rimedi contro la stitichezza

Dire addio alla stipsi grazie ad una salutare alimentazione non è difficile, questo perché sono tanti i possibili rimedi contro la stitichezza a cui si può ricorrere quando si ha necessità di stimolare l'attività gastro intestinale al fine di migliorare o ritrovare la regolarità che, per cause fisiologiche, psicologiche o ambientali, è andata perduta.

Ma cos'è la stitichezza? Ebbene, fondamentalmente si tratta di un sintomo, il quale ha sostanzialmente due possibili cause, una di tipo patologica e l'altra funzionale. I consigli dati in questo articolo sono adatti ad affrontare e contrastare la stitichezza di tipo funzionale.

Quali sono i principali sintomi che collegano la stipsi ad una possibile causa patologica? Se alla stipsi si aggregano sintomi come: sangue negli escrementi, anemia, vomito, forti dolori addominali, feci sottili, è possibile che la causa sia patologica. Inoltre in alcuni casi, quando la stitichezza è patologica, la stessa può alternarsi spesso a diarrea. In tutti questi casi occorre assistenza medica.

alimenti ricchi di fibre

Rimedi Contro la Stitichezza: gli alimenti da prediligere

Come si è compreso dall'introduzione, combattere la stitichezza quanto questa non è legata ad una patologia è assolutamente possibile! Semplificando al massimo ci sono tre regole basi da seguire ovvero:

  1. bere molta acqua e succhi di frutta ricchi di fibre;
  2. mangiare alimenti ricchi di fibre;
  3. praticare sport o anche semplicemente fare 40 / 60 minuti al giorno.

Vediamo quindi tutti i dettagli, iniziamo dall'acqua e dalle bevande in grado di aiutarci nell'intento di sconfiggere la stipsi ed al contempo regalarci ulteriori molteplici benefici salutistici.

Acqua, succhi di frutta e centrifugati

Foto di una brocca dalla quale fuoriesce acqua che cade in un bicchiere

Il primo rimedio contro la stitichezza è senz'altro quello di bere tanta acqua. Sì, l'acqua è fondamentale per garantire all'organismo un corretto funzionamento. Grazie all'acqua, le fibre presenti negli alimenti di origine vegetale sono in grado di contribuire all'espulsione delle tossine (cioè al loro transito lungo l'intestino) unicamente se possono assorbire l'acqua, tramite la quale determinano un incremento del volume della massa situata nell'intestino. L'evacuazione viene quindi facilitata proprio da questo aumento di massa.

Tra i liquidi con proprietà lassative c'è l'acqua di cocco la quale facilita i movimenti peristaltici ed è per questo una nemica della stipsi. L'acqua di cocco, inoltre, ha il pregio di favorire la pulizia del tratto urinario e di agevolare la digestione. Se bere acqua a stomaco vuoto al mattino risulta difficile si può ovviare con questa soluzione e poi più tardi, quando lo stomaco la accetta meglio, bere acqua.

Leggi anche: Latte di cocco proprietà e benefici

Naturalmente in questa lista non può mancare il succo di prugna che però deve essere di grande qualità, meglio ancora se fatto in casa in modo tale che lo stesso risulti essere meno raffinato e conservi quindi maggiori quantità di fibre ed elementi utili a favorire il transito intestinale.

Spremuta di arancia

Anche la spremuta di arancia migliora il transito intestinale, oltre naturalmente ad apportare minerali e vitamine preziose per l'organismo. Anche in questo caso è di fondamentale importanza che la spremuta di arancia sia fresca! No alla spremuta commerciale a meno che la stessa non sia fatta con il 100% di arance fresche, in tal caso questa spremuta la si trova in commercio posizionata negli scaffali frigorifero quello dove c'è il latte fresco e tutti i prodotti con una scadenza breve. Resta inteso che il succo di prugna è più efficace contro la stitichezza.

succo di kiwi

Anche il succo di Kiwi è ottimo per contrastare la stitichezza e come anche la spremuta di arancia, il succo di prugna e l'acqua di cocco, apporta altri molteplici benefici all'organismo, quindi via libera a questa bevanda.

