spese-mutuo-prima-casa

Sei pronto a comprare la tua prima abitazione e stai valutando il mutuo migliore e quello più conveniente. Però oltre a valutare i tassi di interesse e la rata da corrispondere, forse, ti stai chiedendo anche quali sono le spese mutuo prima casa. Questi sono costi necessari per ottenere il prestito per comprare la tua prima abitazione, e dai quali non puoi assolutamente esonerarti.

Certo esistono delle agevolazioni prima casa che rendono le tasse e imposte meno onerose, ma queste andranno comunque aggiunte le spese bancarie, quelle delle polizze assicurative, le spese notarili ecc... Le spese per il mutuo dunque sono molte più di quante puoi pensare, la maggior parte non incidono pesantemente sul prestito totale ma sono comunque necessarie per ottenere un finanziamento per l'acquisto.

Prima di firmare il contratto di mutuo, dunque è necessario pensare anche a quali sono le spese da corrispondere. Ecco perché abbiamo realizzato una guida che ti permette di conoscere le tasse e effettuare un calcolo spese prima dell'acquisto del tuo immobile.

Spese mutuo prima casa: quali sono? La lista completa

Il costo del mutuo non si limita agli interessi applicati sulla quota capitale, ma ci sono anche altre spese bancarie da prendere in considerazione, e come abbiamo accennato è necessario provvedere anche al pagamento delle imposte e delle tasse previste dal Governo. Vediamo insieme la lista completa delle spese mutuo prima casa.

Spese bancarie: istruttoria e perizia

Le spese di istruttoria sono quelle previste dalla banca per eseguire tutta la documentazione e gli atti previsti per la concessione del prestito. Questo iter condotto dall'istituto di credito però non è gratuito ma prevede delle spese vive che vengono di solito inserite all'interno del prestito e che si aggiungono alla somma capitale richiesta per l'acquisto.

Il costo per le spese che servono a istruire la pratica è di solito richiesto in misura fissa e varia a seconda dell'Istituto bancario al quale hai richiesto il mutuo. Il costo fisso va dai 150 euro sino a un massimo di 300.

Alcune banche preferiscono invece prendere le spese in percentuale, in questo caso l'importo da corrispondere va dallo 0,1% sino allo 0,5% dell'importo concesso.

Oltre alle spese di istruttoria è necessario anche pagare le spese di perizia, queste di solito invece si devono corrispondere prima della concessione del mutuo. Una perizia tecnica effettuata da uno dei professionisti di fiducia della banca, ha un costo che va dai 150 ai 300 euro.

Da leggere: Guida alle detrazioni fiscali per il mutuo prima casa

Le imposte dovute allo Stato

Alle spese previste dalla banca per il mutuo, vanno aggiunte anche quelle dovute allo Stato. In questo caso, ci sono diverse variabili da prendere in considerazione, innanzi tutto se questo sia o meno il primo immobile che compri o di proprietà.

In questo caso, se è il tuo primo immobile allora avrai accesso alle agevolazioni prima casa. Se invece possiedi già una casa (anche se avuta per diritti di successione) nello stesso comune in cui stai comprando l'immobile, allora l'acquisto sarà soggetto alle spese mutuo seconda casa. Infine, nel caso l'immobile avuto per diritti di successione sia in un comune diverso rispetto a quello in cui stai acquistando la casa, allora potrai comunque usufruire di queste agevolazioni.

Le spese e imposte dovute allo Stato devono essere corrisposte in sede notarile al momento della stipula del contratto di mutuo.

Spese acquisto da privato

In questo caso dovrai corrispondere:

  • Imposta di registro pari al 2% del valore catastale (questo si calcola moltiplicando la rendita catastale per il coefficiente fisso di 115,5)
  • Imposta fissa ipotecaria e imposta fissa catastale: 50 euro l'una.

