Piano di accumulo Intesa San Paolo

Investire nel piano di accumulo Intesa Sanpaolo o investire in un altro PAC? Scegliere non è mai una cosa semplice ma di certo, essere informati aiuta e non poco, cosa ne dici allora di scoprire insieme quali sono le caratteristiche, i costi e i potenziali rendimenti previsti dai piani di Banca Intesa? In questa guida trovi le informazioni principali sui PAC del gruppo bancario, i fondi comuni ai quali è possibile accedere, ed infine, scoprire le nostre opinioni riguardo il pacchetto finanziario.

Caratteristiche del Piano di accumulo Intesa Sanpaolo

Il piano di accumulo capitale Intesa Sanpaolo è uno strumento finanziario flessibile, che ti permette di scegliere le opzioni che più si adattano ai tuoi obbiettivi futuri. Infatti questo portafoglio gestito mediante un fondo comune, lo si può personalizzare e modificare anche nel corso del contratto.

Principalmente al momento della sottoscrizione è possibile decidere:

  • l'importo da investire a rate
  • la tipologia di fondo comune
  • periodicità dell'investimento

Costi del contratto e gestione del piano di accumulo

I piani di accumulo capitale prevedono dei costi per la formulazione del contratto e la sua gestione annuale.

Per l'accesso ai fondi comuni italiani l'importo minimo del versamento iniziale dev'essere pari a 50 euro, mentre quello per quelli lussemburghesi è di minimo 100 euro. La rata da corrispondere mensilmente, invece, parte da 50 euro.

Le altre spese previste sui PAC sono:

  • Costo annuo del contratto pari al massimo all'1,5% sul capitale investito.
  • Diritti fissi: 1 euro per ogni versamento effettuato
  • Commissioni di gestione annua vanno dall'1,20% all'1,60% per gli investimenti sul mercato azionario.

Rendimenti dei piani di accumulo di Intesa Sanpaolo

Il piano di accumulo capitale promosso da Intesa Sanpaolo prevede rendimenti variabili, che cambiano a seconda dell'andamento del mercato azionario o obbligazionario, o di entrambi in caso di investimento su fondi bilanciati.

Periodicità delle rate

Come accennato è possibile scegliere sia la periodicità della rata sia quella della durata contrattuale. Nel dettaglio, il piano di accumulo può andare da un minimo di 3 anni sino a un massimo di 25.

La frequenza della rata può cambiare a seconda dei tuoi obbiettivi finanziari futuri. Dunque puoi scegliere di selezionare pagamenti con una cadenza: mensile, bimestrale, quadrimestrale, semestrale e annuale.

Durante il contratto, l'importo della rata e la periodicità con la quale viene corrisposta può essere modificata con la massima flessibilità.

Fondi su cui è possibile investire

L'offerta dei PAC proposti da Intesa Sanpaolo si articola in:

  1. Fondi obbligazionari: questi prevedono l'acquisto di quote obbligazionarie e si può gestire il proprio portafoglio scegliendo durata, paese e tipologia di emittenti.
  2. Fondi azionari: si opera sul mercato azionario, con una gamma di offerta diversificata per settore e per paese. Con questi è possibile, a seconda del piano prescelto accedere ai mercati azionari di tutto il mondo.
  3. Fondi Bilanciati: danno la possibilità di scegliere tra varie combinazioni di investimento con percentuali differenti tra quote azionare e obbligazionarie. Inoltre si può accedere a diversi profili di rendimento.
  4. Fondi mercato monetario: questi si concentrano sull'acquisto delle quote del mercato monetario e il rendimento è basato sul loro andamento nel corso dell'investimento.
  5. Fondi flessibili: prevedono una gestione del portafoglio attivo non legato a un parametro fisso di riferimento.

Tutti gli investimenti sopracitati possono essere personalizzati prima del contratto confrontandosi con il consulente finanziario della banca. Se si è già clienti è possibile invece, visionare l'intera informativa e le caratteristiche di ogni fondo, con l'accesso al proprio Home Banking e scegliendo l'opzione PAC, nella sezione Investimenti finanziari del tuo profilo.

Simulatore piano di accumulo Intesa Sanpaolo

Il simulatore piano di accumulo Intesa Sanpaolo purtroppo non è accessibile a tutti dal sito web della banca. Per fare una simulazione PAC, a seconda delle tue scelte è necessario avere un conto corrente presso l'istituto bancario e poter avere accesso all'Home Banking.

Se sei cliente Intesa quindi, accedi al tuo profilo online e vai nella sezione investimenti finanziari, qui trovi il simulatore, che in base alle impostazioni che inserisci quali: importo della rata, periodicità e tipo di piano di accumulo, ti riporterà un calcolo ipotetico dei rendimenti futuri che puoi ottenere.

Opinioni sul piano di accumulo Intesa Sanpaolo

Il piano di accumulo Intesa Sanpaolo permette di diversificare il proprio investimento grazie all'accesso a fondi differenti e alla personalizzazione di ognuno a seconda degli obbiettivi finanziari che si desiderano raggiungere nel tempo.

Una nota positiva dei PAC proposti è la possibilità di sottoscrivere un piano direttamente online, anche se questa alternativa è disponibile solo per i clienti della banca. Se non si ha un conto aperto con l'istituto bancario, invece è necessario rivolgersi di persona alla sede più vicina per ottenere maggiori informazioni o per formulare un contratto.

I costi non sono eccessivi, ed è particolarmente apprezzato il fatto che i diritti fissi non siano richiesti in percentuale, ma prevedono 1 euro per ogni rata corrisposta nei mesi. I costi di commissione e quelli annui invece sono in linea con quelli proposti dagli altri enti finanziari.

Infine, questo strumento di investimento è apprezzato in quanto ha somme di accesso basse pari a 50 euro per i mercati italiani e 100 euro per quelli lussemburghesi. In entrambi i casi invece la rata minima prevista per l'investimento è di soli 50 euro.