Ottimo frutto per favorire la digestione e stimolare il transito intestinale è la papaya. Questo frutto contiene enzimi e fibre che insieme svolgono un'azione digestiva e lassativa.

Altro frutto utile a migliorare il transito nell'intestino è la pera che con le sue fibre solubili svolge molto bene l'azione desiderata di smuovere le feci.

Nel novero degli alimenti da utilizzare come rimedio contro la stitichezza c'è anche il frullato o succo di aloe vera, il cui effetto lassativo dipende dal gel presente nelle foglie. Oltre a ciò il succo di Aloe, svolge un ruolo importante in quanto svolge un'azione protettiva dell'intestino ed è anche in grado di normalizzarne le secrezioni.

frullati di frutta

Moto graditi per il loro gusto ed efficaci contro la stitichezza sono i seguenti frullati:

  • Frullato all'aloe vera con Miele. Ricetta: sei cucchiai di gel dell'aloe vera, mezzo bicchiere di acqua, miele quanto basta. Frullare e bere! Ricetta facile, veloce ed efficace contro la stipsi.
  • Frullato di fichi (se no se ne dispone di freschi vano bene anche quelli secchi), banana e kiwi. Ricetta: servono 3 fichi sbucciati, un kiwi, una banana, un bicchiere di acqua ed un cucchiaio di miele. Frullare e bere! Anche questa ricetta è rapida, facile da preparare e molto gustosa-
  • Frullato di papaya e mela. Ricetta per la preparazione del frullato, servono: mezzo bicchiere di acqua, 3 fette di papaya, una mela e miele a piacere, quanto basta. Frullare e godere di questa squisita bevanda.
  • Frullato alla pera e semi di lino. Per preparare questa ricetta bastano: 2 pere, un cucchiaio di semi di lino e mezzo bicchiere di acqua. Sbucciare la pera e dopo averla separata dal torsolo frullarla con i semi di lino e l'acqua. Ecco pronto un gustoso e particolare frullato anti stipsi.

Potrebbe interessarti anche: Pancia gonfia cause e rimedi

Frutta

frutta dentro delle ciotole a forma di cure

Le prugne: questo tipo di frutta si è dimostrato essere tra gli alimenti con in maggior effetto lassativo, lo sanno molto bene le mamme, le quali, vi ricorrono per favorire la regolarità intestinale dei propri bimbi. Così come accade per i fichi d'India, le prugne possono essere consumate sia fresche che secche ed oltre ad evitare la stitichezza, hanno il pregio di abbassare il livello di colesterolo.

Il kiwi: se è vero che tutti i frutti, in misura minore o maggiore, hanno degli effetti lassativi, è altrettanto vero che il kiwi è uno dei più efficaci da questo punto di vista. Una garanzia di regolarità intestinale, soprattutto se si prende l'abitudine di mangiarne due ogni mattina, a colazione, a stomaco vuoto.

Se vi piacciono i Fichi d'India, benissimo, mangiatene, sono perfetti per contrastare la stitichezza! Possono essere consumati sia secchi che freschi, in quanto il loro effetto è comunque benefico. Come i semi di lino anche i fichi d'india contengono delle mucillagini le quali come già accennato migliorano sensibilmente il transito intestinale.

Ottimi anche i Lamponi perché contengono molte fibre, basti pensare che ne bastano soli otto grammi per avere un effetto lassativo importante. In linea di massima 8 grammi sono una tazza. Oltre a quando detto, i lamponi aiutano a combattere i radicali liberi.

Le ottime contro la stitichezza sono le comuni mele, soprattutto quando cotte sono un di grande aiuto per l'intestino. Un poco dimenticate oggi, andrebbero riscoperte e mangiate molto più spesso. Prepararle è davvero semplice, basta lavarle, rimuovere il torsolo, si mettono in una pirofila e si condiscono con del limone, si aggiunge zucchero bianco o di canna, cannella, acqua, poi si mettono in forno per trenta minuti a 200 gradi. Il gioco è fatto! Tutta salute.

frutta secca

La frutta secca: noci, arachidi e nocciole sono alimenti che favoriscono il transito intestinale, questo perché contengono una grande quantità di fibre; le mandorle, poi, hanno un effetto emolliente per l'intestino e contengono molte proteine, quindi mangiarne 5, 10 al giorno è cosa buona e saggia.

