Prestito giovanile - Giovane felice

Quando si è giovani è normale trovarsi in un momento della vita nella quale si ha la necessità di avere maggiore liquidità finanziaria. I motivi possono essere diversi ad esempio: l'avvio di un'attività, il pagamento delle tasse universitarie o di un master, spese per intraprendere la propria strada professionale ecc...

Ottenere un prestito però non è facile, specie se è la prima volta che lo si richiede. Il problema, è che spesso, per ovvi motivi (si è giovani), non si ha una reputazione finanziaria proprio perché non ne sono state fatte. Questo status ostacola l'accesso ai normali prestiti o finanziamenti i quali per essere approvati prevedono delle verifiche tramite le banche dati del CRIF dove sono registrate le transazioni in corso, quelle terminate a buon fine e quelle che hanno avuto problemi risolti o non ancora risolti. Ecco che, per sopperire a questo problema, le banche si sono organizzate creando dei prodotti finanziari che offrono un prestito giovanile con tassi e mezzi di restituzione agevolati. Fatto molto importante, questi prestiti stimolano l'imprenditoria giovanile e permettono quindi la nascita nuove start-up, linfa per il sistema Italia.

Oltre a questa forma di credito, è possibile optare anche per un'altra forma di finanziamento, la quale è accessibile soprattutto a tutti coloro che hanno una età compresa tra i 18 ed i 30 anni. Non solo, spesso anche per gli over 30 soprattutto se di sesso femminile che vogliono entrare nel mondo del lavoro creando una propria attività, o che hanno bisogno dei soldi per studiare, in questi casi infatti ci si può affidare al cosiddetto: prestito d'onore. Perfetto, detto questo ora vediamo insieme qual è la soluzione migliore per un prestito giovanile giovanile!

Prestito Giovanile: le proposte di banche e finanziarie

Come forse ben sai la richiesta di un prestito personale alle banche o finanziarie necessità di alcuni documenti e caratteristiche precise, come contratto a tempo indeterminato e un minimo di storicità bancaria. Per sopperire a questo problema, alcune banche però hanno pensato di creare dei finanziamenti su misura per i giovani che si sono affacciati da poco sul mercato del lavoro. Vediamo quali sono i principali!

Intesa Sanpaolo: Per te prestito giovani

Una delle soluzioni migliori per il prestito giovanile è sicuramente: Per te prestito giovani di Intesa Sanpaolo. Questo prodotto bancario è rivolto a tutti i giovani con età compresa tra i 18 e i 35 anni e permette di ricevere sino a 30 mila euro con una durata del prestito di al massimo 10 anni.

Per te prestito giovani di Intesa Sanpaolo viene erogato in circa 24 ore, per ottenere la somma richiesta basterà avere con sé un documento di identità e naturalmente una busta paga o un documento che attesti il reddito. In questo caso però, a differenza dei prestiti tradizionali, è possibile accedere al finanziamento anche a: lavoratori dipendenti con contratto a tempo determinato, lavoratori con contratto di lavoro atipico (con almeno 18 mesi di anzianità) e liberi professionisti o autonomi che hanno già fatto la prima dichiarazione dei redditi.

I tassi del prestito sono agevolati, inoltre si ha la possibilità di spostare la rata nel caso si abbiano problemi per il pagamento, si può usufruire dell'assicurazione che blocca il prestito per 6 o 12 mesi, nel caso in cui si perda il lavoro.

Banco di Napoli: prestito Superflash

Il banco di Napoli, che fa sempre parte del gruppo Intesa Sanpaolo e che opera esclusivamente al sud in Campania, Basilicata, Calabria e Puglia, offre invece il prestito giovanile Superflash. Il prestito per giovani Superflash può essere richiesto sino a 35 anni e non c'è bisogno di avere un contratto a tempo indeterminato per accedere al finanziamento, ma basta dimostra di aver lavorato di continuo per almeno 18 mesi nei due anni precedenti alla richiesta del prestito.

Il prestito in oggetto permette di ottenere da un minimo di 2000 euro sino a un massimo di 30 mila euro. La somma non è finalizzata, ma può essere impiegata per esigenze familiari e personali, escluse però le spese per l'avvio di un'attività. Quindi questo finanziamento è ideale per chi invece deve pagare le tasse universitarie, pagare un master, cambiare casa, sostenere un trasferimento o per sposarsi. Anche il prestito Superflash prevede sia l'assicurazione sia l'opzione cambio rata in caso di problemi con i pagamenti e la restituzione della somma ottenuta.

