Migliori Carte di Credito Gratuite

Vuoi fare shopping online, pagamenti elettronici e prelievi in tutta sicurezza e per questo motivo stai cercando una carta di credito gratuita? Non preoccuparti, ti aiuto io a scegliere la migliore tra le centinaia messe a disposizione dai vari istituti di credito. Molto probabilmente non sai che ogni istituto applica dei parametri e dei costi differenti e per questo motivo è importante che tu sappia quale sia la carta di credito più adatta alle tue esigenze.

Carte di credito gratuite

Esiste davvero una carta di credito gratuita?

Ebbene . Contrariamente a quanto tu possa pensare puoi richiedere alla tua banca una carta di credito gratuita grazie alla quale fare i tuoi acquisti in piena libertà, senza doverti ogni volta preoccupare di portare con te del denaro in contanti o ricaricare la carta.

Ci sono costi nascosti? In realtà non ti posso fornire una risposta che sia valida per tutte le carte di credito. Se quest’ultima è legata ad un conto che a sua volta prevede dei costi fissi mensili è chiaro che anche la carta alla fine dei conti finisce per avere un costo. Allo stesso tempo è possibile che il conto e la carta siano entrambe gratuite e per questo motivo ti ritroverai a sostenere le tue spese con la massima tranquillità, senza sostenere spese aggiuntive.

Attenzione ai costi legati al prelievo dei contanti perché spesso questo genere di operazione ha addebiti molto elevati. Tranquillo te li ho segnalati, continua la lettura…

Carta di credito gratuita: come scegliere la migliore

Quando devi scegliere una carta di credito non devi tenere conto solo del fatto che abbia canone zero, ma devi prendere in considerazione anche i costi dei prelievi in Italia e all’estero, oltre ovviamente alla sue funzionalità. Ad esempio la carta di credito ha l’iban? Oppure può essere richiesta online e prevede dei costi di ricarica? E qual è la sua durata? Solo rispondendo a queste domande potrai scegliere la migliore carta di credito, in grado di soddisfare le tue necessità.

Carta con e senza iban

Utilizzando una carta senza iban puoi usufruire delle funzionalità della carta senza che essa sia necessariamente collegata ad un conto. In questo modo potrai effettuare i tuoi pagamenti con la massima tranquillità, dato che i soldi utilizzati sono soltanto quelli che carichi tu stesso sulla carta. Se invece utilizzi quella con iban puoi ricevere bonifici, pagare bollette e ricaricare carte che non sono collegate al conto. A parità di caratteristiche ovviamente ti consiglio di scegliere quella con iban in quanto ti permette di poter usufruire di maggior funzionalità. Allo stesso tempo devi tenere in considerazione le tue esigenze e in base a queste scegliere se preferire una carta con o senza iban.

Migliori carte con IBAN Clicca Qui!

Recensione delle migliori carte di credito gratuite

Vuoi sapere quali sono le migliori carte di credito gratuite in circolazione? Come già detto non posso fornirti una risposta che sia valida in modo universale, tuttavia possiamo scoprire assieme quali sono le principali caratteristiche di quelle che a mio avviso sono le migliori.

Carta verde American Express

Partiamo dalla Carta verde American Express. Quest’ultima è particolarmente adatta se vuoi effettuare i tuoi acquisti con la massima tranquillità. Potrai accedere a servizi esclusivi per il tempo libero e ottenere sconti e offerte per viaggiare in tutto il mondo, oltre a prezzi ridotti per assistere a concerti.

Attenzione! Sul denaro ritirato presso gli ATM viene applicata una commissione pari al 3,9% dell’importo prelevato. Se pensi che utilizzerai la funzione di prelievo, questa carta non è quella giusta per te.

Carta Hello bank!

Grazie a questa carta di credito gratuita puoi fare i tuoi acquisti, caricare il telefono e fare acquisti a costo zero. L’unico aspetto negativo è la variazione mensile della data di addebito dell’importo impiegato che è prevista 15 giorni dopo l’emissione dell’estratto conto

Attenzione! Sul denaro ritirato presso gli ATM BNL i prelievi sono gratuiti, se invece si preleva presso altri ATM siano essi in Italia che all’estero sono applicati 2 euro di commissioni. 

Carta CheBanca

Perfetta se vuoi fare i tuoi acquisti e pagare bonifici urgenti, puoi prelevare solamente presso sportelli ATM con marchio Bancomat e Maestro, in Italia e all’estero

Attenzione! I prelievi su ATM prevedono una commissione del 4% con minimo 2,5 euro per operazione. Come per MasterCard anche questa carta di credito non è consigliata se si pensa di effettuare spesso questo tipo di operazione.

CartaWebank – cartimpronta ONE

Ha un limite giornaliero di prelievo di 300 euro e puoi utilizzare questa carta solo in Italia e nel resto dell’Europa. Non ti consiglio quindi di portarla con te se decidi di andare dall’altra parte del mondo.

