piastrelle adesive

Sempre più spesso si sente parlare di piastrelle adesive. Il loro utilizzo sta riscontrando numerosi consensi grazie alla facilità di impiego, applicarle è davvero molto semplice e non occorre essere dei grandi specialisti, quanto avere un minimo di pratica e di manualità.

Esteticamente incontrano il gusto di una fetta sempre più ampia del mercato edile, perché sono in grado di offrire differenti soluzioni che si sposano piacevolmente con tutti gli ambienti della casa.

Versatili e con prezzi abbastanza contenuti, sembrano essere la nuova frontiera del fai da te.

Piastrelle adesive: caratteristiche generali

Le piastrelle adesive sono delle piastrelle che consentono la loro applicazione in maniera semplice, anche per chi non è esperto del fai da te, e rapida. Posizionarle non richiede particolari abilità, ma bisogna verificare che la superficie d'appoggio sia assolutamente piana e pulita.

Solitamente sono realizzate in materiale plastico, con vari tipi di rifinitura che ne caratterizzano i diversi utilizzi, infatti, si trovano in commercio anche piastrelle adesive per la cucina e per il bagno, la cui sostanziale differenza è data dai dettagli ed eventuali motivi decorativi.

Dal punto di vista tecnico si presentano per lo più in forma squadrata, perché più semplici da applicare. La consistenza di questo materiale è estremamente malleabile, si può quindi tagliare facilmente nella misura desiderata. Si applicano sulla superficie prescelta col semplice utilizzo di colla al silicone posizionata sul retro delle piastrelle.

La scelta di questo tipo di materiale si basa sostanzialmente sull'utilizzo che se ne deve fare. La loro lavorazione, infatti, riproduce diversi tipi di materiali. Bisogna quindi acquistare quello più adatto alla stanza a cui sarà destinato in base alla composizione e all'estetica.

Si trovano in commercio piastrelle adesive in vinile, materiale chimico di sintesi, per citarne alcuni, appositamente trattati. Le dimensioni più richieste sono 60,9 x 60,9 cm, o sempre quadrate 40,6 x 40,6, ma anche rettangolari, 30,5 x 60,9 con spessore di circa 2 mm, su richiesta le dimensioni possono variare.

Leggi anche... Parquet prefinito - mai più senza

Vantaggi

Il maggiore vantaggio è senza dubbio la sua praticità d'utilizzo oltre, naturalmente, all'eleganza estetica del loro design. Sono particolarmente indicate in tutti quei casi in cui si abbia la necessità di rinnovare la pavimentazione o il placcaggio in tempi brevi e con una certa frequenza, per esempio negli esercizi commerciali e negli uffici.

In commercio si trovano svariate tipologie di piastrelle adesive con diverse soluzioni di design, questo è senz'altro un grosso incentivo per il loro acquisto.

Anche la posa in opera - effettuabile - anche senza ricorrere a esperti tecnici fa delle piastrelle adesive una scelta funzionale ed efficace.

Svantaggi

Questo tipo di materiale, rispetto ad altri attualmente in commercio, è decisamente più economico, tuttavia, proprio per la sua particolarità, può presentare più facilmente segni d'usura, nonostante sia considerato abbastanza resistente.

Agenti chimici e agenti atmosferici, se le pistrelle sono posizionate in ambienti esterni, possono comprometterne la superficie nel corso del tempo.

Se si deve ricoprire un piano irregolare è preferibile utilizzare piastrelle in materiale tradizionale onde garantire una corretta impermeabilità della sede.

L'eccessiva esposizione a fonti di calore può lesionare la superficie adesiva, diminuendone quindi l'aderenza.

Costi delle piastrelle adesive

Le piastrelle adesive sono una soluzione abbastanza economica. Il costo dipende dal materiale in cui sono realizzate e dal tipo di resistenza del prodotto, quelle più economiche, nelle catene dei negozi fai da te hanno prezzi variabili che si aggirano dagli 8,10 euro per mq fino ai 49,90 euro per mq. Naturalmente si possono trovare diverse soluzioni in base anche all'estetica della piastrella.

Il vero risparmio, acquistando questo tipo di materiale è dovuto ai costi di posa, quindi si risparmia essenzialmente sulla mano d'opera che può essere gestita personalmente.

In sostanza, quindi, la scelta di questo materiale è consigliata per la praticità di posa, l'estetica, l'economicità, la funzionalità e l'utilizzo in ambienti in cui sia necessario rinnovare rapidamente la pavimentazione, ma se si desidera un prodotto di lunga durata è preferibile far ricadere la scelta su materiali tradizionali.

Puoi anche valutare la possibilità di un pavimento in parquet laminato che ben si presta alla posa "fai da te".