Prestito senza garanzie

Diciamolo subito, ottenere un prestito senza garanzie è una impresa davvero ardua. La domanda da farsi è: io presterei dei soldi a qualcuno senza che lo stesso mi fornisca una solida garanzia sulla loro restituzione? In buona sostanza è questa la domanda che le banche e le finanziarie si fanno quando un cliente chiede loro un prestito. Se mancano le garanzie, sicuramente la pratica di finanziamento viene bocciata.

Come fare per avere un prestito se non si hanno garanzie personali? In questo articolo, suggeriamo alcune possibili soluzioni a questo problema. Possono fruire delle indicazioni che seguono anche coloro che in passato sono stati segnalati come cattivi pagatori iscritti al CRIF.

Prestito senza garanzie: proprio sicuro di non averne?

Premessa: come detto, nessuna finanziaria o banca eroga alcun prestito senza garanzie in quanto molto probabilmente nel giro di breve tempo andrebbero in fallimento a causa delle enormi perdite cui andrebbe incontro.

Questo concetto deve essere assolutamente chiaro, ed è valido anche per un piccolo prestito di 1.000 euro!

Questo però, non significa che bisogna rinunciare, infatti, se la somma di denaro che si intende chiedere in prestito è modesta, le possibilità di ottenere un mini finanziamento ci sono e sono sufficienti a motivarne la richiesta presso i vari istituti di credito che operano sul territorio, come anche a quelle finanziarie che erogano prestiti veloci online.

Prestiti per disoccupati: soluzioni possibili

Sì, anche chi è disoccupato può accedere a piccoli finanziamenti, purché si dimostri di poter rimborsare il prestito. A seguire, alcuni esempi di possibili altre forme alternative di garanzia che le banche e finanziarie prendono in seria considerazione.

La premessa è che un disoccupato talvolta ha delle rendite o possiede beni preziosi. Vediamo 3 esempi concreti di forme alternative di garanzie per ottenere un prestito personale.

1. Rendita da affitto

Ebbene sì, anche se non si ha una busta paga, una entrata economica derivante da un locale dato in affitto, può rappresentare (se la somma richiesta è compatibile), una garanzia accettabile per chiedere ed ottenere un prestito.

Per avere informazioni certe, abbiamo contattato Findomestic (che ringraziamo per la gentile collaborazione) tramite il numero verde 848.844.999, molto cortesemente, l'operatrice ci ha spiegato che, in questi casi (rendita da affitto), sono disponibili a valutare l'erogazione di un prestito personale. Le condizioni perché tale richiesta sia presa in considerazione sono:

  1. che l'affitto sia uguale o superiore a 500 euro mensili;
  2. che vi sia un contratto di affitto regolarmente depositato;
  3. estratto conto bancario (minimo semestrale) dove vi siano registrate le operazioni di incasso dell'affitto;
  4. che si abbia il modello unico dell'anno precedente nel quale si sia dichiarato un reddito superiore a 6000 euro
  5. che non si sia superata la soglia di età di 75 anni.

Se sei interessato a richiedere questo prestito, sappi che è necessario contattare un centro clienti o un agente Findomestic e fissare un incontro presso una delle loro sedi dislocate su tutto il territorio nazionale.

Per sapere come trovare l'agente che opera sulla tua zona, Findomestic ha messo a disposizione questa pagina web dove inserendo la regione di appartenenza, trovi le info per contattare direttamente un responsabile di zona e fissare un appuntamento.

Findomestic valuterà la situazione e nell'arco di pochi giorni (fatti gli accertamenti del caso), comunicherà l'esito della domanda di finanziamento.

2. Trova un garante

Grazie alla firma di un garante, anche chi non ha un nulla o quasi da offrire come garanzia, può provare a chiedere un prestito personale. Inutile dire che il garante dovrà avere una posizione finanziaria più che solida.

Se in prima persona non si può dimostrare di avere un reddito, è chiaro che la banca o finanziaria consideri questa operazione molto a rischio, ragione per cui farà di tutto per tutelarsi. Talvolta è possibile che la stessa chieda al garante un pegno a garanzia del perstito Comunque vale la pena provarci in quanto soprattutto se l'importo richiesto è modesto potrebbe essere un'ottima soluzione.

Anche in questo caso, abbiamo approfittato del servizio clienti Findomestic chiedendo maggiori informazioni in merito ad una eventuale richiesta di prestito senza garanzie personali ma con disponibilità di un garante.

L'operatrice ci ha confermato che anche in questo caso Findomestic è interessata a valutare tale richiesta previo appuntamento con il responsabile di zona.

Per cui se questo è il tuo caso non demordere, con un garante puoi chiedere e probabilmente ottenere un prestito personale.

3. Prestito con pegno

Un'altra opportunità e rappresentata da quello che viene chiamato "prestito con pegno". A tal proposito, si può prendere ad esempio l'offerta messa a disposizione da UniCredit che, dopo aver valutato il bene prezioso (di solito si parla di gemme, oro, platino), eroga il denaro in brevissimo tempo. Successivamente se non si è in grado di restituire il denaro ricevuto, il bene prezioso viene venduto all'asta.

Questo tipo di prestito, è facile da ottenere ma va detto che la valutazione della del prezioso lasciato come pegno sarà molto inferiore al suo reale valore. Se l'operazione non incontra problemi, può essere una possibile soluzione, diversamente se non si potrà restituire la somma si perderà un valore nettamente superiore al prestito ricevuto.

Quando si ha un lavoro a tempo determinato

Molto spesso, si tende a credere che un lavoratore con contratto a tempo determinato rientri tra coloro che non hanno possibilità chiedere un piccolo prestito personale. Fortunatamente, le cose non stanno esattamente così, vediamo perché.

Il mondo del lavoro è cambiato moltissimo negli ultimi anni, sempre più persone hanno contratti di lavoro a tempo determinato, ragione per cui finanziarie e banche si sono strutturate per accogliere favorevolmente questo tipo di clientela, purché soddisfino alcuni requisiti fondamentali.

I requisiti richiesti per avere un prestito sono: non essere iscritti al crif come cattivo pagatore, un contratto di lavoro (anche se, come come detto, trattasi di lavoro a tempo determinato), documento di identità, codice fiscale, certificato di residenza.

Conclusioni

Con questo articolo, speriamo di aver fatto chiarezza in merito all'argomento "prestiti senza garanzie". Ricordate la domanda: presterei dei soldi a qualcuno che non ha sufficienti garanzie di rientrare in possesso del denaro prestato?

Altri articoli che potrebbero interessarti: Prestiti con cambiali tra privati - Prestiti tra privati fruibili online

Selezionati per te