Prestiti senza busta paga Compass

Ultimo aggiornamento di Giuseppe Rossetti

I prestiti senza busta paga Compass sono dedicati a tutti coloro che hanno bisogno di liquidità ma non possono fornire le tipiche garanzie derivanti da uno stipendio. Sicuramente sono più difficili da ottenere ma non impossibile. In questo articolo scopriremo quali formule sono accessibili e come fare per ottenere un prestito tramite garanzie alternative.

Offerte accessibili

Prestiti senza busta paga Compass

I prestiti e finanziamenti senza busta paga Compass sono, in linea teorica, disponibili per tutti e possono essere richiesti online. Non di rado questo ente inoltra degli inviti riservati a vecchi e nuovi clienti selezionati ad hoc. Questi ricevono proposte con delle offerte specifiche a condizioni particolari.

In generale, questi finanziamenti richiedono necessariamente la presenza di un garante, mentre non è possibile ottenerli dando in garanzia esclusivamente beni immobili.

Cerchi un prestito Veloce Facile da Ottenere? Se questo è ciò che desideri prova a richiederlo adesso direttamente Online bastano pochi click!

1. Richiesta Online con risposta immediata

2. Caricamento dei documenti e firma digitale

3. Esito in 24 ore

Quindi, per rispondere alla domanda se si possono ottenere prestiti da Compass pur non avendo una busta paga? La risposta è sì soprattutto se si parla di mini prestiti personali. Questo però a patto che si abbia un garante con una buona solidità finanziaria. Diversamente i prestiti senza garanzie non sono possibili in quanto troppo rischiosi per l’ente che li eroga.

Ecco dunque quali sono le tre formule di prestiti personali di cui si può usufruire, corrispondenti ad altrettante offerte:

  1. il prestito Easy;
  2. il prestito Jump;
  3. il prestito Total Flex.

Da leggere: prestiti senza busta paga di Findomestic

Prestito Easy

Il prestito personale Easy garantisce, a chi ne fa richiesta, la massima possibilità di personalizzazione. Questa formula di finanziamento può essere combinata con l’opzione Jump, nel caso in cui si abbia la necessità di rinviare il pagamento di una rata. Oppure si combina anche con l’opzione Change, se si desidera modificarne o ridurne l’importo.

Il prestito Easy si articola, in quattro possibili declinazioni:

  • Easy Classic;
  • Easy Change;
  • Easy Jump;
  • Easy Flex.

Easy Classic non è altro che la versione di base del prestito. Tale formula prevede – per tutto il periodo di rimborso – che la rata resta sempre la stessa e non può essere né modificata né posticipata.

Easy Change, consente di aggiungere l’opzione Cambio Rata. Tale opzione consente di ridurre la rata senza alcun costo aggiuntivo ogni volta che lo si desidera. Tale funzione è possibile per un massimo di cinque volte. In questo modo, la durata del rimborso viene allungata.

Easy Jump, offre l’opzione Salto Rata senza alcun costo aggiuntivo e ogni volta che lo si desidera. Tale possibilità è attivabile per un massimo di cinque volte. Le rate non pagate vengono messe in coda al finanziamento che di conseguenza si allunga.

Infine, ecco Easy Flex, che offre l’opportunità di abbinare l’opzione Cambio Rata e l’opzione Salto Rata. In pratica tale opzione combina le opportunità di Easy Change e di Easy Jump garantendo così la massima flessibilità.

Da leggere: come avere prestiti senza busta paga

Prestito Jump

Il prestito personale Jump consente, molto semplicemente, di saltare una rata senza dover fare i conti con costi aggiuntivi. Molto apprezzato tra i fruitori perché permette di evitare il pagamento di una rata una volta all’anno.

Tale possibilità è accessibile per non più di cinque volte nel corso di tutto il periodo del finanziamento, in maniera totalmente gratuita.

Da leggere: guida ai prestiti per disoccupati

Prestito Total Flex

L’altra opportunità concessa è quella rappresentata dal prestito Total Flex. Quest’ultimo consiste in un finanziamento totalmente flessibile che può essere sfruttato e funzionare come il cliente desidera.

Si tratta della soluzione più indicata per chi ha bisogno di una certa versatilità. Se si ha un progetto con obiettivi che potrebbero presupporre dei cambiamenti di rotta questo è il finanziamento ideale. Sono numerose, infatti, le soluzioni di durata e di rata tra le quali si può scegliere il piano di rimborso più consono alle proprie necessità. Questo piano che può anche essere cambiato nel corso del tempo, sempre in forma totalmente gratuita.

Come richiedere il prestito

Per richiedere un prestito senza busta paga Compass serve la carta di identità, il codice fiscale o carta dei servizi e l’ultima dichiarazione dei redditi.

Come detto, visto che non si dispone di una busta paga occorre essere supportati da un garante con una buona solidità finanziaria. È fondamentale che chi assume il ruolo di coobbligato sia grado di subentrare al debitore qualora quest’ultimo non onori uno o più scadenze.

I prestiti possono essere richiesti per un importo fino a 30.000 euro. Bisogna essere residenti in Italia, aver compiuto 18 anni e non aver superato i 70 anni.

Per i cittadini stranieri è necessaria, oltre ovviamente a un permesso di soggiorno valido, la residenza in Italia da non meno di un anno.

Per quel che riguarda le modalità di erogazione e le relative tempistiche, l’importo concordato viene versato 24 / 48 ore dal momento dell’approvazione della pratica.

Il rimborso, può essere effettuato con bollettino Compass pagabile presso in una ricevitoria Sisal, in un punto autorizzato QuiPay, in un punto vendita Lottomatica o in un ufficio postale. In alternativa è possibile pagare con addebito automatico sul conto postale o sul conto corrente bancario.

Da leggere: come avere prestiti in 24 ore senza busta paga

Coperture assicurative facoltative

Chi lo desidera può scegliere anche alcune coperture assicurative, che sono tutte facoltative. Queste consentono di evitare le conseguenze negative derivanti da eventuali imprevisti come ad esempio perdita del lavoro, infortunio e rischio vita.

Per esempio, si può integrare la polizza Creditor Protection, che è offerta nella versione Pacchetto Standard e nella versione Pacchetto Plus.

Questa polizza di tutela il soggetto assicurato nel caso di eventuali avvenimenti imprevisti che dovessero verificarsi nel corso del finanziamento.

Il Pacchetto Standard, in particolare, comporta la garanzia Malattia Grave, la garanzia Invalidità Permanente Totale (in seguito a una malattia o a un infortunio) e la garanzia Decesso (a prescindere dalla causa che l’ha determinato).

Il Pacchetto Plus aggiunge, a tutte quelle valide per il Pacchetto Standard, anche la garanzia Ricovero Ospedaliero.

Conclusioni

I prestiti senza busta paga Compass, in conclusione, hanno il pregio di rivelarsi molto versatili e di prestarsi a soddisfare le esigenze più diverse in una varietà di contesti. Il catalogo di offerte è ampio, così che ognuno può individuare la formula più adatta alle proprie necessità.

Commenti (2)

  1. Esposito Veronica

    02/07/2020
    • Giuseppe Rossetti

      02/07/2020

Lascia un commento