radice di ginseng

Un esame importante da affrontare, un periodo stressante in ufficio, i mille impegni quotidiani da fronteggiare... sono tutte situazioni che possono farti sentire stanco, spossato, giù di tono! Ma non ti preoccupare, per affrontare al top la giornata ed al contempo proteggerti dallo stress, dalla fatica psicofisica, puoi fare affidamento sulle proprietà toniche, adattogene e immunostimolanti del ginseng. Corri a leggere l'articolo!

Le proprietà benefiche del ginseng

tisana allo ginseng

Energizzante, adattogeno e tonico: le tante proprietà benefiche del ginseng si possono riassumere in soli tre aggettivi. Sembra quasi che Madre Natura abbia deciso di racchiudere tutta la sua carica energetica nella radice di questa pianta misteriosa!

Fondamentale per il benessere del corpo e indispensabile per l'equilibrio della mente, il ginseng aumenta la concentrazione, ti permette di affrontare al meglio i periodi di stress e sembra vanti anche delle apprezzabili proprietà afrodisiache. Pensi sia tutto? Ovviamente no! Il ginseng può offrirti molti altri benefici. Ecco quelli più apprezzati!

Aumenta le difese immunitarie
Prolungate esposizioni a situazioni stressanti, possono indebolire il sistema immunitario, esponendo l'organismo all'attacco da parte di virus, germi e batteri. Similmente agli effetti benefici indotti dalla curcuma e miele, per proteggerti dai malanni, il ginseng si muove su più fronti. Se da un lato migliora le capacità di affrontare lo stress, infatti, dall'altro è ricco di vitamine e principi attivi che stimolano la produzione di anticorpi e interferone: antivirali dell’organismo che aiutano a mantenere alte le difese immunitarie come. 

Migliora la capacità di termoregolazione
Grazie alla sua proprietà adattogena, il ginseng aumenta la capacità del corpo ad adeguarsi alle brusche escursioni termiche, consentendo così di resistere meglio alle rigide temperature invernali e di tollerare con maggiore facilità il caldo torrido della bella stagione.

Stimola le capacità psicofisiche
Presenta delle sostanze che, come dimostrato da recenti studi scientifici, favoriscono il rilascio di cortisolo: l'ormone che influenza positivamente il sistema nervoso centrale permettendo all'organismo di sopportare meglio gli stress fisici e mentali. Pensa che è spesso utilizzato dai tabagisti che decidono di smettere di fumare. Sembra sia molto utile per sopportare meglio i primi giorni di astinenza dalla nicotina e, successivamente, aiuterebbe anche a combattere la dipendenza psicologica, favorendo l'adattamento ad un nuovo stile di vita.

Contrasta il diabete mellito
Diverse ricerche scientifiche hanno dimostrato l'efficacia del ginseng nella lotta contro il diabete mellito. Purtroppo, i risultati degli studi svolti finora riguardano esclusivamente esperimenti effettuati su cavie da laboratorio e non ci sono ancora dati attendibili che ne dimostrino la reale efficacia nei confronti degli esseri umani.

Potrebbe interessarti anche: Cos'è il diabete, i tipi e fattori di rischio

Abbrevia i tempi di guarigione.
Grazie alla sua strepitosa proprietà energizzante, il ginseng è indicato anche come ricostituente durante i periodi di convalescenza. In questi casi è di grande aiuto per velocizzare i tempi di ripresa fisica e consente di rimettersi velocemente in forza.

Vuoi più energia? Ecco per te 12 ricette di centrifugati energizzanti

Utile nella lotta contro il tumore
Una delle ultime scoperte circa i benefici del ginseng, riguarda la lotta a una delle più grandi piaghe sociali dei nostri tempi: il cancro.

Sembrerebbe, infatti, che il ginseng possa aumentare la tolleranza dell'organismo nei confronti dei trattamenti chemioterapici e, secondo gli ultimi studi scientifici, riuscirebbe addirittura ad indebolire la resistenza delle cellule tumorali, potenziando così l'efficacia delle cure.

Effetti collaterali

Nonostante sia ben tollerato dalla maggior parte dei soggetti, a volte anche il ginseng può provocare degli effetti indesiderati.

Sovradosaggio
L'abuso di ginseng può provocare uno stato di sovraeccitazione. I sintomi più comuni sono: nausea, dissenteria, tachicardia, tremori, insonnia, cefalea e accellerazione del battito cardiaco. Si consiglia dunque di non superare la dose giornaliera consigliata, pari a 100-200 milligrammi al giorno.

Ipertensione
I soggetti ipertesi dovrebbero evitare l'assunzione di prodotti a base di ginseng poiché questo potrebbe comportare un peggioramento della patologia.

Gravidanza e allattamento
Il ginseng è sconsigliato anche durante il periodo della gestazione e durante l'allattamento.

Interazioni con farmaci
Il ginseng potrebbe interagire con l'azione di alcuni farmaci. Se stai seguendo una terapia farmacologica, quindi, valuta prima con il tuo medico la possibilità di assumerlo senza correre rischi.

Allergia al ginseng
Seppur molto rara, esiste anche una forma di eccessiva sensibilità al ginseng. Se è la prima volta che lo assumi quindi, procedi con cautela e in modo graduale.

Dosi giornaliere
Bastano da 100 a 200 milligrammi di ginseng al giorno per fare il pieno di energia e, come ti spiegherò più avanti, lo puoi trovare in tantissime forme diverse. È bene precisare, tuttavia, che il ginseng dovrebbe essere assunto in modo regolare, ma non continuativo.

Più precisamente è meglio ricorrere all'aiuto del ginseng soltanto nei periodi di effettivo bisogno, seguire la terapia per due o tre settimane al massimo e poi interromperne l'assunzione.

Come si assume

integratore alimentare con ginseng

Prodotti acquistabili in erboristeria
Grazie alle sue fantastiche proprietà benefiche, apprezzate in tutto il mondo, il ginseng è un prodotto molto commercializzato. È facilmente reperibile in erboristeria e si può trovare sotto varie forme, come: capsule molli, compresse di estratto secco e tintura madre.

Molteplici sono i suoi utilizzi anche in cucina
Puoi acquistare la radice e grattugiarla a crudo sui tuoi piatti, puoi aggiungerla negli impasti dolci per aromatizzare i tuoi peccati di gola, oppure puoi usare il ginseng per rendere più incisivo il sapore di un liquore; basta immergere un pezzo di radice intera nella bottiglia e lasciarla riposare per qualche mese.

Non sei un tipo da erboristeria e odi cucinare? Niente paura, ho la soluzione giusta anche per te!

Hai mai provato il caffè al ginseng? È prodotto con l’estratto secco della radice e si caratterizza per un sapore molto dolce. È perfetto a colazione e, se aggiunto al latte, ti aiuterà ad iniziare la giornata con un surplus energetico pazzesco! Puoi assumerlo anche al posto del caffè dopo pranzo se preferisci, l'importante è non assumerlo mai nel tardo pomeriggio. In questo caso, infatti, potresti rischiare di passare la notte insonne!