Prestiti senza garanzie difficili da ottenere

I prestiti personali senza garanzie sono possibili da ottenere? Se dovessimo rispondere senza soffermarci sulle molteplici forme di garanzie possibili per ottenere un prestito personale allora la risposta è senz'altro no. Ma per fortuna le cose non sono sempre Sì o No o Bianche o Nere, esistono i forse sì se... oppure le varie sfumature di colore.

Tornando ai finanziamenti personali, in pratica è la stessa cosa. Tutti sanno che la garanzia madre di tutte le garanzie per questo genere di prestiti è la busta paga, ma non tutti sanno che ci sono molte forme di garanzie che una banca o finanziaria prendono in considerazione per decidere se concedere o non concedere un finanziamento.

Dal punto di vista di chi si trova ad esaminare una richiesta di finanziamento, ciò che davvero è importante, è riuscire a capire se c'è la possibilità concreta, di rientrare della somma di denaro eventualmente concessa più costi di gestione pratica ed interessi. Se tale possibilità esiste forse il prestito potrà essere concesso anche se non ci sono garanzie personali. Facciamo chiarezza.

Questo articolo è dedicato a quelle persone che hanno poca esperienza in tema di prestiti personali senza garanzie. Per alcuni, diversi concetti potrebbero sembrare scontati, ma dato che non tutti li conoscono o ne hanno piena consapevolezza, questi vengono comunque riportati, in questo modo, si cerca di fornire a tutti quelle informazioni in grado di dare una visione di insieme più completa possibile, di capire alcuni concetti, primo fra tutti: le banche e finanziarie vendono soldi, questo è il loro mestiere e state pur certi che faranno tutto il possibile per darveli, a patto che possano essere sufficientemente sicuri di riaverli indietro con tanto di interessi.

Prestiti Personali Senza Garanzie: scenari possibili

Hai letto l'introduzione ed hai deciso di continuare a leggere l'articolo? Molto bene! Segno che qualcosa di quello che ho da dirti potrebbe aiutarti a trovare il modo di ottenere il tuo prestito anche se apparentemente pensi di non avere garanzie sufficienti per raggiungere il tuo obiettivo.

A quale categoria appartieni? Non hai un lavoro a tempo indeterminato, oppure sei un lavoratore autonomo e quindi senza busta paga, oppure non sei ne l'uno ne l'altro ma più semplicemente sei in cerca di lavoro? Magari sei una casalinga, oppure sei uno studente o anche un possibile nuovo imprenditore che ha bisogno di un prestito per avviare la sua prima attività. Se ti ritrovi in una di queste categorie appena descritte, non disperare, una soluzione c'è.

Alternative ai prestiti personali senza garanzie

Partiamo dal caso più problematico, cioè quello in cui si necessita di un prestito ma non si ha nessuna garanzia personale da mettere sul piatto della bilancia, cioè non c'è nessun reddito da lavoro dipendente, ne una rendita da affitto o altre rendite, ne un immobile di proprietà, ne pietre preziose da cedere eventualmente in pegno.

Nonostante tutto, non bisogna gettare la spugna, ancche se rientri in una delle categorie citate prime, ci sono comunque 2 possibilità di ottenere un prestito, e sono: l'intervento di un garante, cun coobbligato o il prestito cosiddetto d'onore.

Prestiti senza garanzie personali ma con Garante o Coobligato

La prima delle due possibilità (il prestito che coinvolge coobbligato) è quella che si apre se a garanzia del prestito interviene appunto un garante con una posizione finanziaria sufficientemente solida da potersi far carico del pagamento delle rate nel caso in cui l'intestatario del prestito non riesca a restituire il dovuto.

Il garante ideale è colui che ha una buona reputazione creditizia, che non ha mai avuto segnalazioni al CRIF e che non sia segnalato come cattivo pagatore. Naturalmente deve avere un reddito da lavoro autonomo, o da lavoro dipendente, o percepire una pensione, ma in questo caso non deve aver superato i 70 / 75 anni di età. Se sussistono questi requisiti è possibile ottenere un prestito personale senza garanzie proprie.

Attenzione, non è escluso che la banca chieda al garante di firmare delle cambiali, ma generalmente ciò accade solo se le somme richieste sono elevate. Non si può certo pignorare una casa che vale 200.000 mila euro per un prestito di 5.000€.

Articolo di approfondimento su: Cosa sono e come funzionano le cambiali

Prestiti senza garanzie: il Prestito d'Onore

La seconda possibilità ha qualche vincolo in più, si parla in questo caso di "Prestito d'Onore". Questo tipo di prestito viene concesso a tutti coloro che possiedono determinati requisiti e magari può essere che faccia anche al caso tuo. Quindi andando al sodo, se il prestito ti serve perché sei uno studente ed i soldi ti servono per pagarti gli studi, puoi chiedere un prestito di circa 5.000 / 6.000 euro.

Sempre parlando di prestito d'onore, se lo stesso serve per aprire una impresa, un franchising, o un'altra una qualsiasi altra attività commerciale, l'importo che puoi richiedere è di gran lunga superiore rispetto a quello previsto per gli studenti, infatti lo stesso può arrivare ad oltre i 100.000€. Se questo è il tuo caso, ti consiglio di parlarne con un bravo commercialista, il quale sicuramente saprà spiegarti i dettagli, ed eventualmente aiutarti a presentare una richiesta di finanziamento con tanto di business plan.

