Prestiti urgenti

La ricerca di prestiti urgenti permette di trovare diverse soluzioni: il mercato, infatti, mette a disposizione numerose proposte, ognuna delle quali in grado di soddisfare esigenze differenti a seconda del tipo di finanziamento di cui si ha bisogno, dell'entità degli importi, della durata e di molti altri fattori di carattere economico e pratico, tra i quali la possibilità di offrire garanzie affidabili.

1) Prestiti urgenti - online immediati

Tra i vari tipi di prestiti urgenti, quelli online immediati si fanno apprezzare - come suggerisce il loro stesso nome - per la rapidità di erogazione che li contraddistingue: il denaro richiesto, infatti, viene concesso in genere nel giro di 24 ore.

Si tratta, come si può intuire, di forme di finanziamento che hanno lo scopo di assecondare le richieste di chi, all'improvviso, si trova ad avere a che fare con una spesa non prevista e che non può essere rinviata.

Data la particolare tipologia di prestito, le somme che vengono erogate sono limitate e non possono superare la soglia di 10mila euro: chiaramente, il richiedente è tenuto a fornire garanzie a proposito della situazione economica personale. A questo proposito, l'istituto che concede il denaro potrebbe richiedere le ultime buste paga, in presenza di lavoratori dipendenti, o l'ultimo modello unico con visura camerale, in presenza di liberi professionisti.

Leggi anche: Prestiti immediati - 4 finanziarie che li erogano

2) Prestiti urgenti - cambializzati veloci

Anche i prestiti cambializzati veloci possono essere annoverati tra i prestiti urgenti più convenienti e più interessanti dal punto di vista pratico.

Si chiamano veloci proprio perché chi li richiede ha la certezza di trovare i soldi desiderati sul proprio conto al massimo entro 48 ore.

Il loro meccanismo, in effetti, è all'insegna della rapidità e della semplicità, basato sulla cambiale, che ovviamente è la garanzia principale del finanziamento.

Nel caso in cui il cliente non dovesse provvedere al rimborso, l'istituto di credito non è tenuto a seguire il tradizionale iter burocratico relativo al recupero bonario, ma ha la facoltà di procedere al pignoramento coatto dei beni.

3) Prestiti personali veloci di Agos

Nella rassegna dei prestiti urgenti, una menzione d'onore spetta ai prestiti personali Agos, che si caratterizzano per la loro flessibilità che li rende adattabili alle esigenze più diverse. Questi prestiti urgenti possono essere richiesti da tutti coloro che possiedono un reddito dimostrabile: non solo i lavoratori dipendenti, ma anche i lavoratori autonomi e i pensionati.

Per ciò che concerne gli interessi, il TAN cambia in funzione del numero di rate stabilito per il rimborso.

Per chi vuole beneficiare della massima velocità, la scelta di riferimento è la modalità Duttilio, che permette - tra l'altro - di saltare una rata in caso di necessità (a patto che le prime tre rate siano già state saldate). Il salto rata, previsto al massimo una volta all'anno, è un'opportunità che merita di essere presa in considerazione, così come la possibilità di modificare l'importo della rata a seconda delle proprie preferenze, sia verso l'alto che verso il basso. Questo cambiamento, ad ogni modo, è concesso unicamente dalla settima rata in poi e in tutto sono ammesse tre modifiche per l'intera durata del prestito.

Potrebbe interessarti anche leggere l'articolo - Prestiti urgenti: 4 soluzioni a portata di clik

4) I prestiti Bancoposta Click

Infine, l'elenco dei prestiti urgenti include anche i prestiti Bancoposta Click, frutto della collaborazione tra Poste e Findomestic. Questo finanziamento può essere richiesto direttamente online e tutte le procedure possono essere eseguite tramite il web, sfruttando l'affidabilità e la sicurezza della firma digitale.

Per quanto riguarda gli importi, la somma massima prevista è di 30mila euro, mentre il limite di durata è fissato in 108 mesi, vale a dire 9 anni.

Ogni mese, per altro, il cliente può scegliere di modificare l'importo della rata: una facoltà che può essere esercitata in modo gratuito, senza spendere un centesimo, all'insegna della massima flessibilità.

Non solo: ai clienti è permesso anche decidere di rinviare il pagamento di un determinato numero di rate posticipandole alla conclusione del finanziamento. Insomma, anche in questo caso le rate possono essere variate o saltate, con il pregio di operazioni completamente gratuite, senza alcuna commissione applicata.

Un ulteriore punto di forza di questo prestito è che può essere richiesto non solo da coloro che dispongono di un conto corrente Bancoposta, ma anche da chi non ce l'ha: da tutti, insomma (ma l'apertura online è riservata solo ai titolari di un conto).

Conclusioni

Chi è in cerca di soluzioni ad hoc, ha la possibilità di trovare la formula più adatta alle proprie necessità in modo semplice e rapido: il mercato, da questo punto di vista, mette a disposizione una vasta possibilità di scelta, di cui vale la pena approfittare.

Selezionati per te