Consolidamento debiti rata unica

Il consolidamento debiti è una soluzione che, come suggerisce il suo stesso nome, ha lo scopo di consolidare più debiti: in altri termini, permette di riunire in un solo finanziamento più prestiti, eventualmente con l'aggiunta di liquidità supplementare. Un'opportunità che merita di essere presa in considerazione, anche in virtù della varietà di opzioni offerte dal mercato.

Prestito per consolidamento dei debiti

Esaminando nel dettaglio i pro e i contro del consolidamento debiti, non si può fare a meno di notare che si tratta di un'operazione relativamente complessa dal punto di vista della valutazione della fattibilità e del processo di istruttoria: è necessario, infatti, procurarsi tutti i documenti relativi ai finanziamenti che si desidera estinguere e ottenere i conteggi estintivi, che attestato qual è la cifra ancora da versare.

Detto questo, i vantaggi che ne derivano sono molteplici: è chiaro, infatti, che dover pagare una sola rata al mese invece di due o più è comodo e, per certi versi, conveniente, anche in virtù del tasso fisso di cui si usufruisce.

Le garanzie

Nella maggior parte dei casi, gli istituti di credito che decidono di concedere un finanziamento per il consolidamento debiti non richiedono la presentazione di garanzie reali: non ci sono, quindi, beni di proprietà da ipotecare né diritti di pegno in gioco.

Ad ogni modo, in circostanze specifiche gli istituti finanziatori potrebbero decidere, al fine di contenere il rischio di insolvenza, di far firmare al richiedente un accordo in cui viene prevista lacambializzazione delle rate; in altri casi, entra in gioco una sola cambiale che garantisce tutta la somma erogata o almeno una sua parte.

In linea di massima, comunque, la più diffusa forma di garanzia è rappresentata dalla firma di un terzo fideiussore o di un coobbligato garante dell'operazione: vi si ricorre in modo particolare se il richiedente ha un'anzianità lavorativa non molto lunga o se il prestito prevede un importo abbastanza significativo, o ancora se si è in presenza di chi in passato ha avuto problemi nella restituzione dei prestiti sottoscritti.

Il contratto

In un contratto di consolidamento debiti, devono essere riportati l'entità del finanziamento, il tasso annuo effettivo globale (in gergo TAEG), le eventuali garanzie richieste, le modalità del finanziamento, la causale degli oneri non compresi dal calcolo del tasso annuo effettivo globale, il tasso di interesse che viene praticato, i maggiori oneri in caso di mora e, ovviamente, i dati del finanziatore, oltre che quelli dell'intermediario del credito.

Se una o più rate non vengono pagate, di solito gli interessi dovuti vengono aumentati, e può essere prevista l'applicazione di una mora, a seconda di quanto stabilito nel contratto sottoscritto.

Chi li eroga

Sono numerosi gli istituti di credito ai quali ci si può rivolgere per il consolidamento debiti: tra gli altri, vale la pena di menzionare:

  1. Unicredit
  2. Compass
  3. Agos
  4. Bnl
  • Con Unicredit, la soluzione prevista prende il nome di Credit Express Compact, grazie alla quale è possibile estinguere non solo i prestiti attivati con Unicredit ma anche gli altri finanziamento. Il prestito che può essere richiesto è tra i 3mila e i 50mila euro: per tutta la durata del finanziamento la rata resta fissa, e immutato rimane anche il tasso di interesse. Per richiedere Credit Express Compact di Unicredit è necessario fornire la documentazione reddituale di riferimento: il modello UNICO se si è liberi professionisti, l'ultimo cedolino della pensione se si è pensionati, l'ultima busta paga se si è lavoratori dipendenti.
  • La soluzione prevista da Compass, invece, si chiama Unica: in questo caso, l'importo massimo è di 30mila euro, sempre con un tasso di interesse fisso, e il rimborso può essere effettuato con un bollettino Compass (in un punto vendita Lottomatica, in una ricevitoria Sisal o in un ufficio postale) o con addebito automatico sul conto corrente postale o bancario.
  • Il consolidamento debiti di Agos, poi, presenta il vantaggio di essere proposto da una realtà che vanta una lunga esperienza nel settore, e che quindi è garanzia di affidabilità: che vi si ricorra per diminuire il budget mensile necessario per il pagamento di un debito, per la creazione di liquidità supplementare o per qualsiasi altro motivo, può essere esteso fino a dieci anni, ma sono possibili anche soluzioni personalizzate con durate superiori. Per gli imprevisti e per le emergenze, inoltre, può essere richiesto un importo aggiuntivo.
  • Infine c'è In Novo, la proposta di Bnl a tasso fisso, che garantisce un'istruttoria semplice e una rata sostenibile e, soprattutto, l'opportunità di abbinare opzioni facoltative come l'Opzione Reload, che permette di ottenere un nuovo credito già a sei mesi di distanza dall'erogazione del primo prestito, o l'Opzione Flexi, con la quale si può richiedere il rinvio di una o più rate se necessario.

Conclusioni

In conclusione, il consolidamento debiti è lo strumento a disposizione di tutti coloro che hanno la necessità di semplificare la gestione dei propri finanziamenti raggruppandoli in un solo prestito: il mercato propone una grande varietà di soluzioni, in grado di assecondare le preferenze e le necessità più diverse.