Prestiti veloci

Ultimo aggiornamento di Giuseppe Rossetti

Sono tante le tipologie di prestiti veloci a cui si può tentare di accedere quando si ha necessità immediata di liquidità. Naturalmente bisogna soddisfare alcuni requisiti ma questi non sono poi così stringenti quando gli importi richiesti sono di piccola entità.

In genere finanziamenti velocissimi sono dedicati a coloro che hanno la necessità di ottenere denaro con urgenza e quindi in tempi molto brevi.

Può essere – ad esempio – il caso di una spesa imprevista. In una circostanza simile i tempi di attesa sono importantissimi e quindi la rapidità di analisi di una richiesta devono essere ridotti ai minimi termini.

Cerchi un prestito Veloce Facile da Ottenere? Se questo è ciò che desideri prova a richiederlo adesso direttamente Online bastano pochi click!

1. Richiesta Online con risposta immediata

2. Caricamento dei documenti e firma digitale

3. Esito in 24 ore

Per quel che riguarda i limiti relativi agli importi questi per erogati rapidamente bisogna puntare su prestiti di 1000 euro. Talvolta è possibile arrivare fino ad un massimo di 5000€. In genere per importi superiori i tempi si allungano in quanto vengono effettuati controlli patrimoniali approfonditi.

Una peculiarità dei prestiti velocissimi è che le richieste possono essere inoltrate direttamente online e quindi la rapidità con cui vengono erogati è davvero notevole.

Prestiti veloci: come funzionano online

Prestiti veloci

Se hai una buona reputazione creditizia ed un reddito dimostrabile i prestiti veloci oggi sono sicuri e online. Ne vuoi un esempio? Richiedi adesso il tuo prestito online velocissimo, pigia qui. Avrei la tua risposta entro 24 ore lavorative questo perché tali strumenti sono appositamente studiati per chi ha necessità immediata.

Possono essere erogate somme fino a 10 mila euro e, naturalmente, bisogna garantire la propria situazione economica. Dopodiché, se si possiedono tutti i requisiti, solitamente il finanziamento viene concesso in tempri molto brevi.

Se si effettua una ricerca tra le molte offerte online, nonostante il servizio rapido, alcuni enti offrono tassi di interessi anche molto competitivi.

Da leggere: prestiti cambializzati a domicilio

Come suggerisce la frase prestiti immediati online, la caratteristica principale di questa forma di credito è la rapidità con cui viene erogato. Tuttavia, non sempre si tratta di un prestito rapido ottenibile in 24 ore. Ad ogni modo i tempi per ricevere la cifra richiesta non superano i tre giorni lavorativi.

Per richiedere questa tipologia di prestiti non è necessario spiegare quello che sarà l’uso del denaro ricevuto. Un’altra caratteristica è che la cifra erogabile non supera quasi mau i 10 mila euro. Detto ciò anche in questo caso qualche finanziaria arriva a concedere anche cifre maggiori.

I tassi di interesse di questi finanziamenti, al contrario di quanto si potrebbe pensare, non sono molto più elevati rispetto alle forme di credito tradizionale. Nella maggiorparte dei casi possono raggiungere l’8%, in media e generalmente sono finanziamenti a tasso fisso. Se si ha un altro finanziamento in corso è bene farlo presente, alcune finanziarie richiedono l’ultimo bollettino pagato tra la documentazione.

Non tutti gli istituti di credito concedono questo tipo di finanziamento. Questo perché a causa dei tempi di concessione, non può effettuare verifiche accurate sul richiedente.

Da leggere: prestiti immediati, chi li eroga?

Sono prestiti personali veloci e sicuri?

Possiamo sicuramente di che: se questi finanziamenti vengono richiesti ad enti di chiara fama allora si possono considerare sicuri. Diversamente se si viene a contatto con soggetti sconosciuti sia a noi che – più in generale – dal me mercato meglio diffidare.

Purtroppo online ci sono tante agenzie finanziarie serie ma ce ne sono molte altre che vanno alla ricerca di chi, preso dall’urgenza si affida a soggetti poco affidabili.

Ad ogni modo basta seguire poche semplici regole per non incorrere i problemi, eccole:

  1. non fornire i propri dati a soggetti sconosciuti – telefono ed email inclusi -;
  2. non inviare mai somme di denaro per avere un preventivo o qualsiasi altro servizio;
  3. non accettare denaro da chi si propone con dichiarazioni eclatanti; i prestiti sono cosa seria.

