Magnesio

Il magnesio è un minerale di cui l'organismo umano necessita per un corretto funzionamento. Si tratta di un oligo-elemento che si contraddistingue per un gran numero di proprietà benefiche e che fortunatamente è facilmente reperibile in molti alimenti, in modo particolare nelle piante.

È importante conoscere questo minerale ed assicurarsi di assumerlo tutti i giorni nelle giuste quantità in quanto la sua carenza può generare molteplici problemi di salute, alcuni dei quali in grado compromettere la qualità della vita. I sintomi da carenza di magnesio sono tutt'altro che trascurabili ed non andrebbero mai sottovalutati. Andiamo quindi a scoprire tutte le proprietà benefiche di questo prezioso minerale.

Magnesio: proprietà e benefici

Come detto, sono numerose le proprietà del magnesio, oligo elemento praticamente senza controindicazioni che è in grado di regolare il cosiddetto potenziale di membrana delle cellule del corpo umano. Questa sostanza, infatti, interviene sulla permeabilità della membrana del plasma rispetto ai vari ioni, agendo in modo particolare nei confronti del sodio, del calcio e del potassio.

Questo minerale, quindi, contribuisce ad agevolare e a rendere possibile una gestione efficace degli impulsi nervosi e della loro trasmissione; inoltre, svolge un'azione importante nei confronti della comunicazione tra le cellule muscolari e le cellule nervose, agendo sulla contrazione muscolare.

Le proprietà benefiche del magnesio non si esauriscono qui, anzi: questo elemento, infatti, è un coenzima di non meno di trecento enzimi, ha un ruolo nella regolazione del pH e quindi dell'equilibrio tra acido e base e interagisce con gli enzimi che hanno a che fare con il metabolismo e con il processo di formazione dell'energia.

I benefici sono evidenti nell'organismo: il magnesio facilita l'assunzione della vitamina C, della vitamina E e di tutte le vitamine del gruppo B, ma fa anche in modo che la vitamina D possa essere assorbita facilmente dall'organismo. A questo proposito, va segnalato che nel corpo umano la maggior parte delle cellule include il questo minerale, tra i tessuti molli, i muscoli striati e le ossa.

Il magnesio è foriero di benefici importanti per il sistema muscolare: una assunzione regolare del minerale, infatti, permette di evitare la comparsa di contratture di carattere neuromuscolare e di crampi. Tra le sue proprietà c'è quella di contenere i fenomeni di iper eccitabilità: il minerale, infatti, agisce sui neuroni del sistema nervoso che regolano il sistema muscolare, intervenendo sul flusso ionico nella membrana.

Una ulteriore proprietà del magnesio che merita di essere evidenziata consiste nella capacità di prevenire l'osteoporosi: ciò è dovuto al fatto che interviene sulle cellule deputate alla costruzione del tessuto osseo, i cosiddetti osteoblasti.

Proprietà terapeutiche

Le proprietà terapeutiche ed i benefici estetici che questo minerale assicura sono molteplici. Per esempio, questo minerale è tra i rimedi naturali molto utili per combattere gli stati di ansia e nervosismo: è per tale motivo che viene raccomandato nei trattamenti degli stati depressivi, in virtù delle sue proprietà calmanti. Inoltre, garantisce benefici nei casi di impotenza non derivata da cause organiche e in tutte le situazioni che si caratterizzano per fobie non giustificate, attacchi di panico o ipocondria.

Quando ci si trova ad affrontare uno stress notevole o una forte ansia, il corpo umano consuma molto magnesio: ecco perché bisogna assumerlo, sia per godere dei suoi benefici, sia per evitare le conseguenze negative della sua carenza.

Inoltre, le proprietà del minerale si manifestano anche sulla salute dello stomaco e dell'apparato intestinale: l'assunzione del minerale favorisce la regolazione della digestione e favorisce il recupero del benessere in caso di diarrea e in caso di stipsi.

I benefici quando si assume magnesio, si concretizzano anche se soffre di spasmi digestivi e di colite cronica, in quanto la sua azione interviene sui muscoli della parete intestinale: il pH viene riportato ai valori di alcalinità richiesti, mentre gli stati infiammatori vengono alleviati.

Da non dimenticare l'effetto lassativo, seppur lieve, che fa in modo che l'intestino rimanga pulito: ovviamente una assunzione in dosi eccessive può avere controindicazioni da questo punto di vista.

