zenzero

Le proprietà dello zenzero permettono di risolvere molti problemi di salute e di dedicarsi al benessere del proprio organismo in modo naturale ed efficace: dagli effetti dimagranti a quelli terapeutici, sono numerosi i benefici che si possono ottenere, che si tratti di guarire dalla stitichezza, di perdere peso o di curare i reumatismi.

Proprietà benefiche dello zenzero

Tra le tante proprietà dello zenzero di cui è possibile usufruire ci sono quelle che chiamano in causa lo stomaco e l'attività digestiva: il consumo di questo prodotto, infatti, contribuisce a rendere più veloci e ad accelerare i processi di digestione, a stimolare l'appetito e ad aumentare la produzione di succhi gastrici. Il merito è della vitamina K, della vitamina B6 e della vitamina A, da cui dipende l'assorbimento dei cibi, ma anche dello shogaolo e del gingerolo.

Chi ha a che fare con pirosi e bruciore di stomaco può mangiare delle fettine di zenzero fresco approfittando le proprietà dello zenzero in particolare quelle antisettiche e cicatrizzanti, potenziano notevolmente i processi di risanamento dei tessuti danneggiati.

Le proprietà dello zenzero son esaltate dal gingerolo, il quale è considerato un eccellente carminativo per la sua capacità di ripristinare il corretto grado di acidità dello stomaco e dell'intestino e per il suo intervento nel contrastare il meteorismo e la flautolenza: così, i gas intestinali vengono eliminati, e al tempo stesso si può combattere la formazione di altri gas.

Tra le altre proprietà dello zenzero meritano di essere menzionate quelle anti batteriche, che hanno effetti positivi sull'acidità dello stomaco: la radice, inoltre, è in grado di contrastare la presenza di un batterio, che prende il nome di helicobacter, che è responsabile di molti casi di gastriti, di reflussi gastrici, di cattiva digestione e di bruciori di stomaco. L'helicobacter colonizza lo stomaco e può rimanervi a causa di un enzima che combatte la sua acidità: i gingeroli e gli shogaoli della radice favoriscono la scomparsa del batterio proprio perché ripristinano l'acidità dello stomaco.

Contro la nausea

Le proprietà dello zenzero sono importanti anche per chi è solito soffrire di nausea, per esempio per il mal d'auto o il mal di mare: le sue virtù anti emetiche sono dovute agli estratti etanolici e acetonici che contiene, in virtù dei quali le azioni spasmodiche dello stomaco vengono regolate e, di conseguenza, le nausee vengono calmate.

Prima di salire in macchina o comunque prima di mettersi in viaggio, quindi, può essere utile mettersi a masticare un piccolo pezzo di radice, nemica dei conati di vomito.

Non va dimenticato che lo zingiberene e il gingerolo contribuiscono in maniera positiva alla proliferazione della flora batterica che fa bene al nostro organismo, e pertanto rappresentano un aiuto eccezionale contro la stitichezza, la diarrea e altri disturbi intestinali, combattendo i batteri più dannosi.

Come antidolorifico

Anche in caso di dolori provocati dai reumatismi, di ustioni o di traumi si può approfittare delle proprietà dello zenzero, terapeutiche e curative. Che si tratti di compresse o di impacchi caldi, chi ha a che fare con dei dolori reumatici o con degli strappi muscolari, ma anche con una distorsione o una slogatura conseguente a una caduta, può trovare nello zenzero la soluzione di cui ha bisogno per dire addio al fastidio.

Le proprietà dello zenzero che intervengono in queste circostanze sono quelle coagulanti, astringenti e decongestionanti, che fanno sì che il trauma possa essere riassorbito. Inoltre, le virtù analgesiche di questa radice contrastano la comparsa di dolori e di gonfiori di vario genere, mentre le proprietà anti nevralgiche dell'olio essenziale allo zenzero sono perfette per prevenire la comparsa dei mediatori dell'infiammazione.

Non solo: grazie alle proprietà dello zenzero, chi è alle prese con un'ustione non particolarmente grave, con un'eruzione cutanea o con una ferita di lieve entità può ricorrere agli impacchi approfittando delle qualità lenitive e anti settiche, che proprio per questa ragione è raccomandato anche a coloro che sono spesso vittime di herpes. Perfetto per ottenere sollievo in presenza di una scottatura o per fare in modo che le ferite più piccoli cicatrizzino nel giro di breve tempo, lo zenzero è anche un eccellente anti nevralgico.

Potrebbe interessarti anche: Problemi di reunatismi? Prova l'Artiglio del Diavolo

Per alleviare il mal di testa

Le proprietà dello zenzero sono anche terapeutiche per il mal di testa e per il mal di denti: i suoi oli essenziali svolgono un ruolo molto importante nel contrastare i cosiddetti mediatori delle infiammazioni. Si può scegliere se assumere il prodotto in decotto o fresco, ma nulla vieta di ricorrere anche a dei cataplasmi, da applicare sulle parti del corpo interessate. In farmacia o in erboristeria, comunque, si possono trovare anche delle capsule omeopatiche o la tintura madre.

Per combattere il mal di gola

Il mal di gola e tutti gli altri malanni di stagione possono essere leniti grazie alle virtù dello zenzero, che si dimostra un eccellente anti infiammatorio e un perfetto toccasana contro gli stati influenzali, contro la tosse e contro il raffreddore. E se anche il mal di gola si dovesse palesare nelle sue forme più gravi, e quindi come tracheite, come laringite o come faringite: si tratta di un anti settico che contiene principi capaci di contrastare la comparsa degli enzimi da cui dipendono le infiammazioni.

Tisana a base di zenzerocontro il raffreddore.

Inoltre, contro il raffreddore, il mal di gola, ti consigliamo di preparare una tisana allo zenzero. In pochi minuti noterai dei miglioramenti. Prepararla è molto semplice: grattugia uno due cucchiaini di radice , nel mentre fai bollire 200 ml di acqua, dopodiché giunta ad ebollizione, spegni il gas e versa lo zenzero grattugiato nell'acqua. Per migliorare la ricetta, aggiungi anche un cucchiaino di curcuma (ricca di anti-ossidanti). Adesso lascia in infusione per 10 minuti, poi provvedi a filtrare il composto. Fatto!

Per facilitare la guarigione dei bronchi in caso di polmonite

In caso di polmonite, le proprietà dello zenzero sono un vero toccasana, queste infatti contribuiscono a liberare e a decongestionare le vie respiratorie, ma al tempo stesso guarisce le infiammazioni dei bronchi. Inoltre, contribuisce ad abbassare la febbre, essendo un blando antipiretico, e ha capacità diaforetiche: in parole semplici, aumenta la sudorazione, e per questo è un coadiuvante consigliato negli stati influenzali perché svolge un ruolo depurativo contribuendo all'espulsione delle tossine. Da non dimenticare, infine, le proprietà drenanti e diuretiche di questo ingrediente.

Conclusioni

Le virtù dello zenzero, in conclusione, si rivelano utili per il benessere e per la salute dell'organismo in una grande varietà di situazioni: senza attribuire a questo ingrediente doti miracolose che non ha, vale comunque la pena di farlo entrare in modo stabile nel proprio regime alimentare per usufruire dei benefici che assicura.