Carta Postepay - Ricarica

Finalmente hai la tua nuova carta prepagata, in Italia è forse la più conosciuta, quella che basta andare in un ufficio postale, farne richiesta e uscire con la medesima in mano. Ora però, dopo averla acquistata ed attivata, è giunto il momento di utilizzarla ma i fondi necessari per concludere l'acquisto online non sono sufficienti, quindi la domanda è: come si ricarica Postepay? Quali metodi sono previsti e quali sono i costi?

In questo articolo guida ti elenco e descrivo tutti i metodi possibili su come ricaricare la tua nuova carta. Per trovare la soluzione di ricarica migliore per te, ti consiglio di fare uso del comodo indice posto qui sotto. Buona ricarica!

Ricarica Postepay tramite il sito internet

ricarica postepay accesso area clienti ricarica

La tua carta Postepay può essere comodamente ricaricata dai siti ufficiali di Poste Italiane, cioè da postepay.it e da poste.it, attraverso i servizi online riservati agli utenti registrati. Se disponi di un conto BancoPosta è tutto ancora più facile. Infatti, dopo aver eseguito l'accesso al sito, potrai addebitare il tuo conto mediante il servizio di home banking, BancoPosta online.

In alternativa puoi ricaricare anche trasferendo denaro da una carta Postepay all'altra. Oltre alla versione desktop, i siti di Poste Italiane sono disponibili anche in versione mobile. Ciò significa che potrai ricaricare in maniera ancor più facile e veloce direttamente dal tuo smartphone o tablet. È la modalità di ricarica più veloce in assoluto e più affidabile ed è adatta alle tue esigenze se ami far da te, senza attendere i tempi tecnici di altri operatori abilitati.

Costo di ricarica effettuato dal sito internet è di 1 euro.

Ricarica Postepay tramite smartphone

Puoi ricaricare Postepay anche attraverso le app dedicate, disponibili per dispositivo mobile. Le applicazioni possono essere scaricate facilmente da Google Play o da app Store e sono disponibili gratuitamente sia per i sistemi iOS che per quelli Android. Sul tuo smartphone Android ti basterà cercare e aprire l'app Google Play e digitare nella barra di ricerca "Postepay" e poi selezionare l'app ufficiale denominata PosteMobile. Se stai leggendo questo articolo dal tuo dispositivo android puoi cliccare qui per scaricare la app.

Se, invece, disponi di uno smartphone con sistema iOS, dovrai eseguire la stessa operazione ma attraverso l'app Store, anche in questo caso, se stai leggendo l'articolo dal tuo dispositivo iOs clicca qui per scaricare subito la app per iPhone.

Una volta scaricata e installata l'app da te scelta, in base al sistema operativo del tuo dispositivo, basterà avviarla ed effettuare l'accesso. A seconda delle tue esigenze potrai scegliere tra: l'app Postepay, l'app BancoPosta e l'app PosteMobile. Se sei già un cliente di Poste Italiane, allora è indicata l'app BancoPosta. Se, invece, possiedi una SIM PosteMobile, allora fa al caso tuo l'app PosteMobile. Altrimenti, per gestire in modo completo e semplice la tua carta e beneficiare di altre funzioni utili e aggiuntive, ti consigliamo l'app Postepay. In ogni caso la funzionalità per effettuare la ricarica è sempre in primo piano e dovrai solo scegliere il taglio da ricaricare e attendere pochi istanti affinché l'operazione sia correttamente registrata. Una volta conclusa l'operazione, il saldo sarà subito disponibile sulla tua carta Postepay.

La modalità di ricarica della Postepay tramite Internet è vantaggiosa perché per eseguire l'operazione non sono necessari documenti e non devi neanche essere in possesso materiale della carta da ricaricare. Inoltre è sempre disponibile ed è comoda nell'accesso e nei tempi di esecuzione. Ciò vale ancor di più se decidi di utilizzare un dispositivo mobile. In questo caso, infatti, è una modalità semplice, immediata che ti consente un'operatività a 360°, in qualsiasi momento e da qualunque luogo. È una modalità di ricarica che porti sempre con te e si adatta alle tue necessità!

Il costo della ricarica effettuata attraverso lo smartphone è di 1 euro.

Ricarica Postepay presso gli uffici postali

ufficio postale

Ricarica Postepay presso gli uffici postali. La modalità di ricarica più classica, quella utilizzata dalla maggior parte degli utenti meno avvezzi alle ricariche tramiti i canali online o le app per smartphone è quella che si può effettuare direttamente allo sportello di uno dei tanti uffici postali dislocati sul territorio. L'operazione presso lo sportello è, spesso, la modalità preferita perché non richiede nessuna operazione a carico del titolare della Postepay. Quindi, potrai recarti presso l'ufficio postale più vicino ed effettuare la ricarica tramite: versamento in contanti, utilizzo di un'altra carta Postepay oppure attraverso una carta Postamat Maestro o altra carta Bancoposta abilitata. Non è possibile effettuare il pagamento con la carta Bancomat o carta di credito. Per conoscere dove è l'ufficio postale più vicino e gli orari di apertura, puoi visitare la pagina di ricerca dell'ufficio postale e inserire la tua località. Inoltre, il servizio è reso più efficiente dalla possibilità di prenotare online il ticket, scegliendo l'ufficio, il giorno e anche l'orario dell'operazione. In questo modo, recandoti all'orario che avrai deciso tu stesso, non farai neanche la fila!

