Apparecchi per magnetoterapia

Gli apparecchi per la magnetoterapia per uso domestico rappresentano una soluzione ottimale per combattere in maniera efficace, tramite l’utilizzo dei campi magnetici, numerosi disturbi cronici e infiammatori. Tuttavia è necessario valutare diverse variabili al fine di scegliere, tra i numerosi in commercio, l’apparecchio più idoneo alle proprie esigenze.

Apparecchi per magnetoterapia: tipologie

In base al disturbo che si intende curare è possibile optare per due differenti tipologie di apparecchi: quelli a bassa frequenza e quelli ad alta frequenza.

La magnetoterapia pulsata (con solenoide) utilizza apparecchi generatori di campi magnetici a bassa frequenza (BF) e ad alta intensità e produce delle modificazioni biologiche a livello di tessuti; in particolare gli impulsi a bassa frequenza (compresi tra 5 e 100 Hz) vengono impiegati per favorire la calcificazione ossea (stimolano, infatti, l’assimilazione del calcio), per ridurre i dolori reumatici, per combattere l’insonnia e la nevrosi e, in generale, per stimolare l’attività biologica di tutti i tessuti molli (ad esempio per curare le fratture delle ossa). Le sedute terapeutiche devono durare almeno trenta minuti, ma possono essere prolungate per accelerare i processi di guarigione.

L’elettromagnetoterapia pulsata ad alta frequenza (HF) o CEMP (campi elettrici pulsanti), utilizza dispositivi a bassa intensità che generano onde radio sotto forma di brevi impulsi, compresi tra i 18 e i 900 Mhz; essa viene utilizzata per favorire la circolazione arteriosa, per attenuare le infiammazioni, per ridurre gli edemi, per accelerare la cicatrizzazione e per stimolare la produzione di endorfine che svolgono un’importante attività analgesica.

Va detto che alcuni apparecchi di magnetoterapia per uso domestico generano entrambe le tipologie di frequenza al fine di ottenere un risultato ottimale.

Apparecchi per magnetoterapia: principali caratteristiche tecniche

Una volta stabilito, in base alla patologia da trattare, se optare per un apparecchio ad alta o a bassa frequenza, è necessario valutare altre caratteristiche tecniche, ovvero:

  1. le dimensioni
  2. il tipo di alimentazione
  3. i programmi e gli accessori in dotazione
  4. l’intensità

Oggi in commercio esistono apparecchi di magnetoterapia di dimensioni assai ridotte che, grazie alla loro estrema maneggevolezza, consentono al paziente un utilizzo semplificato. Di questi dispositivi elettromedicali, inoltre, esiste sia la classica versione alimentata dalla corrente elettrica che la versione portatile alimentata da batterie ricaricabili; i dispositivi di questo tipo, essendo trasportabili, consentono al paziente di non modificare i propri ritmi e le proprie abitudini quotidiane, senza tuttavia ridurre l’efficacia delle sedute.

Grazie a particolari accessori (come la bio-stuia o il bio-materasso), d’altra parte, alcuni apparecchi possono essere utilizzati anche mentre si dorme.

Attivando uno dei programmi preimpostati (il cui numero è variabile) è possibile predisporre il dispositivo al trattamento di una particolare patologia; talora l'apparecchio prevede anche la possibilità di effettuare un programma libero, ovvero realizzato in base alle specifiche esigenze dell’utente.

Una caratteristica tecnica fondamentale dell’apparecchio elettromedicale è la sua intensità, ovvero la densità del flusso magnetico, che si misura in Gauss. Più elevata è l’intensità più si riducono i tempi di guarigione.

Generalmente un apparecchio portatile ha una potenza inferiore rispetto a quello collegato alla corrente elettrica che può raggiungere un’intensità pari a 100 Gauss. Ricordiamo a tal proposito che un’intensità compresa tra i 50 i 100 Gauss prevede una seduta terapeutica che varia dai 30 ai 60 minuti.

Una volta acquistato il macchinario, a parte il costo derivante dall’alimentazione, non sono previste spese ulteriori.

Guida all’acquisto

Prima di acquistare un apparecchio per magnetoterapia per uso domestico è opportuno richiedere una consulenza professionale da specialisti del settore, che siano in grado di spiegarne le più importanti caratteristiche tecniche e le principali modalità d’uso; naturalmente sarà possibile fruire del supporto di tecnici specializzati presso i migliori punti vendita.

D’altra parte è assolutamente necessario che la macchina per magnetoterapia per uso domestico sia costruita secondo le norme della Comunità Europea; al tal fine bisogna verificare che l’apparecchio possegga il certificato CE medicale (marchio Ce seguito da 4 cifre).

Infine, nel caso in cui l’acquisto venga effettuato online, bisogna preferire gli e-commerce specializzati nella vendita di prodotti elettromedicali agli e-commerce che trattano articoli di ogni tipo.

Una soluzione più economica è rappresentata dal noleggio per un periodo di tempo determinato dell’apparecchio per magnetoterapia per uso domestico. Una volta che la terapia è terminata l’utente può decidere di restituire il macchinario o, se lo desidera, può riscattarlo con il pagamento del saldo finale. Il costo del noleggio è pari a circa 4 euro al giorno per sessanta giorni.

Quanto costano?

Il costo degli apparecchi per magnetoterapia per uso domestico oscilla tra i 160 e i 600 euro circa; nel caso in cui si intenda acquistare un dispositivo elettromedicale di tipo professionale, invece, il prezzo si aggira intorno ai 1200 euro.

Tra i principali brand che producono apparecchi per magnetoterapia per uso domestico, menzioniamo i seguenti:

  • 1.Igea, fondata nel 1980, è un’azienda specializzata nel settore della biofisica clinica e nella progettazione di dispositivi medici innovativi;
  • 2.I.A.C.E.R. Srl, fondata nel 1969, è un’azienda specializzata nella progettazione e nella realizzazione di apparecchi elettromedicali;
  • 3.Biogenesys, fondata nel 1960, realizza prodotti elettromedicali su misura, in base alle specifiche esigenze del cliente;
  • 4.Bielsan è un’ azienda torinese che opera da più di 40 anni nel campo del benessere e della produzione di apparecchi elettromedicali;
  • 5. Newage Italia srl è un’azienda che da oltre 20 anni si occupa della produzione di apparecchi elettromedicali per la fisioterapia e per la riabilitazione.

Segnaliamo l’attuale disponibilità in commercio dell’apparecchio per magnetoterapia New Dolpass, prodotto dalla New Age Italia srl, in quanto si distingue per l’ottimo rapporto qualità/prezzo (prezzo d’acquisto: 152 euro; prezzo di noleggio: 3,60 euro al giorno); si tratta di una macchina portatile alimentata con batterie ricaricabili, dotata di 20 programmi preimpostati e di due fasce elastiche. Il picco di potenza è pari a 60 Gauss.

Conclusioni

L’acquisto consapevole di un apparecchio per magnetoterapia per uso domestico deve essere sempre effettuato previa consulenza professionale e in base ad un’attenta analisi delle caratteristiche tecniche del dispositivo, che devono risultare adeguate alle proprie specifiche esigenze.