Prestiti online veloci: tipologie

Iniziamo con il categorizzare le varie tipologie di finanziamenti così che tu possa approfondire quella che maggiormente ti rappresenta. Considera che le situazioni variano molto da persona a persona quindi potresti trovarti in uno o più gruppi. In questo caso non preoccuparti, i suggerimenti sono comunque utili per riuscire a comprendere come sfruttare al meglio ogni opportunità.

Da leggere: prestiti in 24 ore senza busta paga

Lavoratori con contratto a tempo determinato

Se fai parte della categoria dei lavoratori con contratto a tempo determinato, per ottenere prestiti veloci le cose sono un poco complicate. Come abbiamo già detto però, non per questo devi rinunciare!

Quando il reddito è incerto o comunque relativo ad un breve periodo di tempo, è normale che eroga il prestito faccia una analisi approfondita. La conseguenza è che potrebbe essere necessario attendere qualche giorno in più prima di avere un responso.

Lavoratori stagionali

Prestiti per lavoratori stagionali. Se hai un reddito da lavoro stagionale e quindi con contratto a tempo determinato, la finanziaria è disponibile a valutare la richiesta di finanziamento. Ad ogni modo occorre avere un regolare contratto di lavoro che certifichi la collaborazione.

Da leggere: come ottenere un prestito cambializzato online

Lavoratori autonomi.

Se sei un lavoratore autonomo con partita iva, il documento che ti serve è la dichiarazione dei redditi. Questo documento deve essere relativo l’anno precedente o meglio ancora degli ultimi 3 anni.

Da leggere: prestito cambializzato per autonomi

I prestiti con cambiali sono – in taluni casi molto rapidi ad essere erogati. Vi possono accedere non solo i lavoratori dipendenti ma anche i pensionati e i lavoratori autonomi. Non solo, con le dovute cautele persino i cattivi pagatori e i disoccupati possono ottenerli.

Da leggere: guida ai prestiti cambializzati rapidi

Prestiti senza busta paga

Il prestito senza busta paga viene concesso a chi comunque ha delle entrate che gli generano un reddito sufficientemente alto da giustificare l’erogazione del prestito.

Ma non finisce quì, ci sono altre categorie di persone che possono accedere a questi finanziamenti, vediamole:

  • giovani in cerca di prima occupazione;
  • casalinghe;
  • redditieri;
  • disoccupati.

Da leggere: prestiti per disoccupati

Iniziamo dai giovani e vediamo quali sono le opportunità a loro destinate.

Per i giovani

Il prestito per i giovani è certamente uno dei finanziamenti che maggiormente determina la possibilità per un ragazzo di costruirsi un futuro. Questo anche se non ha un reddito.

Si tratta, in questi casi, di prestiti d’onore elargiti – per esempio – agli studenti universitari. Il vantaggio concesso da questa formula va individuato nell’avvio posticipato del piano di rimborso. In genere il programma di ammortamento parte nel momento in cui il percorso di studi viene concluso.

In altri casi, il prestito senza busta paga concesso ai giovani in tempi rapidi, presuppone l’affiancamento di un genitore che gli faccia da garante garante.

Per disoccupati

Più complicato, ma comunque non impossibile, è l’iter del prestito per i disoccupati soprattutto se questi hanno un reddito dimostrabile ed un garante.

Ad ogni modo, in situazioni di questo genere si parla di prestiti di difficile erogabilità, concessi solo a fronte di garanzie molto significative. Ci possono essere, quindi, dei finanziamenti abbinati a pegno su titoli o, meno di frequente, dei finanziamenti abbinati a ipoteche su immobili.

Facciamo un esempio! Ipotizziamo la situazione di un soggetto che abbia bisogno di 10mila euro. Egli possiede titoli per un valore di 20mila euro che però non intende disinvestire. In questa circostanza, la banca iscriverà pegno sui titoli del deposito in suo favore, da impiegare nel caso in cui il debito non venga sanato.

Va ricordato che per questa formula sono applicate delle commissioni abbastanza elevate. Questo soprattutto dal punto di vista delle spese di istruttoria e tassi di interesse.