Verdure

verdure fresche di vario genere

Le verdure grandi alleate nella nostra lotta contro la stipsi. Oltre alle innumerevoli proprietà benefiche derivanti dalle vitamine, minerali ed innumerevoli altri macronutrienti, queste, oltre a facilitare in modo molto efficace il transito intestinale, concorrono a migliorare la salute si tutto l'apparato digerente. Quali verdure prediligere quindi come rimedio contro la stitichezza? Ecco le principali:

  • spinaci;
  • carciofi;
  • carote;
  • cicoria;
  • broccoli;
  • porri.

Legumi

legumi vari

Come noto, i legumi sono noti alleati e facilitano il transito intestinale in quanto sono molto ricchi di fibre, grazie alle quali l'intestino riesce a funzionare meglio. Sarebbe preferibile abbinare il loro consumo con l'assunzione di cereali, così da introdurre nell'organismo tutti gli amminoacidi di cui ha bisogno.

Ecco la lista dei legumi che più contribuiscono a facilitare il transito intestinale:

  • fagioli;
  • lenticchie;
  • piselli;
  • ceci;
  • soia;
  • cicerchia.

A parte la lista sopra riportata, in generale tutti i legumi aiutano il corretto funzionamento del transito intestinale. Se non siete abituati a mangiarli, iniziate gradualmente in quanto l'organismo dovrà iniziare a produrre o ad aumentare gli enzimi in grado di digerirli, diminuendo così anche il problema legato ai gas intestinali.

Cereali

cereali di vario tipo

Un intestino costipato riesce a sbloccarsi anche se si consumano i cereali integrali: può trattarsi dei classici fiocchi di avena che si mettono nel latte a colazione, ma anche di:

  • riso integrale;
  • pasta integrale;
  • pane integrale.

In qualsiasi caso, i benefici derivano dall'elevato contenuto di fibre, che non vengono assimilate dall'organismo ma hanno il compito di stimolare la funzionalità dell'intestino e di ripulirlo.

Ortaggi

ortaggio barbabietola rossa

La barbabietola rossa, così come la verza e più in generale gli ortaggi, sono delle eccellenti alleati nello stimolare la mobilità intestinale. Gli effetti benefici di questi alimenti sono paragonabili a quelli delle prugne. Se si ha a che fare con la stipsi cronica, il suggerimento è quello di mangiare ogni giorno barbabietole rosse o anche barbabietole bollite (non meno di 100 grammi quotidiani), tra le altre cose, queste -quelle rosse- sono ricche di ferro, quindi molto utili per chi soffre di anemia.

Semi

semi di lino entro una ciotola

Anche i semi di lino sono dei lassativi potenti: il consiglio degli esperti è quello di consumarne due cucchiai una volta al giorno, accompagnandoli con un bicchiere di acqua a temperatura ambiente o comunque tiepida. Lo scopo è quello di fare sì che nell'intestino i semi diano vita a delle mucillagini con un effetto emolliente per le pareti intestinali.

Leggi anche: Semi di lino: proprietà, nutrienti, 12 possibili utilizzi

Utile contro la stipsi sono anche i semi di chia. Questi semi sono ricchi di fibre al punto che assorbono una quantità pari o superiore a nove volte il loro peso. La conseguenza è che questi ultimi, una volta ingeriti creano massa e favoriscono la defecazione. Un altro vantaggio e che contengono triptofano, una sostanza che dà senso di sazietà. Mangiare semi di chia quindi aiuta anche a tenere sotto controllo l'appetito quindi, quando questi sono inseriti nel menu di una dieta dimagrante ne facilita la buona riuscita in quanto contribuiscono a dare senso di sazietà sia fisico -azione conseguente all'aumento di volume dei semi- sia psichico azione indotta dal triptofano.

Altri alimenti

La liquirizia è un altro dei prodotti che combattono la stitichezza: questa radice aromatica, che può essere gustata sotto forma di caramelle a pasta filata o di confetti, è un lassativo naturale decisamente valido. Per questo, si può decidere di unire i pregi della liquirizia con quelli delle caramelle visti in precedenza. Insomma, non c'è niente di meglio che succhiare una pasticca di liquirizia per fare sì che l'intestino sia indotto a lavorare.

