pannelli insonorizzanti

Vivere in ambienti rumorosi aumenta i rischi per la salute: una casa dotata di pannelli insonorizzanti non è solo un luogo accogliente, ma anche un posto sicuro.

Quando si pensa all’inquinamento, si riflette solo sull’aria e sull’acqua, senza mai fermarsi a considerare che anche l’inquinamento acustico è un problema rilevante.

Non poter riposare adeguatamente e vivere in uno stato di tensione generato dai rumori molesti ha effetti deleteri sul sistema cardiovascolare e sul sistema nervoso, ed è tanto più problematico se in casa vivono anche dei bambini.

Curare l’isolamento acustico dell’ambiente in cui si vive, con l’aiuto di materiali isolanti e fonoassorbenti è quindi una scelta intelligente.

Cosa sono e a cosa servono

Il concetto di insonorizzare un ambiente può avere diversi significati. Si parla di insonorizzazione infatti, sia quando si vuole proteggere la propria abitazione dai rumori esterni che quando si vuole ridurre il rumore prodotto all’interno della casa stessa.

I materiali fonoassorbenti e fono isolanti servono proprio a questo: evitano la trasmissione di energia sonora tra un ambiente e l’altro ed eliminano le onde sonore ancora presenti dopo che è terminata l’emissione del rumore, cioè il cosiddetto riverbero.

Prezzi diversi per materiali diversi

I costi dei pannelli insonorizzanti variano in base ai materiali da cui sono costituiti e in base al loro spessore. Si va dai 30/35,00 euro al mq di una controsoffittatura completa con lana di vetro e si rimane sullo stesso prezzo la schiuma o il legno.

Il prezzo scende decisamente invece con il poliuterano espanso infatti un pannello insonorizzante ha un costo di circa 6 euro per uno spessore di 3 centimetri e fino al polistirolo che parte da 3,50 euro per uno spessore sempre di circa 3 centimetri. Ovviamente i costi variano a seconda delle aziende e in base ai bisogni più specifici!

Isolamento acustico tipologie

Isolamento acustico delle pareti: evita che il rumore si trasmette sullo stesso piano. È necessario inserire nelle pareti (nello specifico nelle intercapedini) pannelli insonorizzanti fonoassorbenti. Questa operazione va fatta al momento di costruzione della casa: se invece si deve modificare un edificio già esistente è necessario metterli esterni e adesivi.

Isolamento acustico del pavimento: ovviamente evita la propagazione del rumore da un piano all’altro di un edificio. In questo caso è possibile inserire pannelli fonoisolanti sotto il massetto o sotto il pavimento.

Isolare acusticamente il tetto impedisce ai rumori esterni di entrare nell’edificio, ed è importante soprattutto se la copertura è in materiale leggero come il legno. Esistono quindi pannelli insonorizzanti in cartongesso che contengono membrane e possono essere messi a secco su solai e tetti, aiutando a isolare il luogo.

I controsoffitti fonoisolanti, infine, servono a proteggere l’appartamento dai rumori di quello sovrastante: a volte si può aiutare e migliorare l’effetto dei pannelli isolanti unendoli a materassini fonoassorbenti.

Materiali costruttivi

I pannelli insonorizzanti fonoisolanti possono essere fatti di tanti materiali differenti, si va dalla gommapiuma al piombo, all’acciaio zincato fino all’alluminio. Il piombo è sicuramente ottimo per le sue proprietà , ma non è il massimo per la salute, quindi è preferibile utilizzare ad esempio quelli in gommapiuma: meno inquinante, ha ottime caratteristiche di isolante acustico.

I materiali fonoassorbenti possono anche non essere acquistati in pannelli e tra i più conosciuti ci sono il sughero, la lana di vetro il gesso e il cartongesso, ma anche il MDF , pannelli di legno mischiato a resine che ne fanno un materiale denso e rigido, ottimo per l’insonorizzazione degli ambienti.

Esistono poi materiali fonoassorbenti a celle aperte, come le schiume, ottime per interventi non troppo invasivi.

A fronte di tante differenti tipologie di pannelli insonorizzanti, il consiglio che si può dare è di pensare a mitigare i problemi acustici fin dalla progettazione e dalla costruzione dell’edificio. Se ciò non è possibile, non bisogna preoccuparsi, perché ci sono comunque tante possibilità di proteggersi lo stesso dai rumori molesti.