come innaffiare le piante

Innaffiare le nostre piante è un'operazione molto importante, non essendoci una regola generale, CasaSuper ha preparato una guida pratica per te

Innaffiare le piante: consigli generali

Prima di scendere nei dettagli dell'argomento, credo sia utile partire dai consigli generali su come e quando innaffiare, per praticità li elencheremo in punti. I suggerimenti sono rivolti in particolare alle coltivazioni effettuate nei vasi.

  • Nei mesi caldi il momento migliore per innaffiare è quello poco prima del tramonto. La terra sarà meno calda, le radici non soffriranno l'eccessivo sbalzo di temperatura e l'acqua non evoporerà prima che le stesse l'abbiano assorbita;
  • Nei mesi freddi l'ideale è innaffiare il mattino in quanto durante il giorno la pianta assorbirà l'acqua così da non avere ristagni durante la notte;
  • In primavera ed in autunno il momento ideale è a metà giornata;
  • Le piante in vaso richiedono essere innaffiate anche in inverno. Le quantità di acqua saranno ridotte in modo da evitare ristagni che, alla lunga nuocerebbero alla stessa;
  • Non bagnare le foglie delle coltivazioni che sono a maggior rischio malattie crittogamiche (in genere gli ortaggi come: zucchine, pomodori ecc. ecc.);
  • Quando il terriccio è molto asciutto occorre innaffiare lentamente, eviteremo così che l'acqua scorra nelle crepe senza essere assorbita.

Come innaffiare le piante quando il vaso è piccolo

Nel caso in cui la pianta sia ospitata in un vaso piccolo, sarà (specie nel periodo estivo) necessario innaffiare 2 volte al giorno. I momenti migliori sono: il mattino presto e sera verso il tramonto.

Come innaffiare le piante quando il vaso è tenuto a mezz'ombra

Osservando la pianta ed il terreno è possibile capire se vi è necessità o meno di innaffiare. Un terreno che tende a divenire più chiaro, e le foglie che iniziano ad afflosciarsi, sono un chiaro segnale di mancanza di acqua. Per avere una conferma basta sentire l'umidità presente nel terreno: con le dita andremo ad una profondità di uno due centimetri per renderci conto della situazione ed agire quindi di conseguenza.

Innaffiare gli ortaggi, alcune chiarificazioni...

Vogliamo spendere due parole in più su come innaffiare gli ortaggi in quanto questi ultimi sono soggetti a soffrire maggiormente se troppo irrorate. L'acqua nel sottovaso rappresenta un pericolo in quanto può far marcire le radici che non reggono a lungo e marciscono se troppo esposte al ristagno dell'acqua nel sottovaso.

Per realizzare come comportarsi, dovete osservare quanto tempo permane l'acqua nel sottovaso, infatti se la stessa rimane per oltre un'ora è necessario ridurne la quantità perché ne abbiamo somministrata troppa.

Articoli correlati