Cessione del quinto Fiditalia

Ultimo aggiornamento 26/08/2020 di Giuseppe Rossetti

Cerchi una cessione del quinto ma sei avanti con l’età e tutti te la negano? Buone notizie! Prova a chiedere “Quintocè” la cessione del quinto Fiditalia e probabilmente anche tu potrai accedere al finanziamento senza problemi.

Caratteristiche

La cessione del quinto Fiditalia si chiama Quintocè ed è articolata in 3 offerte specifiche, quella per i dipendenti pubblici, privati e pensionati.

Cessione del Quinto Fiditalia

Online è possibile accedere all’informativa legale e ad alcuni esempi relativi alle 3 tipologie. L’eccezionalità di Fiditalia sono i limiti di età: il prestito con cessione del quinto è accessibile anche a 90 anni, ben 5 anni in più rispetto al limite normalmente indicato da altre finanziarie o banche.

Cerchi un prestito Veloce Facile da Ottenere? Se questo è ciò che desideri prova a richiederlo adesso direttamente Online bastano pochi click!

1. Richiesta Online con risposta immediata

2. Caricamento dei documenti e firma digitale

3. Esito in 24 ore

È inoltre accessibile anche a dipendenti con contratto a tempo determinato.

Come si richiede

Per richiedere un preventivo è sufficiente telefonare al numero verde 02 43018799. Risponde dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 18.00.

Per richiedere un finanziamento è necessario recarsi in filiale, mentre per ottenere maggiori informazioni è possibile telefonare al numero verde 02-43018799.

Quanto si può richiedere

Il massimo richiedibile è dato dal calcolo del quinto dello stipendio o della pensione moltiplicato per il numero degli anni.

Simulazione calcolo della rata cessione del quinto Fiditalia
Nell’immagine la simulazione di calcolo per una cessione del quinto della pensione con rata paria a 150 euro. Questi, moltiplicati per 120 rate (nel caso di un prestito a 10 anni), l’ammontare richiedibile tassi di interesse inclusi è di 18.000,00 euro di cui su conto del richiedente ne verranno accreditati 12.442,24€ in quanto vi sono 5.558,00€ di costi ed interessi calcolati su un TAEG dell’8,14%.

Quintocè Fiditalia per pensionati

Per i prestiti ai pensionati è l’ente di previdenza a occuparsi del rimborso rata tramite una trattenuta direttamente dal cedolino della pensione.

Hanno accesso al credito secondo le stesse modalità dei dipendenti pubblici e privati, fatto salvo che l’importo erogabile viene calcolato in modo proporzionale all’ammontare della pensione. Non si menzionano convenzioni Inps.

A titolo esemplificativo e secondo i parametri vigenti fino a fine dicembre 2017, il sito riporta diverse ipotesi di finanziamento e rimborso. Questo è il caso di un pensionato di 65 anni:

  • Importo totale del credito: 13.000 euro
  • Importo Rata: 199,00 euro
  • Durata: 84 mesi
  • Importo totale dovuto: 16.716,00 euro
  • TAN fisso: 6,58%
  • TAEG: 7,70%

Da leggere: prestiti per i pensionati fino a 90 anni

Quintocè Fiditalia per dipendenti pubblici

Per i dipendenti pubblici e privati possono venire applicate diverse condizioni, anche se non viene fatto esplicito riferimento a convenzioni particolari applicate.

I dipendenti privati hanno accesso al credito secondo questi parametri:

  • L’importo è erogato proporzionalmente allo stipendio netto mensile e al TFR maturato.
  • La durata varia da un minimo di 24 mesi ad un massimo di 120
  • Il TAN è fisso
  • Il TAEG è variabile in funzione del profilo di rischio del richiedente: una volta individuato, rimane fisso per tutta la durata del rimborso
  • Alcune spese sono fisse: 350 euro di istruttoria e 16 euro di bollo all’apertura di ogni nuovo contratto
  • Non ci sono spese di incasso rata né di invio del rendiconto finanziario.
  • Il pagamento avviene con trattenuta diretta dalla busta paga.

Chi è impiegato nel settore pubblico ha accesso al credito secondo parametri identici, fatto salvo che per il calcolo dell’importo erogabile si tiene presente solo dello stipendio netto mensile.

Si prende ad esempio un dipendente pubblico con 40 anni di età e 15 anni di anzianità di servizio. Ecco 3 simulazioni per differenti importi e durate:

  • Importo totale del credito: 13.000 euro
  • Importo Rata: 199,00 euro
  • Durata: 84 mesi
  • Importo totale dovuto: 16.716,00 euro
  • TAN fisso: 6,58%
  • TAEG: 7,70%

Secondo esempio, con importo differente:

  • Importo totale del credito: 25.500 euro
  • Importo Rata: 279,00 euro
  • Durata:120 mesi
  • Importo totale dovuto: 33.480,00 euro
  • TAN fisso: 5,37%
  • TAEG: 5,83%

Valuta anche: cessione del quinto UniCredit

Quintocè Fiditalia per dipendenti privati

Si prende ad esempio un dipendente privato con 40 anni di età e 15 anni di anzianità di servizio. Ecco 3 simulazioni per differenti importi e durate:

  • Importo totale del credito: 16.000 euro
  • Importo Rata: 259,00 euro
  • Durata: 84 mesi
  • Importo totale dovuto: 21.756,00 euro
  • TAN fisso: 8,48%
  • TAEG: 9,59%

Da leggere: guida al rinnovo della cessione del quinto

Quali sono le coperture assicurative?

Come previsto dalla legge, anche la cessione del quinto di Fiditalia gode della polizza assicurativa rischio vita e impiego. Si tratta di una copertura che consente di portare a termine il pagamento dell’intero prestito nel caso in cui per (cause di forza maggiore) il debitore non fosse più in grado di farlo.

Da leggere: guida all’assicurazione rischio vita e impiego

Domande e risposte

  • D: Sono un pensionato con più di 80 anni: posso accedere al finanziamento con cessione del quinto?
  • R: Sì, il prestito si estende anche a chi ha 90 anni alla fine del contratto. Va quindi valutato un prestito dalla durata adeguata.
  • D: Sono un dipendente a tempo determinato: posso accedere al finanziamento con cessione del quinto?
  • D: Sì, Fiditalia è una delle pochissime finanziarie a concedere il prestito con cessione del quinto anche a chi ha un contratto a tempo determinato. In questo caso la durata massima coincide con la durata del contratto stesso.
  • D: Siete convenzionati con l’INPS?
  • R: Sì, Fiditalia è convenzionata con l’INPS

Commenti (2)

  1. MARCELLO BALTA

    10/07/2020
    • Giuseppe Rossetti

      10/07/2020

Lascia un commento