Esempio di piscina seminterrata

Le piscine seminterrate sono la soluzione più versatile per avere un angolo di relax e benessere privato: i costi ed i tempi sono dimezzati rispetto alle più longeve piscine interrate, mentre lo specchio d'acqua in cui rilassarsi dopo una giornata stressante sarà accogliente e suggestivo in entrambi i casi.

Piscine seminterrate: il rifugio perfetto

Possedere una piscina in casa porta con sé diversi benefici. A goderne in primo luogo è la vista: ammirare giardini corredati di piscine seminterrate, spesso richiama alla mente ambienti glamour e sofisticati, che privati di questo incredibile accessorio probabilmente sarebbero uguali a tanti altri.

Le piscine seminterrate, al pari di quelle interrate, mutano lo scenario in cui sono inserite, rendendolo uno spazio prezioso in grado di soddisfare i bisogni di quiete e relax.

A beneficiare dell'inserimento della piscina seminterrata in giardino è anche il valore dell'abitazione stessa: seppur non quantificabile al pari di una piscina interrata, la presenza di una vasca seminterrata è certamente un surplus non indifferente, che si farà valere in caso di vendita dell'immobile.

Ma a parte lo sguardo e il patrimonio, chi realmente potrà trovare piacere dall'istallazione di una piscina, sarà chi abita la casa: stendersi al sole a bordo piscina, fare un bagno rinfrescante e sorseggiare un aperitivo lasciandosi alle spalle il tran tran della quotidianità, a qualsiasi ora del giorno e della notte, è una delle ragioni principali per cui tanti sognano di allestire una vasca coi fiocchi in giardino; per non parlare del divertimento e dello sport per grandi e piccini, o delle feste che possono essere organizzate in una location di tutto rispetto.

Questi sogni ad occhi aperti, lasciano spesso l'amaro in bocca in tutti coloro che pensano ai prezzi, ai costi di gestione e all'impegno nella manutenzione: ma sarà davvero così? O avere in casa una piscina è più semplice di quanto si creda?

Vantaggi delle piscine seminterrate

Tra le diverse tipologie di vasche presenti sul mercato, le seminterrate appaiono come l'incontro perfetto tra costi e risultati. Non necessitando di scavi di grande portata, di colate di cemento, né di progetti per la valutazione del terreno, questo tipo di vasche sembrano essere le più appropriate per essere inserite in ogni ambiente.

La peculiarità delle piscine seminterrate è, infatti, quella di adattarsi a tutte le condizioni morfologiche del territorio: possono essere montate sui terrazzamenti e sui terreni che presentano dislivelli, grazie alla presenza di forme e moduli che s’installano facilmente su un battuto costituito spesso solo da ghiaia o calcestruzzo.

La differenza sostanziale rispetto alle piscine interrate è l'assenza dello scavo a mezzo di gru, e nei casi in cui lo scavo è previsto,non viene predisposta l'armatura in cemento: ad esso è preferita la resina, il poliestere o l'acciaio. Il paragone con le piscine fuori terra, non sussiste: queste ultime sono grandi ed anche accessoriatissime vasche, non piscine piantate nel terreno.

Piscine seminterrate e prezzi: ma quanto mi costi?

Chi vuole costruire una vera piscina in giardino, ma non ha un budget da capogiro a disposizione non dovrà necessariamente scegliere una vasca fuori terra: a differenza delle interrate, le seminterrate hanno prezzi molto abbordabili che riusciranno a cambiare lo stile di vita e l'estetica del giardino. In assenza della colata in cemento e di uno scavo eseguito con i mezzi di movimentazione terra, i costi sono abbattuti.

È per questa ragione che se i costi delle interrate sono compresi fra i 35.000 e i 55.000€, per le piscine seminterrate i prezzi sono molto più contenuti: se acquistate superaccessoriate e con i dovuti sistemi di filtrazione, le piscine seminterrate hanno prezzi che si aggirano intorno ai 9.000 – 12.000€.

Troppo? Assolutamente no, se si pensa che il risultato sarà molto vicino a quello delle piscine interrate, spendendo meno della metà: il costo finale dipenderà dal materiale utilizzato, se l’acciaio è il più costoso, le resine e il poliestere possono fare la differenza, in termini economici, fra decidere di installarla o meno.

Piscine in acciaio: pur essendo le più costose, con queste piscine seminterrate i prezzi raggiungono i 30.000 €. Come per una bella macchina questo tipo di vasca è certamente la più solida e la più longeva. I rivestimenti della parte esterna solitamente sono eseguiti in legno, conferendo al giardino un aspetto molto ricercato e chic.