Spese acquisto da un'impresa costruttrice

  • L'imposta agevolata prevede di corrispondere all'impresa l'IVA pari al 4%.
  • La tassa di registro fissa invece è pari a 200 euro
  • L'imposta catastale fissa è di 200 euro
  • Se l'immobile acquistato dalla casa costruttrice non è soggetto ad agevolazioni, e si presenta nelle categorie catastali che indicano un'abitazione di lusso, l'IVA da corrispondere è al 22%.
  • Nel caso non si possa accedere alle agevolazioni, ma l'immobile rientra nelle categorie catastali che indicano tutti gli immobili non di lusso, l'IVA da corrispondere è pari al 10%.
  • Infine, in tutti i casi proposti rimangono invariate l'imposta di registro e catastale pari al 2% l'una.

Costi assicurativi

Tra le spese mutuo prima casa, oltre a quelle sovra-citate, ci sono anche quelle previste dall'assicurazione obbligatoria che devi stipulare in banca per coprire eventuali problemi che potrebbero danneggiare il valore dell'immobile. Il costo dell'assicurazione per l'acquisto della casa dipende dal suo valore commerciale, e da quelle che vengono sottoscritte. Infatti, ci sono alcuni istituti che richiedono solo l'assicurazione contro gli incendi, altri che invece impongono anche un'assicurazione sulla vita.

Polizza incendio

La polizza incendio prima casa è una garanzia accessoria necessaria alla banca, per evitare di subire delle perdite sino a quando è presente l'ipoteca sulla casa. Il premio annuo di quest'assicurazione è molto basso, e comunque protegge anche il richiedente del mutuo, da eventuali problemi in caso di incendio. Il costo di questa polizza è di solito tra i 50 e i 100 euro annuali.

Polizza vita

La maggior parte delle banche richiede la stipula della polizza vita. Questa solitamente è prevista principalmente per le famiglie monoreddito, quindi nel caso in cui alla morte del richiedente non vi sia nessun altro che possa rifondere il mutuo.

Questa è una polizza molto importante sia per la banca sia per chi acquista la casa. Il costo della copertura per la polizza vita per il muto prima casa può andare dai 30 sino ai 100 euro mensili. La variazione dipende: dal sesso, dall'età del richiedente, dall'assicurazione convenzionata con la banca, e dalla durata della polizza.

Polizza fideiussoria

Infine, a protezione del mutuo, alcune banche richiedono anche la polizza fideiussoria questa è una pratica comune per gli Istituti che offrono il credito fondiario, ossia che danno la possibilità di accedere a un prestito che copre più dell'80% del valore dell'immobile.

Sono poche le banche che offrono il credito fondiario, ma nel caso tu stia comprando la prima abitazione con questo finanziamento, allora ci sarà la necessità di stipulare anche una polizza fidejussoria. Il costo di questa assicurazione prevede una spesa circa del 0,20% annuo.

Spese di gestione del mutuo prima casa

La banca di solito sceglie anche di applicare le spese di incasso rata, queste non sono previste in tutti i contratti di mutuo, ma è sempre meglio chiedere alla banca se sussistono o meno. Di solito, il pagamento per l'incasso rata ha un costo che varia dall'euro sino a un massimo di tre euro al mese.

Le spese di gestione del mutuo, oltre a quella previsto per l'incasso rata, sono davvero molte, per questo motivo ti consiglio di controllare il foglio informativo alla voce: spese amministrative periodiche che rilascia la banca al momento dell'erogazione del mutuo. Queste microspese di solito sono annuali e di solito sono pari a circa 20 o 30 euro.

Costi dell'estinzione anticipata del mutuo

Le spese mutuo prima casa concernano anche l'estinzione anticipata? Come previsto dalla Legge Bersani 40/2007, da quell'anno in poi non sono previste più spese per coloro che scelgono di estinguere il mutuo anticipatamente. Quindi nel caso tu abbia la possibilità di estinguere il prestito ricevuto non dovrai pagare nulla alla banca.

Spese notarili prima casa

I costi del Notaio variano di solito in base alla regione, provincia o comune in cui scegli di stipulare il contratto di mutuo e ottenere la successiva erogazione. Il tariffario varia anche a seconda del professionista e delle imposte che devi pagare. Infatti, come accennato all'inizio oltre alle spese contrattuali del notaio, in questa sede si corrispondono anche le imposte statali. Il totale delle spese notarili per il mutuo possono variare dai 2000 ai 3000 mila euro.

Leggi anche: Spese notarili ed imposte per la prima casa