Attenzione! Le commissioni sui prelievi presso gli ATM prevedono una commissione del 3% con minimo 3 euro per operazione in area euro, all’estero sono del 3% con un minimo ad operazione di 4€

Carta Db Contocarta

Fino ad ora ti ho parlato di carte di credito a saldo, se invece preferisci una prepagata allora la Carta DB Contocarta è la soluzione giusta per te. A differenza di molte altre carte prepagate in circolazione, oltre a prelevare in contanti, puoi anche farti accreditare lo stipendio o inviare bonifici grazie all’iban.

A nostro parere questa è la migliore delle 5, è tutto a costo zero (in zona euro fuori da tale zona non c’è costo minimo ma “solo” una commissione dell’1,75% sull’importo prelevato), però si tratta di una prepagata, vale a dire che si può spendere solo il denaro precedentemente caricato. Ciò nonostante permette moltissime funzioni in quanto ha l’IBAN come una normale carta di credito. Per maggiori dettagli su questa carta leggi anche: Carta Prepagata Zero Spese con IBAN Db Contocarta

A questo punto ti ho detto quali sono le migliori carte gratuite in circolazione, ma scendiamo nei particolari e vediamo assieme le loro caratteristiche.

Condizioni economicheCarta verde American ExpressCarta Hello Bank!Carta CheBancaCarta Webank cartimpronta ONECarta Db Contocarta
Tipo di carta (a saldo, prepagata o a rate)saldosaldosaldosaldoprepagata
Costo annuale0 € primo anno dopo 75€ oppure 0€ se effettui almeno 3.600€0€0€ con spesa annua di 5000€ altrimenti 24 € al mese0€0€
Costo di attivazione0€0€0€0€0€
Carta abbinata a conto
Massimo prelievo giornalieroNon esiste limite massimo prelievo giornaliero, ma di 250 € in Italia e 500€ all’estero ogni 8 giorni250€ al giorno500€ al giorno300€ al giorno500€ al giorno
IBAN sì/noNo
Durata cartacontratto illimitato con rinnovo supporto fisico3 anni5 annicontratto illimitato con rinnovo supporto fisico5 anni
CircuitoAECMasterCardMasterCardMasterCard / VisaVisa
Costi di ricarica10€ di commissione per pagamento del saldo dell’estratto conto con modalità diverse dall’addebito diretto su c/c o bonifico bancario0€ ricarica con bonifico 1 € ricarica presso ATM BNL o Homebanking 3€ ricarica con carte di pagamento0€ obbligo addebito diretto su c/c o con bonifico bancario0€ obbligo addebito diretto su c/c o con bonifico bancario3€per ricarica applicata dalle ricevitorie sisal
Prelievi ATMpresso gli sportelli automatici abilitati sia in Italia che all’estero – Attenzione commissioni alte –Prelievi ATM BNL e di altri istituti, in tutto il mondoPrelievi ATMcon marchio Bancomat e Maestro, in Italia e all’esteroPrelievi ATM in Italia e in tutta EuropaPrelevare da tutti gli ATM in Italia e all’estero
Richiedibile online

Terminologie della tabella

  • A saldo: vuol dire che la tua carta di creidito è legata ad un conto conto corrente grazie al quale poter effettuare spese e acquisti e prelevare denaro contante entro i massimali previsti dal contratto stipulato con la banca
  • Prepagata: vuol dire che hai una carta di credito ricaricabile e gratuita, sulla quale può caricare dei soldi senza che tu abbia il conto corrente
  • A rate (carta revolving): in pratica puoi ripagare a rate il saldo che accumoli nel corso del mese. In pratica ti viene fatto un vero e proprio prestito che puoi spendere, per poi restituirlo pagando appunto a rate o
  • Costo annuale: molte carte per essere attive prevedono un costo annuale che devi sostenere, in altri casi invece può essere gratuito
  • Costo di attivazione: i possibili costi che devi sostenere per attiviare la carta
  • Carta abbinata a conto: alcune carte di credito devono essere necessariamente abbinate ad un conto corrente, altre invece no
  • Massimo prelievo giornaliero: alcune carte di credito permettono di prelevare senza limiti, altre invece hanno dei limiti prestabiliti
  • Iban sì o no: è importante sapere se la tua carta ha o meno l’iban. Se ce l’ha potrai usufruire di funzionalità aggiuntive come pagamento bonifici e accredito stipendio
  • Durata carta: la carta di credito prima o poi scade ed è fondamentale che tu sappia quando
  • Circuito: non puoi utilizzare ovunque la tua carta, ma è l’istituto di credito che la emette a decidere attraverso quali sportelli o esercizi commerciali la potrai utilizzare
  • Costi di ricarica: molte banche ti obbligano a ricaricare la carta tramite addebito diretto sul conto, in altri casi, invece, devi pagare una commissione per poterla ricaricare utilizzando strumenti alternativi
  • Prelievo ATM: devi sapere se puoi prelevare in tutti gli sportelli automatici oppure vi sono delle restrizioni
  • Richiedibile online: con l’avvento delle moderne tecnologie, molte banche ti permettono di richiedere la tua carta di credito comodamente da casa accedendo ai loro servizi online

Da leggere: come ottenere una carta di credito anche se si è cattivi pagatori o protestati