Prestito BancoPosta

Stai cercando un finanziamento personale per realizzare un progetto, comprare mobili, un'auto, per sposarti o più semplicemente per avere più liquidità? Tra le varie offerte hai sentito parlare del Prestito Banco posta e adesso sei curioso di scoprire se può fare al caso tuo e soddisfare le tue esigenze.

Il prestito BancoPosta è richiedibile presso Poste Italiane, non c'è bisogno di essere già clienti, è infatti possibile farne domanda anche se si ha il conto in un'altra banca. Il prodotto offerto dalla posta, dà la possibilità di ottenere un importo sino a 30 mila euro rimborsabili in massimo 84 mesi.

Vuoi avere maggiori informazioni su come funziona il prestito e sulle sue caratteristiche? Allora continua a leggere la nostra guida, che ti illustrerà quali sono i requisiti, i documenti richiesti, le modalità di erogazione e la recensione finale.

Caratteristiche del Prestito BancoPosta

Il Prestito BancoPosta è un finanziamento personale che permette ai richiedenti di ottenere un importo minimo di 3000 mila euro sino a un massimo di 30 mila euro.

In base all'importo richiesto, sarà possibile poi rimborsarlo con un minimo di 24 rate, sino a un massimo di 84. Il numero delle rate viene valutato insieme al consulente finanziario, ma non può essere inferiore o superiore al limite imposto.

Il prestito è erogato da Poste Italiane in convenzione con tre diversi istituti di credito questi sono: Deutsche Bank, Compass e Findomestic. Sono loro a erogare effettivamente la somma richiesta alla posta.

Data questa modalità di appoggio, le condizioni cambiano a seconda dell'ente che concederà al richiedente di ottenere l'importo richiesto. Quindi anche l'importo del Tan e del Taeg varia in base alla società finanziaria che conferma l'erogazione. In ogni caso, la valutazione dell'ente migliore per ottenere la somma di cui hai bisogno viene fatta con il sostegno del consulente finanziario di Poste Italiane.

Leggi anche: Prestito PancoPosta Click

Prestito BancoPosta tassi di interesse

Il Prestito in accordo con Deutsche Bank viene erogato solo a favore di chi ha il conto Bancoposta, e prevede un Tan pari all'8,90% (massimo) e un Taeg del 10,37% (massimo).

Il finanziamento concesso in accordo con Compass: può essere richiesto anche da coloro che non sono clienti Bancoposta. Il tasso di interessi, invece è pari all'11,90% (massimo), mentre il Taeg è pari a 13,23% (massimo).

Il prestito in accordo con Findomestic: viene erogato solo per gli intestatari di un conto Bancoposta. In questo caso gli interessi prevedono un Tan massimo del 9,90%, mentre il Taeg è del 10,88% massimo.

Requisiti

Come ogni finanziamento, anche quello richiesto direttamente a Poste Italiane prevede dei specifici requisiti da rispettare.

Le caratteristiche richieste per ottenere il prestito Banco Posta prevedono:

  • Cittadinanza Italiana
  • Fonte di reddito dimostrabile proveniente da un impiego stabile (dipendente a tempo indeterminato pubblici o privato)
  • Non bisogna avere nessun protesto, segnalazione al Crif o come cattivo pagatore
  • Se si hanno altre rate da pagare queste non devono superare in tutto il 40% dell'importo dello stipendio.

Documentazione richiesta per l'inoltro della domanda

La richiesta del prestito BancoPosta oltre a prevedere dei requisiti specifici necessità anche una specifica documentazione, necessaria a inoltrare la domanda alle finanziarie partner che operano insieme a Poste Italiane.

I documenti necessari alla richiesta sono:

  • Documento di identità in corso di validità
  • Ultime due buste paga
  • Modello 730
  • Tessera Sanitaria

In fase di analisi della domanda, la Posta potrebbe comunque chiamarti per chiederti maggiori informazioni o ulteriori documenti nel caso si ritenessero necessari.

Da leggere: Piccolo prestito PostePay

Come richiederlo

I prestiti BancoPosta hanno tempi di erogazione abbastanza veloci, in alcuni casi è possibile ottenere il finanziamento richiesto anche in 24 ore.

Per effettuare la richiesta della somma invece puoi scegliere di adottare diverse soluzioni. La più veloce è sicuramente quella di recarti direttamente all'ufficio postale più vicino a te e richiedere un incontro o fissare un appuntamento con un consulente finanziario. Il consulente poi ti illustrerà tutte le possibilità e gli eventuali vantaggi dei prestiti offerti.

In alternativa, puoi chiamare prima il numero verde 800.00.33.22. Chiamando puoi richiedere direttamente all'operatore di poter fissare per te un appuntamento in uno degli uffici postali che puoi raggiungere con maggiore comodità.

Erogazione e rimborso

Una volta approvata la richiesta, l'erogazione avverrà con un bonifico sul tuo Conto Corrente BancoPosta o con bonifico sul tuo conto corrente bancario, se non sei cliente di Poste italiane. Per cifre minime, pari a 3000 mila euro, puoi richiedere anche l'erogazione in contanti direttamente nell'ufficio postale.

Per il pagamento della rata mensile, invece, se sei cliente BancoPosta puoi scegliere di richiedere l'addebito diretto. Nel caso in cui invece non si sia clienti, allora bisogna pagare la rata direttamente tramite bollettino postale.

Recensioni ed opinioni di chi ha provato il prestito delle poste

Le recensioni Prestito BancoPosta sono state positive da coloro che si sono rivolti a questo prodotto. Le varie opzioni di finanziamento fornite dalla possibilità di richiedere la somma a più società finanziare a seconda dei requisiti del cliente è la consulenza da parte di un esperto possono essere vantaggiose.

La convenienza naturalmente dev'essere valutata attentamente in base al tasso di interesse proposto al momento della richiesta e in base alla somma che si desidera. Un altro dei vantaggi del credito dato da BancoPosta è la velocità di erogazione, se i documenti sono in regola infatti si può ottenere il denaro in circa 24 ore.

Il prodotto ha il medesimo funzionamento di quelli offerti da altre banche, quindi non sussistono vantaggi effettivi per chi non è cliente BancoPosta, in quanto in questo caso, si può aver accesso al prestito solo tramite l'accordo delle poste con Compass. Al contrario, per i titolari di un conto corrente postale le alternative sono maggiori e anche le possibilità di accedere a un miglior tasso di interesse.

Risorse utili: articoli dedicati all'argomento Prestiti Personali

Articoli correlati