Proteine whey idrolizzate

Proteine whey idrolizzate. Si legge spesso di proteine whey denominate in modo generico e indistinto anche se è opportuno conoscere le peculiarità di esse quando vengono definite whey concentrate, isolate o idrolizzate: stiamo parlando di proteine provenienti dal latte (più specificatamente dal siero) ma con caratteristiche specifiche che ne determinano anche usi diversi per scopi diversi. Vediamo adesso i dettagli!

Proteine whey idrolizzate: caratteristiche

Pur essendo appartenenti alla medesima categoria, le proteine in polvere whey idrolizzate differiscono dalle isolate e dalle concentrate per talune caratteristiche e proprietà. Rispondono al fabbisogno proteico di chi svolge un'intensa attività fisica ed è sottoposto a un lavoro muscolare non indifferente.

Come accennato cambiano rispetto alle altre due categorie per la composizione. Infatti le proteine idrolizzate sono ricche di aminoacidi ramificati. Si tratta di componenti indispensabili per il buon funzionamento del nostro organismo e per la qualità della nutrizione e li troviamo nel pollo, manzo, latte, pesce e legumi ma gli sportivi e gli atleti ne necessitano di un'adeguata dose. Essi inoltre sono importanti per l'ipertrofia muscolare e nelle fasi di recupero.

Differenze con le proteine isolate e concentrate

A differenza delle altre due categorie, le proteine whey idrolizzate sono state già scomposte da alcuni enzimi in grandi peptidi: questo ne facilita l'assimilazione che avviene in tempi molto rapidi e utili per la fase post - allenamento.

Inoltre sembra che abbiano un ruolo importante per il sistema immunitario stimolando un aumento del glutatione, elemento che permette anche una significativa disintossicazione dell'organismo.

Articolo di approfondimento: Proteine whey: differenze tra idrolizzate, concentrate, isolate.

Quando assumere le proteine whey idrolizzate

Le proteine whey idrolizzate, essendo delle proteine che rispetto alle altre si caratterizzano per una più significativa digeribilità, sono ideali anche dopo cena in quanto sono facilmente assimilabili (soprattutto se si cena tardi la sera per motivi di lavoro o abitudini familiari) quando anche è possibile associare ulteriori proteine come carne, pesce, legumi . In questo modo il pasto più "ricco" di carboidrati lo si può assumere a pranzo, quando la richiesta di energia è ancora importante da parte dell'organismo. Fermo restando che le proteine idrolizzate a colazione sono una garanzia per l'atleta professionista che non vuole mai andare in deficit di energia per l'organismo a scapito della massa muscolare.

Proteine whey idrolizzate

Come assumere le proteine whey idrolizzate

Essendo proteine in polvere, si prestano facilmente a essere assunte come frullato, insieme con il latte o con l'acqua o come "farina" per preparare un pancake al mattino con uovo e latte. Perché non provare ad aromatizzarle con aromi naturali che le rendono davvero gradevoli?

Vantaggi delle proteine idrolizzate

Sono proteine che apportano pochissime calorie. Parliamo di circa 4 calorie per grammo: questo le rende particolarmente interessanti per chi vuole assumere poche calorie e si trova in regime dietetico ma al tempo stesso non vuole "svuotare" i muscoli perdendo solo massa muscolare e non grasso.

Inoltre essendo una fonte proteica non indifferente possono entrare anche nell'alimentazione vegetariana di chi, per scelta etica o salutistica, rinuncia con consapevolezza a carne e pesce senza però compromettere la qualità nutrizionale dei propri pasti e il giusto apporto proteico.

Precauzioni

A dispetto di alcuni pregiudizi che spesso circolano, le proteine in polvere non fanno male e non sono un pericolo per la salute.

Non smetteremmo mai di ricordare che le proteine sono essenziali per i capelli, le ossa, la produzione di ormoni il funzionamento totale dell'organismo e quindi per queste loro interessanti prerogative si rendono utili anche a chi non è uno sportivo professionista ma semplicemente a chi voglia mantenere le performance del proprio organismo a un certo livello.

Chiaramente variano le quantità e l'assunzione proteica più alta è destinata ai body builder o a chi sottopone il proprio fisico a stress muscolari. Sfatiamo dunque il mito che le proteine in polvere facciano male.

Conclusioni

Le proteine whey idrolizzate sono la giusta scelta per la loro alta tollerabilità gastro - intestinale e per chi soffre di problemi intestinali come gonfiore e flatulenza visto che sono facilmente assimilabili per loro composizione. Integrano l'apporto giornaliero di proteine. Sono le proteine migliori nel post allenamento per la loro velocità di assorbimento. Il costo più elevato rispetto alle altre due categorie è "giustificato" dalla qualità proteica.