore

Questo finanziamento è veloce da richiedere e non c’è bisogno di avere un conto presso la Posta per poterne fare domanda. Infatti, l’eventuale erogazione della somma, può avvenire direttamente sul proprio conto corrente bancario personale.

Oltre all’accesso agevole, questo prodotto permette di utilizzare i soldi richiesti per finalità differenti ad esempio per l’acquisto di un bene, per investire in un nuovo progetto o per l’estinzione di finanziamenti già in corso.

Infine, tra le caratteristiche principali del troviamo la possibilità di richiedere una rateizzazione che va da un minimo di 36 sino a un massimo di 120 mesi.

Entriamo adesso nel dettaglio per scoprire tutte le informazioni utili sul finanziamento proposto dal gruppo.

Importo finanziabile

L’importo finanziabile è valutato in base all’importo netto dello stipendio percepito, la durata e l’età del richiedente.

Il massimo avallato è pari a 150 mila euro di montante (quota capitale più interesse) e solo nel caso in cui si chieda la cessione congiunta del quinto e della delegazione di pagamento (pari a 2/5 dello stipendio). In caso di cessione esclusiva di 1/5 il massimo del montante, tra quota capitale e interesse dev’essere pari a 75 mila euro.

Da leggere: guida al rinnovo della cessione del quinto

Chi la può richiedere

Questo prodotto finanziario è pensato per i dipendenti che presentano un contratto di lavoro pubblico o statale.

Dunque, possono richiederlo:

  • Dipendenti Pubblici
  • Statali
  • Carabinieri
  • Forze Armate

Oltre ad essere impiegati presso uno di questi enti, è necessario anche:

  • Avere una storia creditizia pulita
  • Non essere stati segnalati come cattivi pagatori
  • Non avere protesti in corso

Per richiedere il prestito Quinto BancoPosta contatta Poste Italiane al numero 800.00.33.22 e fissa un appuntamento con un consulente di zona.

Da leggere: guida al prestito Postepay

Documenti necessari

I documenti richiesti sono:

  • Carta di identità in corso di validità
  • CUD
  • Modello 730
  • Tessera sanitaria
  • Ultime due buste paga
  • estratto conto Inps (solo nel caso in cui simulando il finanziamento si superino i 60 anni di età alla fine del piano di ammortamento)
  • documento di conteggio estintivo nel caso si abbiano in corso altri finanziamenti o cessioni
  • Permesso di soggiorno a tempo indeterminato, nel caso si sia un cittadino extra comunitario assunto presso un ente statale o pubblico.

Valuta anche: cessione del quinto UniCredit

Erogazione del prestito

Per i clienti BancoPosta l’erogazione avviene con accredito diretto su conto postale. In caso contrario, è possibile richiedere il bonifico diretto verso il proprio conto bancario, oppure mediante un assegno non trasferibile intestato al richiedente.

Come si paga la rata

Il rimborso della rata avviene mediante una trattenuta diretta dallo stipendio. L’importo è pari a 1/5 dell’importo netto del cedolino mensile. Oppure a 2/5 nel caso in cui si chieda anche la delegazione di pagamento.

Assicurazione

La copertura assicurativa sulla vita e rischio perdita del lavoro sono obbligatorie. Il costo mensile per la copertura viene definito al momento della richiesta del finanziamento.

Da leggere: Come richiedere un Prestito BancoPosta

Esempio di Finanziamento

Facciamo un piccolo esempio del finanziamento che si può ottenere con uno stipendio mensile pari a 1300 euro e con una durata pari a 10 anni.

In questa simulazione il prestito prevede:

  1. Importo totale finanziato: 22.3125,95 mila euro;
  2. tassi di interesse fissi con Tan al 6,20% e TAEG al 6,38%;
  3. rata mensile da corrispondere pari a: 250 euro;
  4. importo totale dovuto con gli interessi: 30 mila euro;
  5. interessi e costi totali: 7.684,05.

Per questo finanziamento, non ci sono spese previste per: imposta di bollo, istruttoria della pratica, comunicazioni periodiche, gestione della rata e incasso.

Da leggere: Prestiti Personali Poste Italiane

Conclusioni

La cessione del quinto di Poste Italiane è un prodotto pensato per i dipendenti pubblici. Un vantaggio di questo prestito è sicuramente la possibilità di ottenere credito fino a 75 mila euro. La documentazione richiesta perché è minimale in quanto il finanziamento è assicurato.

Un altro punto a favore di questo finanziamento è che il tasso d’interesse applicato è basso ed inoltre non ci sono spese d’istruttoria, imposta di bollo e costi per l’incasso della rata.

In conclusione, per i dipendenti pubblici che sono alla ricerca di un prestito personale la cessione del quinto di Poste Italiane può essere una buona alternativa ai finanziamenti tradizionali.

Lascia un commento