Piscine in vetroresina: le piscine seminterrate in vetroresina, sono generalmente monoblocco, ossia sono prefabbricate ed allocate nello spazio del giardino prescelto. Il loro costo è molto più contenuto rispetto a quelle in acciaio, 9.000 -12.000 €, ma la loro durata è solitamente garantita per 7-10 anni. Una delle pecche più tangibili delle piscine in vetroresina è la poca resistenza agli agenti atmosferici: la vetroresina alla lunga, comincia a presentare crepe e si opacizza: in questi casi, guardare la propria piscina non sarà più così piacevole. Possono essere costruite anche utilizzando i kit “fai da te”.

Piscine in poliestere: il montaggio e l’istallazione delle piscine in poliestere è molto simile a quello delle vasche seminterrate in acciaio, ovvero sarà sufficiente eseguire un piccolo scavo e una base in calcestruzzo o ghiaia,sui quali posare la piscina selezionata. I pannelli in poliestere si configurano come una soluzione economica, 10.000 - 15.000 €, e sbrigativa, che porta con se il vantaggio di avere un’ottima tenuta termica, ed una buona durata nel tempo. Come le piscine seminterrate in vetroresina, anche queste possono essere installate utilizzando semplici “kit fai da te”.

Piscine LINER: l’ultima generazione delle piscine utilizza, per la costruzione delle pareti che limiteranno la vasca, dei mattoni in polistirolo che hanno la virtù di essere resistenti alla pressione dell’acqua non lasciando disperdere il calore. Sebbene siano presenti in commercio kit “fai da te”, per l’istallazione sarà meglio rivolgersi ad un costruttore o ad un tecnico specializzato in costruzione di piscine. Per queste piscine seminterrate i prezzi variano fra i 10.000 e i 20.000 €.

Piscine seminterrate: manutenzione e accessori

La manutenzione prevista per le piscine interrate è identica a quella che si deve eseguire possedendo una piscina interrata: fogliame e animaletti finiranno sempre in piscina, ed anziché provvedere alla pulizia personalmente, si potrà acquistare un robot per piscine, comodo e sicuramente molto efficace. I robot per le piscine seminterrate hanno prezzi molto abbordabili: sul web, tra gli accessori di manutenzione per le piscine le offerte non mancheranno.

Nella categoria piscine seminterrate le offerte sono molteplici anche quando si decide di acquistare gli accessori: scale, scalette, sistema idromassaggio o riscaldamento, pur non essendo elementi necessari sono indubbiamente quelle piccole comodità che sarà piacevole avere nella propria piscina. I costi sono accessibili e sfruttando le offerte non sarà difficile fare buoni affari.

Piscine seminterrate: autorizzazioni, no grazie

Le vasche seminterrate non prevedendo scavi e costruzioni contenitive in muratura. L’assenza di opera murarie consente, a chi vuole avvalersi della presenza di piscine interrate in casa, di non dover attendere l’assenso alla sua costruzione da parte dell’Ufficio Tecnico comunale.

In realtà se in linea di massima,le piscine seminterrate non necessitano di alcuna richiesta o del rilascio di un permesso da parte del comune, sarà sempre meglio assicurarsi della normativa in vigore presso il paese di residenza: il Testo Unico dell’Edilizia 2001 non ha ancora un’interpretazione omogenea, pertanto potrebbe anche accadere che vi siano dei cavilli da rispettare anche nell'installazione di una piscina seminterrata.

Piscine seminterrate: pro e contro, facciamo il punto

Vantaggi

  1. Sono versatili e facilmente installabili in pochi giorni;
  2. Sono economiche;
  3. Montabili in “fai da te”;
  4. Hanno un’estetica simile a quelle interrate;
  5. Non necessitano di permessi.

Svantaggi

Hanno una longevità inferiore rispetto alle migliori interrate, ma visto il risparmio probabilmente è un neo accettabile. Con una buona manutenzione riusciranno a durare molto a lungo.

Conclusioni

Chi ha voglia di regalarsi una pausa relax e benessere, senza muoversi da casa, può scegliere, fra le tipologie di piscine seminterrate, quella che fa al caso suo: in inox per i più esigenti, in poliestere per chi non vuole avere grattacapi economici e soprattutto lunghe attese di costruzione. Il risultato sarà il medesimo: una sedia a sdraio a bordo piscina, un buon drink, un paio d’occhiali da sole ed una nuotata. Una zona benessere per la vita al prezzo di una piccola utilitaria: conviene? Certo che sì.