Unicredit prestito giovanile Ad Honorem

Tra le varie opzioni per i giovani troviamo il Prestito Unicredit Ad Honorem, questo è una forma di prestito d'onore concesso a tutti gli studenti universitari che hanno concluso gli studi con 110 e lode. Questi finanziamenti al momento sono disponibili per i laureati dell'Università di Bologna, della Luiss di Roma e della Bocconi a Milano. La somma finanziata da Unicredit in collaborazione con gli enti universitari è di massimo 27.700 euro. Il rimborso può avvenire in un massimo di 180 mesi e si può ottenere anche un periodo in cui si pagano solo gli interessi per circa due anni, senza dover così pagare la quota capitale.

Leggi anche: Prestito d'onore: cos'è e come funziona

Prestito per giovani Agos Ducato

Infine, trovi il prestito giovanile Agos, questa forma di finanziamento favorisce anche l'imprenditoria giovanile, infatti è pensata per tutti i giovani che vogliono intraprendere un'attività commerciale o professionale, ma anche per i giovani che devono pagare un master o un corso di perfezionamento. 

Il prestito giovani Agos, prevede la flessibilità per tutta la durata del prestito con le opzioni: salta o posticipa la rata. Inoltre, è possibile cambiare l'importo da pagare mensilmente e la durata del finanziamento, in qualunque momento.

Prestito Giovanile: finanziamenti a fondo perduto

I finanziamenti a fondo perduto o prestito d'onore, sono una somma erogata dallo Stato Italiano, dalle Regioni o dall'Unione Europea a tutti i giovani che: 

  • vogliono aprire un'attività imprenditoriale (micro impresa)
  • desiderano avviare una Start-up
  • devono pagare gli studi universitari o un master
  • vogliono aprire un'attività in franchising
  • desiderano avviare una micro impresa nel Sud Italia

Il prestito giovanile a fondo perduto, al momento, viene erogato sotto il controllo di Invitalia. Per richiedere questa forma di finanziamento è necessario dunque inviare la richiesta mediante il sito di Invitalia e attendere la presentazione dei bandi di concorso. Infatti, questi finanziamenti, che solitamente prevedono un 10% a fondo perduto, prevedono l'assegnazione del prestito solo a coloro che hanno i giusti requisiti. 

Per avviare una micro-impresa, Start-up, attività in franchising o micro-impresa nel Sud Italia, è necessario partecipare allo specifico bando di concorso, inviare un business plan completo e un progetto che delinei l'attività.

Nel caso, il prestito venga accordato, bisognerà impegnarsi a mantenere aperta l'attività per almeno 3 anni, e bisognerà restituire solo il 90% dell'importo richiesto con un tasso di interesse minimo e a partire dall'anno successivo all'erogazione del finanziamento.

Per gli studenti invece, il prestito d'onore è concesso solo a fronte di risultati scolastici e accademici degni di nota, inoltre bisogna dimostrare di avere un reddito basso che non permette ai genitori di sostenere la spesa per corsi di specializzazione, master o per il conseguimento di una laurea in un'università di prestigio.

Leggi anche: Microcredito 5 Stelle: cos'è, come funziona

Prestito Giovanile con garante

Infine, l'ultima soluzione per accedere a un prestito giovanile nel 2018 è la richiesta di un normale finanziamento personale con la firma di un garante. Il garante è quella figura con uno stipendio a tempo indeterminato, che si prende la responsabilità di pagare il prestito al posto tuo, nel caso tu non possa più fartene carico.

Il prestito con garante può essere richiesto a tutte le banche e finanziarie, infatti in questo caso gli istituti di credito cercheranno le garanzie economiche per l'erogazione del prestito, dalla persona che sottoscrive insieme a te il finanziamento.

Il garante può essere sia una figura familiare come un genitore o parente stretto, sia una figura esterna come un amico che presenta tutte le caratteristiche per l'ottenimento di un normale prestito personale.

La somma da poter richiedere in questi casi, di solito, è di al massimo 30 mila euro da restituire in 10 anni. In questo caso, non esistono agevolazioni giovanili, ma dovrai ripagare il finanziamento con un tasso di interesse e con le regole che regolano i normali prestiti non finalizzati.

Articoli correlati