Per casalinghe

In ultimo, può essere utile prendere in considerazione il prestito per casalinghe. Anche in tale circostanza è fondamentale mettere a disposizione una garanzia visto che si è in assenza di un reddito.

Possono esserci, poi, i finanziamenti destinati alle donne divorziate che ricevono dal marito un assegno di mantenimento. A volte, in questi casi, le garanzie non sono necessarie ma ovviamente tutto dipende dalla somma e dalla prestazione ricorrente.

Requisiti richiesti per accedere ai finanziamenti

Prima di addentrarci nei dettagli su come ottenere un prestito personale online veloce è fondamentale parlare dei requisiti necessari affinché la richiesta venga presa in esame. Diversamente non avrebbe senso procedere. Questo perché in pratica nessuno presta denaro se non ottiene prima tutta la documentazione necessaria per avere un quadro economico complessivo del richiedente.

Il prestito anche se online non è automatico. Dopo aver inviato i dati richiesti tramite il sito web, la pratica viene affidata ad un operatore che farà accertamenti e considerazioni del caso.

Mentre prosegui nella lettura dell’articolo, tieni conto che i documenti e le caratteristiche di solvibilità richieste dalle finanziarie generalmente si accomunano. Ciò non toglie che, ognuna di loro, potrebbe chiedere anche altra documentazione. In tal caso più sarai solerte a fornire i dati richiesti, più la pratica sarà vagliata velocemente.

Quindi, siano essi chiamati prestiti in 24 ore, prestiti personali veloci o in altra maniera, il succo non cambia: servono tutti i documenti ritenuti necessari! Se questi mancano, il finanziamento veloce non sarà approvato.

Il primo requisito necessario per poter chiedere un prestito è l’essere maggiorenni considerati buoni pagatori.

In sostanza non bisogna essere iscritti nelle banche dati delle centrali rischio come dei cattivi pagatori. Se non sei sicuro del tuo status creditizio consulta questa guida sulla visura CRIF.

In linea generale è importante sapere che se in passato si sono avuti problemi con il pagamento di un prestito si può essere stati segnalati. Naturalmente solo se non si è risolta rapidamente la situazione. In genere entro i 30 giorni dalla scadenza della rata.

Ricorda: tutte le finanziarie in fase di valutazione, interrogano la centrale rischi. Il controllo di base è automatico e se l’esito è positivo la pratica viene bloccata in attesa di ulteriori indagini chiarificatrici.

Se dalla centrale rischi non risulta nessuna segnalazione negativa la pratica – specie per piccoli prestiti – viene approvata.

Da leggere: prestito 1000 euro, come fare per averlo velocemente

Documenti necessari per inoltro domanda

Bene, ecco dunque l’elenco dei documenti generalmente richiesti dalle finanziarie per poter chiedere un prestito personale.

  1. carta di identità;
  2. codice fiscale;
  3. documento che attesta il reddito.

Se si soddisfano questi 3 parametri si può chiedere ed ottenere un finanziamento in tempi rapidi.

Le prime due voci non rappresentano un problema per tutti coloro che sono residenti in Italia, il terzo requisito può per alcuni essere un problema.

Cosa fare se non hai un reddito da lavoro dipendente? Non bisogna disperare! La tua situazione è ormai molto comune e le finanziarie si sono organizzate per venirti incontro. Forse puoi anche tu chiedere ed ottenere un mini prestito.

Da leggere: guida al prestito Postepay

Garanzie

Per questi finanziamenti veloci la migliore garanzia è la busta paga. Ad ogni modo si possono presentare delle garanzie ulteriori come: titoli, immobili e redditi di vario genere purché dimostrabili.

C’è poi il garante che con l’avallo del contratto può facilitare l’approvazione della pratica e rendere tutto molto più semplice.

Da leggere: come avere un prestito da 1000 euro immediato

Conclusioni

I prestiti veloci, in conclusione, rappresentano la soluzione di riferimento per chi ha bisogno di liquidità in tempi brevi come ad esempio una spesa imprevista.

Si possono ottenere nell’arco delle 24 ore dall’approvazione della pratica quando gli importi richiesti sono piccoli, in genere tra i 1.000 e i 5.000 euro.

Come per tutte le altre tipologie di prestito anche in questo caso occorre avere un reddito che possa fungere da garanzia.

Lascia un commento