Allo sportello, l'operatore dovrà provvedere alla tua identificazione. Ti basterà esibire un documento di riconoscimento in corso di validità e poi provvedere a compilare il modulo di versamento, che dovrà contenere l'indicazione di: numero e intestatario della carta Postepay e importo da ricaricare. La modulistica da compilare potrai prepararla già da casa, se vorrai, in modo da risparmiare tempo. Il modulo, infatti è liberamente scaricabile dal sito di Poste Italiane. In poco tempo la ricarica sarà eseguita e il saldo sarà immediatamente disponibile sulla carta. Al termine dell'operazione ti sarà rilasciata apposita ricevuta attestante il versamento.

Il costo della ricarica effettuata presso gli uffici postali è di 1 euro.

Potrebbe interessarti anche: Recensione Carta BancoPosta Più

Ricarica Postepay tramite ATM Postamat

atm postamat

Puoi ricaricare la tua Postepay anche attraverso i numerosi sportelli automatici (ATM) Postamat. Il vantaggio è quello di poter effettuare l'operazione in completa autonomia e nel momento che ti è più comodo. L'ATM Postamat permette di ricaricare utilizzando ovviamente una carta, che potrà essere: un'altra carta Postepay, un'altra carta BancoPosta o qualsiasi altra carta di pagamento aderente al circuito internazionale Visa, Visa Electron, Vpay, Mastercard e Maestro. Attraverso l'apposita funzione, potrai ricaricare la tua carta Postepay in pochi minuti. L'ATM è collocato, di solito, all'esterno dell'ufficio postale. In ogni caso, per sapere qual è lo sportello automatico più vicino a te, potrai visitare la seguente pagina ufficiale e trovarlo tramite il motore di ricerca. Una volta inserita la tua carta di pagamento nello slot, dovrai solo seguire le istruzioni che compaiono a monitor, selezionare l'apposita funzione e in brevissimo tempo completerai la ricarica della tua Postepay.

I costi di ricarica tramite ATM Postamat variano a seconda dello strumento di pagamento che deciderai di utilizzare. Il costo della ricarica effettuata attraverso un'altra carta Postepay è di 1 euro. Se, invece, deciderai di utilizzare una carta su circuito Pagobancomat, la commissione per il servizio è pari a 2 euro. Sale fino a 3 euro, infine, la commissione per il servizio di ricarica se utilizzerai una carta su circuito internazionale. La ricarica tramite ATM è disponibile in tutti i giorni, festivi inclusi, dalle ore 00:15 alle 23:45.

Ricarica Postepay presso le ricevitorie Sisal / Tabaccherie

tabaccheria sisal

In alternativa, potrai effettuare la ricarica della tua Postepay anche presso le tabaccherie aderenti alla rete Lottomatica Servizi e presso gli esercizi convenzionati Banca 5. Potrai ricaricare solamente in contanti e da un minimo di 1 euro, fino ad un massimo di 997,99 euro. L'operazione di ricarica dovrà tenere conto del plafond disponibile della carta, che non potrà essere superato. Inoltre, potrai ricaricare la carta a te intestata oppure quella di un altro titolare. In quest'ultimo caso, però, dovrai necessariamente fornire il numero di carta da ricaricare e un documento di identità in corso di validità unitamente al tuo codice fiscale, che potrà essere attestato tramite la tessera rilasciata dall'Agenzia delle Entrate, la tessera sanitaria regionale oppure la carta di identità elettronica. Attenzione, perché in assenza di un valido documento di riconoscimento la ricarica non potrà essere eseguita.

Gli esercizi Sisal convenzionati autorizzati alle ricariche Postepay, espongono all'esterno un adesivo e, quindi, risultano facilmente distinguibili. In ogni caso, per trovare la ricevitoria sisal più vicina, pigia qui e segui le istruzioni a video. Se invece cerchi l'esercizio convenzionato con Banca 5 clicca qui e poi inserisci il tuo cap, via o città posto subito sotto la scritta "Esercizi convenzionati". È una modalità di ricarica vantaggiosa se vai di fretta, per via del fatto che troverai meno utenti rispetto a quelli in fila per i servizi finanziari nell'ufficio postale. Di contro, il costo della ricarica è più elevato.

Il costo della ricarica effettuata presso i punti Sisalpay e Banca 5, infatti, è di 2 euro.

Guida alla Ricarica Postepay da Domicilio

ricarica postepay a domicilio con postino

Non ci sono limiti alle modalità di ricarica della carta Postepay. L'ultimo modo che esamineremo insieme è quello della ricarica a domicilio. Se non hai la possibilità di spostarti oppure se sei troppo impegnato in casa o al lavoro, la soluzione è questo servizio. Puoi ricaricare la tua carta prepagata Postepay o quella di un altro titolare comodamente dal luogo in cui ti trovi, richiedendo il servizio di ricarica ai portalettere abilitati di Poste Italiane, con pagamento mediante le carte Postamat, Postepay e le carte di debito del circuito Maestro.

Ti basta prenotare un appuntamento online, dall'apposita pagina web, oppure chiamando il Contact Center di Poste Italiane al numero 803.160. La visita del portalettere, per i Cap abilitati al servizio, può essere concordata tutti i giorni dal lunedì al venerdì, oltre che dalle ore 09:00 alle ore 13:00 anche nel pomeriggio, dalle ore 14:00 e fino alle 20:00 e il sabato mattina dalle ore 08:00 alle 14:00. Il vantaggio è che sarai raggiunto dal portalettere presso qualunque indirizzo di consegna, di casa, lavoro o amici. Dovrai tenere presente, però, che è una modalità che richiede una prenotazione, quindi non è disponibile nell'immediato.

Potrai richiedere la visita del portalettere abilitato senza nessun costo aggiuntivo. Corrisponderai solo l'ordinaria commissione di ricarica, pari ad 1 euro.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva