psoriasi localizzata nel gomito

I ritmi incalzanti che la società moderna impone, lo stile di vita frenetico, il poco riposo ed una alimentazione scorretta o l'abuso di alcol e tabacco, possono scatenare reazioni epidermiche come strane chiazze rosse e pruriginose, talvolta ricoperte da una patina bianca e squamosa, ma di cosa si tratta? Potrebbe trattarsi di psoriasi, una infiammazione della pelle che colpisce solo in Italia circa il 3% della popolazione, vale a dire che ne soffrono più due milioni di persone.

Fortunatamente, anche se fastidiosa, questa patologia nella maggiorparte dei casi può essere tenuta sotto controllo, esistono infatti molti rimedi naturali che, unitamente ad uno stile di vita regolare, consentono di affievolire la sintomatologia e di scongiurarne le fasi acute. In ogni caso una visita dermatologica è necessaria per formulare una corretta diagnosi e se il medico curante lo riterrà oportuno si potrà accedere ai farmaci con prescrizione i quali prevedono anche i più recenti trattamenti biologici.

Ma procediamo per gradi. Iniziamo a scoprire cos’è la psoriasi, come si manifesta e quali sono le cause principali che possono scatenarla. Successivamente ti indicheremo i principali rimedi naturali e farmaceutici utilizzati per contrastare e prevenire questo fastidioso disturbo.

Cos’è la psoriasi

Malattia di tipo autoimmune non contaggiosa, la psoriasi è una patologia di tipo cronica, di origine genetica che colpisce la pelle. Non esiste un’età specifica in cui questa malattia può fare la sua comparsa ma è molto più frequente nei soggetti adulti di circa 20 - 30 anni, nell’età della pubertà e durante la menopausa o più in generale intorno ai 50, 60 anni. Rara nei bambini è invece generalmente più problematica quando chi ne è affetto ha un'ètà inferioriore a 15 anni. Come detto non è contagiosa e questo non è poco, tuttavia può provocare molti disagi e disturbi fisici, a lungo andare, chi ne è affetto in modo grave, può avere delle ripercussioni psicologiche anche gravi spingendo l'individuo all’isolamento e ponendolo a rischio depressione.

Sintomi della psoriasi

La comparsa delle chiazze è certamente il sintomo più evidente della psoriasi. Questo fenomeno si accompagna spesso al prurito generato dall’infiammazione della pelle e alla comparsa, sull’area interessata, di uno inspessimento della pelle che diviene squamosa, bianca.

L’evidenza di queste chiazze cutanee può regredire in determinati periodi dell’anno e può arrivare addirittura a scomparire totalmente, senza lasciare alcuna cicatrice, per poi ricomparire all’improvviso e permanere anche per diversi mesi. Nonostante l’evidenza del sintomo principale, spesso è però difficile arrivare immediatamente ad una diagnosi certa. Questo perché le macchie cutanee, possono essere il primo sintomo di molte altre malattie dermatologiche.

La psoriasi generalmente si manifesta in piccole aree del corpo, ma talvolta può arrivare a coprire zone molto estese. Le aree più frequenti in cui le chiazze fanno la loro comparsa, tuttavia, sono le ginocchia, i gomiti, la parte bassa della schiena, il cuoio capelluto, il viso, il palmo della mano e la pianta del piede. Qualche volta possono comparire anche tra le pieghe dell’inguine, delle ascelle e del seno.

Le possibili cause

Certezza assoluta su cosa causi esattamente la psoriasi non c'è, ciò nonostante alcuni studi hanno dimostrato che alla base della patologia c'è una predisposizione genetica la quale però non si palesa fino a quando fattori scatenati come stress, consumo eccessivo di alcool, assunzione di determinati farmaci, tabagismo e infezioni di varia natura la attivano.

Quando chi è geneticamente predisposto si trova a vivere uno o più "fattori scatenanti" la patologia si manifesta. Ciò che avviene è che i sistema immunitario "impazzisce", i linfociti T, invece di difendere l’organismo, attaccano le cellule sane dell'epidermide le quali si infiammano ed iniziano a riprodursi in modo eccessivo ed ecco che compaiono le placche rosse e le squame biancastre.

