Carta di Credito Gratuita

La carta di credito è uno degli strumenti più utilizzati per fare acquisti online, nei negozi, o per ottenere anticipi di denaro in contanti. Tutte funzioni molto utili che però nella maggior parte dei casi sono gravate da costi di gestione e di mantenimento che le rendono costose. Sappiamo tutti che i servizi hanno un costo ma, talvolta, ci sono delle eccezioni che permettono di avere tutto a costo zero.

In base a quanto appena detto, sorge spontanea la domanda: esiste una carta di credito gratuita? La risposta è sì, ci sono alcuni istituti bancari e società finanziarie che permettono di ottenerne una che non preveda costi di attivazione e canoni annuali.

Sei curioso di scoprire quali siano le migliori carte di credito a canone zero e senza costi di attivazione, allora ti consiglio di continuare a leggere la guida. In questo modo potrai conoscere tutte le informazioni non solo su quali banche prevedono la sua emissione senza costi specifici, ma anche come funzionano e quali caratteristiche possiedono.

Carta di credito gratuita come funziona?

La carta di credito è uno strumento finanziario emesso da tutte le banche e istituti finanziari. Esistono due tipologie specifiche solitamente fornite agli intestatari di un conto corrente bancario, queste sono:

  • revolving che prevedono una rata mensile in base all'importo impiegato
  • rimborso mensile che invece prevedono il saldo dei soldi utilizzati ogni 28 o 45 giorni

Entrambe queste carte si possono ottenere anche in modo gratuito, ossia senza canone annuale e di attivazione. Come quelle tradizionali anche quelle che presentano zero costi fissi, hanno un limite massimo di spesa mensile, che solitamente va dai 1500 sino ai 3000 mila euro per quelle gratuite. Quelle a pagamento, spesso possono essere anche senza alcun limite di spesa mensile.

Nonostante non presentino costi fissi, anche quelle gratuite prevedono invece delle spese accessorie. Le carte revolving hanno un tasso d'interesse mensile in base all'importo speso, in quanto queste permettono di ottenere un'anticipo in contanti e un pagamento rateizzato. In base alle rate e alla somma prelevata, la banca emittente calcolerà i costi dovuti.

Nel caso delle carte a saldo mensile le spese accessorie sono previste solo in caso di prelievo in contanti. Infatti, lo scopo principale di questo strumento finanziario è quello di fare dei pagamenti online, o tramite Pos in tutti i luoghi che ne presentano uno. Il prelievo in contanti è possibile ma viene considerato un anticipo da parte della banca, e per questo motivo di solito si paga al momento del saldo una percentuale di interesse che varia in base all'istituto emittente.

Come richiederla?

La richiesta di una carta di credito gratuita prevede in genere le stesse credenziali previste per quella tradizionale. Quindi la prima cosa necessaria per la sua richiesta è avere un conto bancario attivo e con versamenti mensili frequenti.

Per ottenerla bisogna avere alcuni requisiti:

  • Conto corrente attivo
  • Reddito mensile da lavoro dipendente o autonomo
  • Nessun protesto pregresso o segnalazione come Cattivo Pagatore
  • Essere maggiorenni

Se si hanno i requisiti richiesti, sarà possibile inoltrare la richiesta direttamente alle banche o società finanziarie che le offrono in modo gratuito. La domanda prevede l'inoltro di alcuni documenti quali: carta di identità, 730 o CU, o ultime due busta paga. L'approvazione della carta avviene in circa 15 giorni, e l'emissione prevede il rilascio della carta siglata con il nome del richiedente, e i codici necessari al suo impiego.

Carte di credito on line e gratuite

Quali sono le banche che emettono carte di credito gratuite? Al momento, è possibile scegliere di richiederla a: Findomestic, Hello! Bank e Widiba. 

1 Carta Nova di Findomestic

La Carta Nova di Findomestic non prevede costi di attivazione e alcun canone annuo. Questa un limite massimo di 3000 mila euro mensili. La carta può essere richiesta sia in formula revolving sia con addebito mensile.

In caso di formula revolving si possono scegliere varie modalità di pagamento quali: rate fisse mensili con una durata predefinita che va da un minimo di tre a un massimo di dodici. Questa carta può essere utilizzata per i prelievi bancomat, e per i pagamenti.

Se si sceglie la formula con saldo unico, verrà effettuato semplicemente l'addebito diretto sul conto corrente bancario ogni 30 o 45 giorni.

Anche se la carta non prevede canoni di attivazione o fissi, ha comunque un'imposta di bollo da pagare pari a 2 euro su ogni estratto conto emesso mensilmente. Infine, sono previsti degli interessi nel caso delle carte revolving, per l'anticipo in contanti di denaro o per i pagamenti che si vogliono rateizzare.

Per avere maggiori informazioni su questa carta puoi leggere l'articolo: Carta Nova Findomestic, requisiti, costi ed opinioni

2 Hello! Card

Un altro servizio che offre una carta di credito gratis, ma vincolata all'apertura di un conto corrente con l'istituto di credito, è quella offerta da Hello! Bank.

Questa non presenta costi di attivazione e nessun canone annuo, il limite massimo in questo caso è pari a 5000 mila euro. La carta è a saldo mensile finale, e per i prelievi in contanti prevede comunque delle commissioni. Questi prevedono un tasso di interesse pari al 4%.

Per ottenere una carta di credito Hello! Bank è necessario aprire un conto online, essere domiciliati in Italia, e avere un reddito dimostrabile.

3 Widiba Carta Classic

Infine, tra i prodotti proposti dalle banche troviamo la carta di credito gratuita online quella offerta da Widiba. Questa è una carta che non prevede né un canone annuo né costi di attivazione per sempre. Il plafond massimo al quale si può accedere e pari a 1500 euro mensili.

Per ottenere la carta classic di Widiba bisogna aprire il conto online presso la banca e poi effettuare la richiesta. Bisogna però rispettare comunque alcuni specifici requisiti quali: uno stipendio mensile pari a un minimo di 800 euro, e un patrimonio complessivo pari a 3000 mila euro.

Con la carta Widiba in caso di prelievo in contanti bisogna pagare un tasso di interesse, questo è pari al 4% da calcolare sulla somma anticipata.

Leggi anche: Migliori carte di credito gratuite: 5 proposte selezionate per te