prestito veloce senza busta paga

Il prestito veloce senza busta paga è un particolare tipo di finanziamento che viene concesso da un istituto creditore a chi ha determinate necessità di liquidità ma non può contare su una busta paga che gli permetta di dimostrare di essere in possesso di un lavoro da dipendente.

Prestito veloce senza busta paga

Oltre ai piccoli prestiti in 24 ore, chi ha la necessità di ottenere una certa liquidità in tempi brevi può fare riferimento al prestito veloce senza busta paga: una sorta di mini prestito veloce che può essere erogato non solo a chi ha un lavoro autonomo, ma anche:

Per ottenere questo finanziamento veloce è necessario fare riferimento a delle garanzie diverse rispetto alle tutele tradizionali, visto che non si può usufruire di un reddito stabile da lavoro dipendente né, di conseguenza, si può presentare alla banca la busta paga. Ecco perché gli istituti finanziatori sono soliti concedere prestiti personali di questo tipo solo in presenza di concrete garanzie di tipo personale o reale.

Prestito veloce senza busta paga: le garanzie necessarie

Per questi finanziamenti veloci, dunque, può essere utile presentare delle garanzie pignoratizie o ipotecarie su beni mobili o su beni immobili registrati: si può trattare, per esempio, di alcuni titoli, o di denaro presente su un conto corrente, ma anche di una barca, di una casa e così via.

Va detto, ad ogni modo, che questa opzione è considerata minoritaria nel sistema creditizio: è difficile, infatti, che chi ha bisogno di un prestito veloce senza busta paga possa contare su beni come quelli appena elencati. Per di più, le spese relative alla costituzione di una garanzia reale per un prestito veloce andrebbero a superare i vantaggi che deriverebbero dal conseguimento del finanziamento.

Ecco perché per i prestiti veloci si fa riferimento in modo particolare alle garanzie personali: l'esempio più classico è quello del prestito con garante dove una terza persona interviene firmando una fideiussione che tuteli il creditore in caso di mancato pagamento di una o più rate da parte del debitore.

Non di rado a fare da garante è il genitore che con i propri capitali garantisce per il figlio permettendogli così di ottenere un finanziamento. Le garanzie personali danno modo alla finanziaria o alla banca di avere la sicurezza morale e giuridica di vedere rimborsata in ogni caso la somma erogata, anche se il debitore dovesse rivelarsi insolvente.

Garanzie di questo tipo sono spesso utilizzate per ottenere piccoli prestiti magari anche erogati in 24 ore, successivamente, nel caso in cui il debitore principale abbia delle difficoltà nella restituzione del capitale interviene il fideiussore. Ovviamente, è necessario che chi firma la fideiussione sia un soggetto affidabile non iscritto al crif che goda quindi di una ottima reputazione e non abbia quindi avuto problemi dal punto di vista della storia creditizia: ecco perché la banca, prima di accettare la sua garanzia, provvede a eseguire una adeguata istruttoria della sua solvibilità.

Prestito veloce senza busta paga ma con garante

Come avviene per un piccolo prestito in 24 ore, anche per un prestito veloce senza busta paga (che in genere viene concesso nel giro di una decina di giorni al massimo) il fideiussore coinvolto nel finanziamento diventa un obbligato in solido con chi ha ottenuto il prestito: ciò vuol dire che l'istituto di credito ha la facoltà di rivolgersi sia a un soggetto che all'altro - sia al debitore principale che al fideiussore, quindi - al fine di vedere soddisfatte le proprie esigenze e ottenere il rimborso della somma versata. Nel caso in cui tocchi al garante restituire una parte dell'importo, naturalmente, egli ha tutto il diritto di esercitare, nei confronti del debitore principale, il proprio diritto di rivalsa.

Prestito veloce senza busta paga per i giovani

Il prestito veloce senza busta paga per i giovani è una delle situazioni più frequenti dal punto di vista dei finanziamenti messi a disposizione di chi non ha un lavoro da dipendente. Si tratta, in questi casi, di finanziamenti d'onore elargiti - per esempio - agli studenti universitari. Il vantaggio più concreto di questa formula va individuato nell'avvio posticipato del piano di rimborso, visto che il programma di ammortamento parte nel momento in cui il percorso di studi viene concluso. In altri casi, il prestito veloce senza busta paga concesso ai giovani presuppone l'affiancamento di un genitore in qualità di garante.

Prestito veloce senza busta paga per disoccupati

Più complicato, ma comunque non impossibile, è l'iter del prestito veloce senza busta paga per i disoccupati: si tratta - come è facile intuire - di un'ipotesi che si riscontra con una certa difficoltà nella prassi creditizia, ma che comunque non è rara. Non è detto, infatti, che un disoccupato sia per forza di cose privo di reddito: si potrebbe, per esempio, non avere un lavoro ma percepire comunque delle rendite. Si parla, in situazioni di questo genere, di prestiti di difficile erogabilità, concessi solo a fronte di garanzie molto significative, così che un eventuale rischio di adempimento possa essere aggirato. Ci possono essere, quindi, dei finanziamenti abbinati a pegno su titoli o, meno di frequente, dei finanziamenti abbinati a ipoteche su immobili.

Entrando più nel dettaglio e provando a immaginare un esempio, si ipotizzi la situazione di un soggetto che abbia bisogno di 10mila euro in prestito pur avendo a disposizione 20mila euro di titoli obbligazionari amministrati in deposito, che però non intende disinvestire. In questa circostanza, la banca iscriverà pegno sui titoli del deposito in suo favore, da impiegare solo ed esclusivamente nel caso in cui il debito non venga restituito regolarmente e interamente dal debitore principale. Va ricordato, comunque, che per questa formula sono applicate delle commissioni abbastanza elevate, soprattutto dal punto di vista delle spese di istruttoria e anche i tassi di interesse debitori non sono molto convenienti.

Prestito veloce senza busta paga per casalinghe

In ultimo, può essere utile prendere in considerazione il prestito veloce senza busta paga alle casalinghe: anche in tale circostanza è fondamentale mettere a disposizione una garanzia - o, ancora meglio, più di una garanzia - in assenza di un rapporto di lavoro dipendente. Possono esserci, poi, i finanziamenti destinati alle donne divorziate che ricevono dal marito un assegno di mantenimento: a volte, in questi casi, le garanzie non sono necessarie, ma ovviamente tutto dipende dalla somma e dalla prestazione ricorrente.

Le assicurazioni

Un prestito veloce senza busta paga è diverso da un prestito in 24 ore senza busta paga proprio perché presuppone delle tempistiche lievemente più lunghe. Un aspetto importante che merita di essere preso in considerazione è quello delle assicurazioni, che sono cosa ben diversa rispetto alle garanzie: non di rado, infatti, un prestito veloce senza busta paga concesso a un privato può essere legato alla sottoscrizione di una polizza vita in virtù della quale la banca ha la possibilità di ottenere la restituzione della somma versata nel caso in cui il debitore principale rimanga invalido permanente o muoia. Come detto, non si può parlare di vere e proprie garanzie, ma piuttosto di clausole assicurative che si integrano nel contratto di finanziamento principale.

Conclusioni

Il prestito veloce senza busta paga è, quindi, un piccolo prestito veloce che viene richiesto, di solito, dai lavoratori autonomi, dai disoccupati o dalle casalinghe: da chi, insomma, non ha un lavoro da dipendente e quindi non può offrire come garanzia alla banca la propria busta paga. A questo proposito, è necessario fornire altre garanzie, che di solito sono di tipo personale.