Prestiti senza busta paga a garanzia ma con reddito dimostrabile

Non hai ne una busta paga ne un garante? Va bene lo stesso, perché tu abbia almeno un piccolo reddito dimostrabile. In questo caso la tua non è una situazione disperata come si potrebbe pensare.

Forse non lo sai, ma, dato che il lavoro a tempo indeterminato è ormai una rarità, le banche e le finanziarie si sono organizzate per vagliare ed eventualmente concedere un prestito senza busta paga e senza garante. Il risutato è che spesso, come garanzia, queste accettano anche redditi provenienti da rendite come ad esempio quelle da affitto di immobili o rendite di altro genere purché siano documentabili.

Quali sono i documenti richiesti per documentare un reddito di questo tipo? Semplice, si possono usare gli estratti conto della banca tramite cui si incassano questi soldi. Oltre agli estratti conto, talvolta viene richiesta la dichiarazione dei redditi degli anni passati, ecco quindi che si può ragionevolmente parlare di reddito dimostrabile.

Naturalmente, anche in questo caso, le rate del prestito che si vuole ottenere dovranno essere sostenibili. Facciamo un esempio: se si ha una rendita di 800 euro netti mensili, una rata sostenibile (se non ci sono altri redditi) sarà più o meno di 200 euro al mese.

Comunque questi dati sono indicativi in quanto ogni banca ha i propri parametri su cui effettua il calcolo della rata sostenibile. Infine, anche se scontato, ti suggerisco di non intrapprendere questa strada se il saldo del conto è spesso in rosso.

Prestiti con cambiali

Questa opzione è senz'altro la più difficile da attuare. Come immagino tu sappia, i prestiti cambializzati nel 2018 sono una rarità.

Non siamo più nell'epoca del boom economico degli anno 60, il "miracolo italiano" è storia vecchia e superata ormai da molto molto tempo (purtroppo). Ti parlo di quell'epoca perché a quei tempi, i prestiti cambializzati non erano l'eccezione ma bensì la regola. Se chiedi ad una persona anziana, sicuramente ti confermerà questa notizia.

Oggi i prestiti con cambiali sono l'eccezione, in quanto si ricorre alle cambiali quasi esclusivamente per transazioni di tipo commerciale e solo in casi particolari che non ti sto a spiegare perché cosa lunga e non inerente all'argomento trattato.

Venendo a noi, anche se difficilmente attuabile, i prestiti cambializzati sono ancora possibili. Per chiedere un prestito di questo tipo, devi avere necessariamente un bene che sia "pignorabile", e che lo stesso abbia un valore sufficientemente alto per ripagare ampiamente il prestito eventualmente concesso.

La cambiale è un titolo esecutivo vale a dire che se non si pagano le rate, la banca o la finanziaria, non ti riconsegna le cambiali al firmatario del prestito e le manderà le stesse in protesto. Se quanto appena detto avviene, in breve tempo questa entrerà in possesso dei beni pignorabili, ma non solo, se gli stessi una volta messi all'asta non saranno sufficienti a chiudere l'intero importo finanziato (perché svenduti), comunque resterà una posizione debitoria aperta con tutte le conseguenze del caso.

Prestiti da privati

Sì, esiste anche questa possibilità, tra i prestiti senza garanzie e senza busta paga ci sono anche i prestiti con cambiali tra privati o anche più in generale i prestiti tra privati.

Non tutti lo sanno ma nell'ordinamento italiano, questa pratica è contemplata purchè la stessa sia occasionale, vale a dire (per i furbetti) che il privato che presta denaro può farlo ma non può certo diventare una finanziaria non autorizzata.

Tornando a noi, se conosci un privato disposto a prestarti i soldi ma che allo stesso tempo vuole regolarizzare questo tipo di finanziamento, sappi che è possibile. Tra l'altro il privato che presta denaro può farlo sia a titolo gratuito sia per tornaconto incassando quidi degli gli interessi, i quali, in nessun caso, possono comunque superare la soglia d'usura. Quindi quando sono previsti il pagamento di interessi il prestito si chiama "prestito a titolo oneroso", se invece gli interssi non sono previsti nella scrittura privata (che va sempre fatta), il prestito o mutiuo dir si volgia, si chiama "mutuo a titolo gratuito".

Conclusioni

I prestiti senza garanzie sono praticamente impossibili da ottenere se non se ne hanno anche di alternative. Questo articolo trova ragione di essere in quanto punta sul fatto che spesso non tutti sanno che ci sono garanzie alternative che possono essere messe sul piatto della bilancia, questo specie si parla di piccoli prestiti.

Naturalmente come hai sicuramente intuito, il successo di questo tipo di operazione è legato a molteplici fattori e non è affatto semplice da portare a termine con esito positivo. Per aumentare le possibilità di successo (se non rientri tra coloro che possono accedere al prestito d'onore) è necessario che ti prepari bene prima di andare a chiedere il prestito in banca.

Procedi alla richiesta del prestito solo se sai rispondere a queste domande: come intende resttituire il denaro che chede in prestito? Ha un garante che possa fungere da coobbligato? Ha un qualsiasi reddito purché dimostrabile? Ha beni di proprietà?