L'olio di mandorle e il latte di mandorle permettono, al pari delle mandorle intere, di dire addio alla stitichezza. I loro effetti sono visibili sul medio periodo: come per tutti i prodotti, l'importante è non abusarne. In ogni caso, si potranno osservare risultati concreti già dopo qualche settimana, soprattutto se il latte sarà abbinato ai cereali.

Mangiare caramelle senza zucchero: può sembrare strano, ma anche le caramelle senza zucchero, così come le chewing gum sugar free, sono capaci di contrastare la stipsi: la masticazione, infatti, rappresenta un modo per stimolare un intestino pigro in maniera totalmente naturale. Per di più, questi prodotti agiscono come dei lassativi osmotici, nel senso che contengono un dolcificante particolare, il sorbitolo, che a livello intestinale trattiene l'acqua e così agevola la formazione di feci con una consistenza semisolida, che sono più semplici da espellere. L'efficacia è paragonabile a quella garantita dai medicinali, anche se ovviamente è bene non esagerare con gomme e caramelle.

Stile di vita

Tra i migliori rimedi contro la stitichezza c'è quello di fare sport. Se una intensa attività fisica non è possibile, non fa nulla, anche camminare favorisce la regolarità dell'attività intestinale e contribuisce quindi a migliorare il funzionamento dell'intestino. Affinché si possano ottenere dei risultati concreti, però, è bene abbandonare la vita sedentaria in maniera definitiva e mantenersi in movimento sempre e con costanza.

Cosa non fare quando si soffre di stipsi

Chi soffre di stitichezza, spesso ed erroneamente, si trova a fare eccessivi sforzi per defecare, senza scendere nei dettagli, è utile sapere che così facendo si innescano meccanismi tali per cui si vanno a modificare e scoordinare le normali contrazioni che favoriscono la fuoriuscita delle feci. Inoltre vi è la possibilità di favorire il manifestarsi delle emorroidi e si sottopone il sistema cardiocircolatorio a stress, il quale può rivelarsi molto rischioso specie se si è in età avanzata.

Un'altra cosa da non fare, è quella di trattenere le feci nel momento in cui sopraggiunge lo stimolo a defecare; raggiunta una toilette, attendere il novo stimolo, evitare di forzare l'evacuazione delle feci contraendo volontariamente i muscoli addominali, il tutto deve svolgersi naturalmente. Un giornale può servire a pazientare nell'attesa ;-)

Sintesi dei rimedi contro la stitichezza

  1. Bere molta acqua, almeno 1,5 - 2 litri al giorno. L'acqua favorisce tutti i processi fisiologici e permette alle fibre di svolgere al meglio la loro funzione;
  2. Mangiare cibi ricchi di fibre in particolare delle fibre insolubili, come ad esempio, lenticchie, fagioli, pane integrale, fave, piselli, pasta integrale, cereali da colazione integrali, frutta secca;
  3. Assumere cibi contenenti probiotici, ad esempio lo yogurt Activia;
  4. Aumentare il consumo di verdura e frutta e diminuire quello di carne o di alimenti molto raffinati;
  5. Bere l'acqua di cocco, questa ha capacità lassative e regolarizza l'intestino;
  6. Fare attività fisica: è stato appurato che anche se moderata, l'attività fisica contribuisce in modo rilevante a regolare il transito intestinale;
  7. Ingerire due cucchiai al giorno di semi di lino (interi) e subito dopo bere un bicchiere di acqua a temperatura ambiente o tiepida. I semi di lino formeranno nello stomaco delle mucillagini che favoriranno il transito intestinale;

Leggi anche: Come contrastare i bruciori di stomaco

Conclusioni

Come si può vedere, sono tanti i rimedi naturali a cui si può ricorrere per contrastare la stipsi: non c'è altro da fare che individuare quello più in linea con le proprie esigenze. Naturalmente è tassativo bere molta acqua e fare quantomeno una moderata attività fisica.