Narciso in vaso

Sono belle, realizzano i nostri ambienti, le piante da appartamento contribuiscono al piacere di vivere la casa. Acqua - luce - calore un mix di benessere.

Piante da appartamento: l'importanza della luce

Come è noto, le piante per vivere hanno bisogno di luce, per questo, è bene che in casa le posizioni nei punti più luminosi, quindi vicino alle finestre, soprattutto quelle orientate ad est.

Ricorda, la luce diretta del sole, può bruciare le foglie, meglio se i raggi filtrano attraverso una tenda! In inverno, quando la luce è minore, puoi avvicinare la pianta anche a meno di un metro e mezzo dalla finestra, in modo da renderla maggiormente esposta.

Tieni presente che:

  • La polvere sulle foglie scherma la luce, quindi è buona abitudine pulire regolarmente le foglie.
  • Se le foglie sono gialle e gli steli protendono verso l'alto, è probabile che alla tua pianta manchi la luce!

L'umidità ambientale

innaffiare piante

Quante volte sei stata/to dal fioraio? Immagino molte!

Hai notato che l'ambiente è molto umido? Le piante in genere prediligono un tasso di umidità nell'aria che, oscilla tra il 75% e 85%. In casa non puoi certo avere questo tasso di umidità, ecco quindi i consigli su come agire:

  • Usa palline di argilla, rilasciano gradualmente umidità proprio nei dintorni della pianta. Puoi metterle sia nel sottovaso che sopra il terriccio in modo da assorbire l'acqua quando innaffi.
  • Quando fa caldo, o quando hai i riscaldamenti accesi, con un vaporizzatore inumidisci le foglie, le piante da appartamento .... gradiscono!

Non dimenticare che: se c'è poca umidità le piante crescono poco, usa spesso il vaporizzatore e prediligi umidificare il rovescio della foglia.

La temperatura ideale

La temperatura a cui si adattano le piante da appartamento è di circa 20°, pur se prediligono oscillazioni tra i 15° e i 18°.

termometro

Cerca di evitare un ambiente con una temperatura superiore ai 20° in quanto se questa diventa eccessiva, ha svariate ricadute negative sulla pianta.

Cerca anche di evitare di esporre a correnti d'aria le tue piante, questo perché le correnti d'aria causano sbalzi repentini di temperatura e questo non fa bene!

Vicino ai caloriferi la temperatura è troppo elevata, meglio tenere a debita distanza le nostre piante ed evitare così che, l'eccessivo calore e la quasi assenza di umidità nell'aria ne pregiudichi la salute.

In estate puoi mettere le tue piante fuori del balcone o in giardino, avendo premura di proteggerle dalla luce diretta del sole.

Come innaffiare

innaffiare le piante

Non ci sono regole precise, molto dipende dall'umidità nell'ambiente e la temperatura.

Per capire quando è il momento di innaffiare dobbiamo prestare attenzione ad alcune cose:

  • Prediligere i vasi in terracotta in quanto lasciano respirare le radici e al contempo trattengo più umidità, allungando di conseguenza i tempi di innaffiatura. Inoltre la terracotta quando asciutta ci indica visivamente che e giunto il momento di innaffiare.
  • Poca acqua è meglio che troppa! Si, la siccità se non troppo prolungata, nuoce meno che troppa acqua. Le piante con il tronco e gambo in condizioni ottimali necessitano di acqua ogni 15 giorni circa, per le altre una volta la settimana.
  • In genere innaffia le tue piante quando il terriccio e asciutto,successivamente ricorda si svuotare il sottovaso che puoi riempire di palline di argilla umide (come suggerito all'inizio dell'articolo).

Piante da appartamento

Suggerimenti utili

Quando rinvasare le tue piante: quando la pianta fiorisce poco, cresce poco, quando le radici sono molto sviluppate e non trovano sufficiente spazio.

Quando puoi utilizzare il fertilizzante: il periodo più appropriato è tra Marzo e Settembre, periodo in cui le piante crescono. Questa operazione va effettuata con molta cautela, seguire attentamente le indicazioni del produttore. Pena... far seccare le tue piante!