Donna in menopausa con vampate di calore

Uno dei sintomi che spesso viene associato alla menopausa sono le vampate di calore. Il sopraggiungere delle vampate porta a sudare e in alcuni casi si avverte una calore eccessivo nella zona del viso e dell'alto torace. Questa situazione di malessere è molto diffusa durante il primo periodo della menopausa, in quanto è un fenomeno strettamente legato al cambio ormonale.

Durante la menopausa, le ovaie non sono più fertili in quanto non sussiste più un'attività follicolare indotta dal progesterone e dagli estrogeni. Questi ormoni però sono controllati dall'ipofisi, quindi all'inizio della menopausa, questa cerca ancora di avviare l'attività follicolare nelle ovaie, ma essendo bassi i livelli degli ormoni, la sua azione porta a influenzare negativamente l'ipotalamo. Quindi il risultato è una sovreccitazione dell'ipotalamo che porta all'aumento repentino della temperatura corporea.

Questo effetto porta una sensazione di calore immediato sul torace, viso e collo e una successiva profusa sudorazione. I sintomi delle vampate di calore in menopausa, passano in pochi minuti, ma possono comunque risultare fastidiosi. Ecco perché in questa guida andremo a vedere come gestire le vampate di calore durante la menopausa, e riuscire a contrastare questo disturbo.

Menopausa: come gestire le vampate di calore? Articolo in pillole

Vuoi scoprire in 5 passi come gestire le vampate di calore in menopausa? Ecco i nostri consigli in pillole!

  1. Le vampate di calore sono un disturbo fastidioso, ma che si possono contrastare con alcune buone abitudini.
  2. Per contrastare le vampate di calore è meglio seguire una dieta sana ed equilibrata.
  3. Si consiglia di evitare alimenti grassi, spezie e bevande a base di caffeina che inducono a sudare. Invece, è meglio optare per alimenti freschi come le verdure di stagione, e favorire alimenti ricchi di Omega 3 e Omega 6, e prodotti alimentari come la soia.
  4. L'esercizio fisico è molto importante per riuscire a contrastare gli effetti delle vampate di calore in menopausa. Praticando sport prima e dopo la menopausa aiuta la termoregolazione dell'organismo e abbassa la frequenza delle caldane.
  5. Infine, quando sopraggiungono le vampate di calore è meglio indossare abiti di cotone e di bere un bicchiere di acqua fresca. Inoltre, si consiglia di smettere di bere alcolici e fumare, per evitare un eccessiva sudorazione e sopratutto per seguire uno stile di vita sano.

Come prevenire e combattere le vampate di calore in menopausa

menopausa donna matura vampate calore

I sintomi delle vampate di calore sono davvero difficili da sopportare, specie quando si è sul posto di lavoro, o comunque nel momento in cui ci si trova in pubblico. Anche se passano velocemente, il calore e la copiosa sudorazione possono creare disagio in una donna. Ma come contrastare quest'effetto tipico della menopausa? Ecco alcuni suggerimenti!

Seguire una dieta mirata e attenta

Durante la menopausa, per riuscire in genere a contrastare gli effetti collaterali che porta il cambiamento ormonale, la prima cosa da fare e seguire un alimentazione corretta. Infatti, una buona dieta aiuta l'organismo a gestire in modo positivo anche i disturbi come le vampate di calore, o gli sbalzi d'umore.

Quando si segue una dieta in menopausa, bisogna eliminare alcuni alimenti che stimolano l'aumento della temperatura corporea e favorire invece un'alimentazione che riesca ad equilibrare l'organismo.

Si sconsiglia dunque di consumare alimenti eccessivamente grassi come la carne rossa, che porta di solito a sudare molto. Ma anche un eccesso di carboidrati potrebbe peggiorare la situazione e dare effetti negativi sui disturbi della menopausa.

Quindi cosa devi mangiare? Cerca di basare la tua alimentazione su alimenti freschi come le verdure di stagione, consuma alimenti ricchi di acidi grassi Omega 6 e Omega 3 che ti aiutano a sopportare meglio il cambiamento ormonale, e preferisci il pesce alla carne. Infine, evita tutti quegli alimenti che inducono a sudare eccessivamente come: cibi piccanti, spezie, bevande calde come tè e caffè. 

Tra gli alimenti che riescono ad abbassare le vampate di calore e contrastarle c'è la soia. La soia è ricca di isoflavoni, sostanze di origine naturale che agiscono positivamente sulla termoregolazione corporea. Anche il trifoglio rosso e gli estratti che derivano da questo, sono ideali per riuscire a contrastare le vampate in menopausa. 

Prevenire e contrastare le vampate di calore in menopausa con l'esercizio fisico

Anche se può sembrare strano, in realtà l'esercizio fisico costante è ottimo sia per contrastare le vampate di calore, sia per attenuare altri effetti negativi come gli sbalzi umorali, la pelle secca, o l'aumento di peso ponderale. 

L'attività fisica permette di aumentare le capacità di termoregolazione dell'organismo, per questo motivo le donne che svolgono attività fisica, prima e dopo la menopausa, accusano vampate meno intense e frequenti.

Un corpo allenato permette inoltre di migliorare anche il mantenimento di un'indice di massa corporea ottimale. Secondo i medici, anche un buon IMC, influisce positivamente sull'organismo e riesce a prevenire l'intensità e anche la frequenza delle vampate di calore.

Infatti, le donne obese o in sovrappeso sono molto più soggette alle frequenti caldane, mentre le donne magre con un basso livello di grasso adiposo, sono meno inclini a soffrire di vampate di calore, perché un organismo con una buona massa corporea riesce a favorire la dispersione termica.

Come gestire le vampate di calore: altri consigli

Dieta ed esercizio fisico, sono ottimali per prevenire e ridurre le vampate di calore, ma come riuscire a gestirle quando queste sovvengono.

La prima cosa da fare per riuscire a contrastare l'effetto negativo delle caldane è scegliere un vestiario adeguato. Infatti, si consiglia di eliminare dall'armadio tutte le maglie, camice o vestiti creati con tessuti plastici come il poliestere. Per riuscire a sudare meno è meglio optare per vestiti di cotone, leggeri e traspiranti.

Per affrontare le vampate di calore, ti consiglio di bere bevande fresche e senza caffeina, come ad esempio le tisane fresche o un bicchiere di acqua con un po' di ghiaccio. 

Infine, un'abitudine scorretta che alimenta disturbi come vampate di calore durante la menopausa è il fumo. Fumare ostruisce le arterie e aumenta non solo la frequenza delle caldane, ma influisce negativamente anche sulla salute delle ossa, e quella del cuore. Smettere di fumare ed evitare gli alcolici, sono due abitudini che ti aiuteranno a non soffrire per le vampate di calore, e sopratutto a seguire uno stile di vita più sano.

Articoli correlati