Le proprietà energizzanti

Magnesio = energia e vitalità

Chi si sente stanco, sia dal punto di vista mentale che dal punto di vista fisico, può approfittare delle proprietà energizzanti del magnesio per recuperare la forma: tra i benefici assicurati dal minerale, infatti, c'è anche la sua capacità di favorire il rilassamento ed al contempo dare vitalità ed energia.

Come detto, il prezioso minerale interviene nei vari processi enzimatici che sono connessi con l'energia. Il fatto che non presenti controindicazioni è più che positivo: un eventuale sovradosaggio non è dannoso.

Per le donne, il magnesio dà benefici in presenza dei dolori mestruali e dei fastidi tipici della sindrome premestruale: i classici sbalzi di umore e l'irritabilità che sono peculiari di questi eventi vengono notevolmente ridotti. Pare, inoltre, che una proprietà del minerale sia quella di agire sulla ritenzione idrica.

Ancora, le signore un po' in là con gli anni che si accingono ad affrontare la menopausa possono ritrovare il benessere perduto contrastando la depressione e l'ansia, così come le vampate di calore.

Integratori di Magnesio

integratori di magnesio pasticche

Per soddisfare al meglio il fabbisogno di magnesio e beneficiare delle sue proprietà (senza temere le eventuali controindicazioni, che sono pressoché nulle) è possibile fare affidamento sugli integratori, che sono disponibili in commercio in flaconi, in bustine o sotto forma di polvere, ma anche come compresse da deglutire o come soluzione granulare effervescente che deve essere fatta sciogliere nell'acqua.

Non solo: questo minerale si trova anche in forma liquida, la quale garantisce gli stessi benefici degli altri integratori e che viene venduto in fialette. Vi si può ricorrere, per esempio, prima di impegnarsi in uno sforzo fisico significativo o anche dopo essersi allenati.

Si può distinguere, pertanto, tra:

  • Il magnesio supremo non è altro che carbonato di magnesio con formula citrata: offre tutti i benefici del minerale, e si caratterizza per il fatto che può essere assorbito e assimilato con grande facilità da parte dell'organismo.
  • Il cloruro di magnesio, costituisce la forma più economica e più diffusa di questo elemento: la sua proprietà più importante è quella di favorire l'eliminazione dai reni dell'acido urico. Ma non solo: questo prodotto agevola l'assorbimento dell'acqua e vanta proprietà decalcificanti rispetto alle articolazioni.
  • Il magnesio aspartato, che non di rado viene assunto in combinazione con l'aspartato di potassio, viene raccomandato quando si deve fare i conti con una carenza dell'uno, dell'altro o di tutti e due i minerali, soprattutto se tale carenza dipende da una sudorazione intensa derivante da un'attività fisica molto intensa. Si opta per l'associazione con l'aspartato perché gli ioni di magnesio, sotto forma di polvere, essendo positivi si coniugano con ioni negativi e si separano in acqua, così che l'organismo sia in grado di assumerli in maniera corretta.

Da non sottovalutare, poi, sono i benefici del magnesio orosolubile: una bustina contiene la quantità necessaria a soddisfare il fabbisogno giornaliero di questo minerale. Proprio per questa ragione è usato dagli adulti che hanno un fabbisogno di questo minerale molto alto. I granuli da sciogliere in bocca non richiedono il consumo di acqua, e possono essere assimilati in modo rapido perché sono assorbiti direttamente dai vasi sanguigni del cavo orale.

Tra gli altri tipi di di questo minerale possono essere assunti per sfruttare le proprietà di questo oligo-elemento ci sono anche il magnesio chelato e il magnesio pidolato. Il primo è chelato con amminoacidi: in sostanza, la reazione di chelazione presuppone il legame tra lo ione magnesio e un'altra molecola, in modo tale che il minerale diventi più solubile e, di conseguenza, possa essere assorbito con più facilità. Tale reazione, in più, fa in modo che lo ione sia più resistente e più stabile.

Per quel che riguarda il magnesio pidolato, si tratta di un sale che è legato all'acido pidolico: tra i suoi benefici c'è quello di ripristinare la quantità di minerale di cui si ha bisogno in meno di un'ora e mezza, sia dentro che fuori dalle cellule. Ecco spiegata la ragione per cui tale prodotto è suggerito in tutti i casi di astenia.

Infine, merita una menzione anche il magnesio lattato, raccomandato a coloro che affrontano una carenza alimentare: i suoi benefici si manifestano sull'aspetto della pelle, che diventa luminosa e morbida, e sulla salute del sistema cardiovascolare.