Come si cura la psoriasi

Prima di elencare i molteplici rimedi contro la psoriasi, è bene ricordare che non esistono trattamenti naturali capaci di curare l’infiammazione cutanea, specialmente se questa si trova già nella sua fase acuta. I rimedi naturali possono aiutare a lenire temporaneamente i fastidiosi sintomi provocati dalle placche ma non possono curare la patologia. Una volta che le macchie compaiono sul corpo, la cosa migliore da fare è rivolgersi ad uno specialista che sarà in grado di studiare un piano terapeutico specifico teso a favorire la regressione della malattia.

È importante precisare che dalla psoriasi non si può guarire, ma uno stile di vita sano ed equilibrato può certamente aiutare a prevenire la comparsa delle macchie cutanee. Di seguito ti elenchiamo alcuni tra i rimedi naturali più comuni che potrai utilizzare per prevenire e, in alcuni casi, per alleviare temporaneamente i sintomi della psoriasi.

Stile di vita e sane abitudini

Fare Bagni di Sole
Il sole sembra essere un vero e proprio toccasana per chi soffre di psoriasi. L’esposizione solare può aiutare ad alleviare i sintomi dell’infiammazione e spesso è consigliata dai medici in abbinamento con altri trattamenti farmaceutici. Prima di esporsi al sole, tuttavia, è sempre consigliabile sentire il parere di un dermatologo perché esiste una possibilità che il sole possa peggiorare la sintomatologia.

Fare Attività fisica
L’allenamento fisico può costituire un ottimo trattamento preventivo, soprattutto se di tipo intenso e costante. L’attività fisica, infatti, aiuta a scaricare le tensioni e può influire positivamente sulla sintomatologia che caratterizza questa infiammazione cutanea.

Curare l'alimentazione
Curare l’alimentazione può aiutare a prevenire la psoriasi. In particolar modo sarebbe bene limitare l’assunzione di grassi e prediligere uno stile alimentare sano ed equilibrato, ricco di frutta e verdura fresca di stagione.

Mantenere una buona idratazione della pelle.
Bere molto e applicare quotidianamente una crema per il corpo ad azione emolliente, ti aiuterà a prevenire la comparsa delle chiazze.

Limitare l'utilizzo di profumi e deodoranti
Ricorda di prediligere prodotti antiodoranti specificatamente formulati per l'applicazione sulle pelli sensibili. A maggior ragione, durante i periodi in cui si manifestano le placche, cerca di evitare l'utilizzo di profumi o deodoranti con base alcolica o particolarmente aggressivi per la cute.

Rimedi naturali

Gel di Aloe Vera
Il gel contenuto all’interno delle foglie di Aloe Vera, aiuta a mantenere la pelle idratata e favorisce la rigenerazione cutanea nelle zone colpite dalle escoriazioni.

Propoli
Noto per le sue preziose proprietà antisettiche, il propoli può aiutare a ridurre il rossore delle chiazze e a controllare il sintomo del prurito.

Sali del Mar Morto
Se in casa hai dei sali del Mar Morto, potresti fare dei bagni tiepidi aggiungendone una manciata nella vasca. Rendono la pelle più morbida e aiutano a lenire la sintomatologia dell’infiammazione. Inoltre si può anche utilizzare il sapone di aleppo che tra le sue caratteristiche benefiche annovera anche un effetto lenitivo sulla psoriasi.

Avena
L’avena è certamente uno dei rimedi naturali più sicuri. È privo di controindicazioni ma è ricco di proprietà emollienti che donano sollievo alla pelle e leniscono il rossore delle placche. Prediligi le formulazioni in crema che sono di più semplice applicazione e contengono una maggiore concentrazione di avena.

Ananas
L’ananas contiene la bromelina, un enzima che favorisce la formazione dei nuovi strati epidermici e che può accellerare il processo di regressione dell’infiammazione.

