Proteine vegetali

Le proteine vegetali sono importanti come e più delle proteine animali: sono tanti gli alimenti che le contengono, ed è importante sapere dove reperirle, al di là del fatto che si sia vegetariani o meno. Il nostro organismo, infatti, ogni giorno ha bisogno di una certa quantità di proteine vegetali, la cui importanza - pertanto - non può essere sottovalutata.

Cibi che contengono proteine vegetali

Vegetali che contengono molte proteine

1) Lupini
Appartenente alla famiglia delle Fabaceae, il lupino è tra i vegetali con il maggior contenuto di proteine, pernsate ogni 100 grammi di prodotto 38 sono di proteine.

Questo alimento ha molteplici qualità benefiche per l'organismo, ne citiamo alcune: sono ricchi di fibre con conseguente miglioramento di evaquazione delle feci, ideali quindi se si soffre di stitichezza, grazie al al trocoferolo, il lupino aiuta a prevenire il diabete di tipo 2 ed il tumore al colon, grazie agli omega3 in esso contenuti, questo fantastico alimento aiuta a prevenire l'invecchiamento delle cellule e dei radicali liberi.

2) Il tofu
Il tofu è una valida alternativa rispetto al formaggio e alla carne e proprio per questo motivo viene consumato dai vegani che vi trovano un adeguato apporto proteico: in una porzione di 140 grammi, infatti, ben 11 sono proteine. Si tratta di un alimento alquanto versatile, che per di più è ricco di sali minerali quali il magnesio e il ferro e si presta alla preparazione di una grande varietà di prodotti.

3) Il tempeh
Poco conosciuto, il tempeh non è altro che un alimento - molto usato nella cucina orientale - a base di soia fermentata: analizzando il suo contenuto nutrizionale si scopre che in 100 grammi di prodotto cotto sono contenute proteine addirittura per più di 18 grammi. In ogni caso il tempeh può essere comprato anche in Italia: è reperibile nei negozi di alimentazione naturale o di prodotti biologici.

4) La quinoa
Quando si parla di quinoa si pensa di avere a che fare con un cereale: in realtà, si tratta di un alimento completamente diverso. Ciò non toglie che sia ricca di proteine vegetali: anzi, si differenzia dai cereali proprio perché presenta tutti i cosiddetti nove amminoacidi essenziali, utili per un funzionamento corretto del nostro corpo. In 100 grammi di quinoa, ben 4.4 grammi sono proteine (ma c'è anche una grande quantità di carboidrati).

Leggi anche: Valori nutrizionali e benefici della Quinoa

5) I semi di canapa
Perfino i semi di canapa sono una preziosa fonte di proteine vegetali: anche in questo caso, si ha a che fare con un alimento che contiene tutti gli amminoacidi essenziali, da cui dipende la possibilità di sintetizzare le proteine. Vi si trovano, quindi, la valina, il triptofano, la treonina, la metionina, la lisina, la fenilalanina, l'isoleucina e la leucina.

In 100 grammi di semi di canapa ci sono circa 20 grammi di proteine.

6) Le mandorle
Tra la frutta secca, le mandorle si fanno apprezzare per il contenuto consistente di proteine vegetali: ben 20 grammi su 100 grammi di prodotto. Per altro, tale contenuto proteico si mantiene in buona parte anche nel latte di mandorle

7) I ceci e gli altri legumi
Tra le fonti di proteine vegetali più importanti ci sono i ceci: 8 grammi di proteine in 100 grammi di ceci lessati. Questi legumi, comunque, possono essere mangiati anche crudi.

Per quel che riguarda gli altri legumi, in 100 grammi di fagioli cotti ci sono 6 grammi di proteine.

8) I semi di chia
I semi di chia contengono la lisina, la cisteina e la metionina, amminoacidi utili per la sintesi delle proteine. A proposito di semi, comunque, sono consigliati anche i semi di girasole e i semi di zucca.

Potrebbe interessarti anche: Le fantastiche proprietà dei semi di chia

9) La spirulina
La spirulina è - come noto - una microalga: il contenuto di amminoacidi (65 grammi ogni 100 di prodotto) che la caratterizza è molto apprezzabile anche perché si tratta di amminoacidi che possono essere assimilati con una certa facilità dall'organismo. La spirulina si può consumare anche sotto forma di integratore naturale, in polvere o essiccata.

Articolo di approfondimento: Le proprietà benefiche dell'alga spirulina

10) Le albicocche disidratate
In 100 grammi di albicocche disidratate ci sono 2.5 grammi di proteine: può essere un'idea interessante, quindi, quella di consumarle come snack per spezzare la fame al mattino o al pomeriggio.

11) Gli ortaggi
Come dimenticare, infine, gli ortaggi? Si pensi che, addirittura, 100 grammi di spinaci crudi includono 30 grammi di proteine; in 100 grammi di spinaci lessati, invece, ce ne sono 5 grammi. Ancora, 3 grammi di proteine vengono assorbiti se si consumano 100 grammi di cavoli lessati o bolliti.

Conclusioni

Insomma, che si consumino le mandorle, i semi di canapa, la quinoa o molti altri alimenti, trovare e assumere le proteine vegetali è più semplice di quel che si immagini: e a risentirne in positivo è la salute complessiva dell'organismo.