Alimenti che contengono Magnesio

alimenti contenenti magnesio

Uno dei rimedi naturali ed anche il modo più semplice per assumere il magnesio e beneficiare quindi delle sue proprietà, è quello di introdurlo nell'organismo attraverso la normale alimentazione.

Fortunatamente in natura sono molti gli alimenti che contengono il magnesio, citiamo: il sale marino grezzo, il cioccolato amaro, i pistacchi, le arachidi ma non solo, altri alimenti ricchi di magnesio sono: la crusca, i cereali integrali, le noci, i fagioli, la soia, le nocciole, le mandorle, i broccoli, i frutti di mare, i cavolfiori, le rape, i pomodori, le melanzane, le patate e la lattuga.

I benefici del prezioso minerale, possono essere fruiti anche mangiando il melone, le ciliegie, l'uva, le arance, l'ananas, i lamponi, le more e le fragole. Si possono gustare questi frutti in grandi quantità senza temere possibili controindicazioni: in pratica, non ce ne sono. Più ridotta è la sua presenza nel latte, nel pesce e nella carne.

Fabbisogno giornaliero di Magnesio

Il fabbisogno giornaliero di questo minerale cambia a seconda dell'età degli individui. Per i bimbi appena nati, per esempio, il fabbisogno è compreso tra i 30 e i 70 milligrammi al giorno; per i bambini fino a otto anni, invece, il fabbisogno sale fino a 130 milligrammi al giorno.

  • Per i bambini e gli adolescenti tra i nove e i diciotto anni, c'è differenza tra maschi e femmine: per i primi il fabbisogno va dai 240 ai 410 milligrammi al giorno, mentre per le seconde non è superiore ai 360 milligrammi al giorno;
  • per gli uomini adulti, il fabbisogno si aggira tra i 400 e i 420 milligrammi al giorno;
  • per le donne, infine, la situazione è più eterogenea, e se chi si trova in condizioni di salute normali può fermarsi a 320 milligrammi al giorno;
  • le donne incinte devono arrivare a 360 milligrammi (se sono intorno ai 40 anni di età) o fino ai 400 milligrammi (se sono più giovani). Quantità superiori potrebbero innescare controindicazioni negative per la salute.

alimenti che contengono magnesio

Le controindicazioni

Le sole controindicazioni di cui si può parlare sono quelle che derivano da un consumo eccessivo di magnesio: può scaturire, infatti, un effetto lassativo.

L'assunzione di magnesio non produce controindicazioni nella maggior parte dei casi, anche perché la quantità di questo minerale che non viene utilizzata dal corpo umano viene semplicemente espulsa per via renale. Proprio per questo motivo non si può parlare di controindicazioni né di sindromi da iper assunzione.

Ma, proprio perché l'escrezione di questo elemento avviene attraverso i reni, le persone che hanno reni non perfettamente funzionanti possono palesare dei livelli di magnesio alti nel sangue: controindicazioni nulle anche in questo caso, comunque, visto che si tratta di una semplice alterazione di valori senza effetti.

Carenza di Magnesio: conseguenze

Alcune persone possono trovarsi a fare i conti con una carenza naturale di magnesio: questa situazione, che presenta delle controindicazioni da non trascurare, può derivare da un apporto nutrizionale ridotto, o comunque da uno stile alimentare ricco di cibi che contengono amido.

Anche delle condizioni di stress elevato e traumi di carattere fisico o psicologico possono portare a una carenza da magnesio; nelle donne, tale circostanza può verificarsi nel corso della menopausa o in corrispondenza della sindrome premestruale.

Va ricordato che la carenza di magnesio deve per forza essere equilibrata con l'alimentazione affinché non dia origine a fastidiose controindicazioni: il nostro organismo, infatti, non possiede riserve di questo elemento.

Se proprio non si riesce a correggere la carenza semplicemente modificando il proprio regime alimentare, nulla vieta di ricorrere agli integratori, che garantiscono benefici apprezzabili sia sul breve che sul lungo periodo. Gli integratori possono essere consumati, comunque, da tutti, anche perché solo un terzo del minerale che viene introdotto nell'organismo attraverso l'alimentazione viene assimilato dal corpo.

Conclusioni

In conclusione, si tratta di un minerale dalle proprietà importanti e dai benefici significativi: se da un lato è opportuno assumerlo con regolarità, anche attraverso l'alimentazione, per evitarne la carenza, dall'altro lato è consigliabile non dimenticare le controindicazioni derivanti da dosi eccessive, soprattutto per ciò che riguarda il magnesio supremo.

Articoli correlati