Tea Tree Oil
Il tea tree oil è l’olio dell’albero del te. Svolge una potente azione antisettica che può essere di grande aiuto per contrastare i disturbi della psoriasi. Attenzione però, in alcuni casi può anche scatenare delle potenti reazioni allergiche! Prima di utilizzare preparati contenenti questo principio attivo, quindi, è sempre bene consultare il proprio dermatologo.

Acqua Termale
L’acqua termale può essere un valido aiuto per chi soffre di forme di psoriasi leggere ma, anche nelle situazioni croniche, può aiutare a lenire la sintomatologia.

Terapia Ayurvedica
La medicina ayurvedica contrasta la psoriasi proponendo dei percorsi terapeutici finalizzati alla purificazione interna dell’organismo. In particolar modo si abbinano trattamenti a base di unguenti e pomate da applicare localmente, all’esecuzione di esercizi di yoga e meditazione, finalizzati ad attenuare lo stress emotivo. Quest’ultimo infatti, al pari della predisposizione genetica, è considerato uno dei principali responsabili della psoriasi.

Olio di Macadamia, Jojoba, Mandorle dolci e Olio di Oliva
Gli olii aiutano a mantenere la pelle idratata e, grazie alle loro proprietà emollienti, possono offrire un temporaneo sollievo dal prurito e dalla secchezza cutanea. Puoi utilizzare l’olio di macadamia, l'olio di jojoba, l’olio di mandorle dolci o, in alternativa, l’olio di oliva comunemente presente in tutte le case. Applicane qualche goccia sulla parte interessata dall’infiammazione e massaggia delicatamente fino al completo assorbimento.

Estratto di Pompelmo
L'estratto di pompelmo si ricava dalla spremitura dei piccoli semi. Esercita una potente azione antisettica e si può trovare in forma liquida presso le erboristerie più fornite. Per beneficiare dei suoi effetti, basta applicarne poche gocce direttamente sulle macchie cutanee e ripetere il trattamento più volte al giorno.

Haloterapia
La haloterapia consiste nel sottoporsi a sedute periodiche all'interno delle grotte di sale. Inizialmente questa terapia veniva proposta soltanto dai centri estetici privati ma, visti gli effetti benefici che ha restitutito ai pazienti, oggi è possibile effettuarla anche all'interno di alcune strutture ospedaliere.

Tisana di sambuco
La tisana a base di sambuco si può acquistare in erboristeria e svolge un’azione depurante che permette di purificare la pelle agendo dall’interno

Trattamenti farmacologici

Il trattamento farmacologico maggiormente idoneo per curare il tuo caso, deve esserti ovviamente fornito da un dermatologo esperto. In via generale, tuttavia, possiamo dire che la psoriasi viene generalmente curata con creme ed unguenti cortisonici utilizzati per il trattamento locale delle placche.

Soltanto da qualche anno, si è acceso, per le persone affette da psoriasi, un barlume di speranza nella cura di questa fastidiosa infiammazione. La soluzione al problema della psoriasi, oggi, è rappresentata dai farmaci biologici, particolari prodotti farmaceutici che garantiscono una celere regressione delle macchie. Conosciamoli meglio. Cosa sono e come agiscono i farmaci biologici?

Farmaci biologici
Con questo termine s’intendono tutti quei farmaci innovativi che svolgono la propria azione soltanto sulla cellula malata, preservando e proteggendo la struttura delle cellule sane. Alla base della composizione di questi farmaci, ci sono gli anticorpi stessi. Questi vengono isolati e modificati per far si che possano riconoscere, attaccare e sconfiggere solo ed esclusivamente le strutture danneggiate dalla patologia. Frutto di anni di studio e ricerca scientifica, oggi i farmaci biologici rappresentano una vera e propria rivoluzione nel settore farmaceutico e, oltre che per la cura della psoriasi, vengono utilizzati per il trattamento di diverse malattie autoimmuni e per la cura di varie forme cancerogene.

Immagini Psoriasi

psoriasi nella mano

psoriasi cuoio capelluto dietro la nuca

psoriasi dietro orecchio

infografica psoriasi

Articoli correlati