Depuratori d'acqua

I depuratori acqua domestici sono una valida scelta per chi intende risparmiare e soprattutto essere green, ma quali depuratori d’acqua esistono in commercio e che prezzi hanno? E inoltre, si possono avere depuratori per acqua gratis? Scopriamolo!

Depuratori acqua domestici: cosa sono?

I depuratori acqua domestici sono dei macchinari dotati di un sistema filtrante capace di trattenere ed eliminare i composti chimici inquinanti presenti nell'acqua corrente; a seconda dell'apparecchio è possibile inoltre eliminare dall'acqua metalli, solventi e batteri, anche se la maggior parte dei consumatori sceglie un depuratore d'acqua domestico solo per diminuire la durezza dell’acqua.

Comunemente, attraverso l'espressione "depuratori - acqua - domestici" ci si riferisce a diversi strumenti di depurazione, ed infatti, chi vende sul mercato depuratori d'acqua domestici, secondo la legge italiana, deve specificare che tipo di azione quell'apparecchio è in grado di svolgere.

Tipi di depuratori presenti sul mercato

Prima di scegliere quali siano i migliori depuratori acqua domestici vediamo nel dettaglio le caratteristiche e le funzioni di ogni singolo apparecchio che è inserito nella categoria dei depuratori d'acqua.

In commercio sotto la dicitura “depuratore d’acqua” sono compresi gli addolcitori d'acqua, i sistemi ad osmosi inversa o a filtrazione verticale, sino alle più comuni brocche per filtrare l'acqua, apparecchi che hanno in comune la depurazione dell’acqua ma che differiscono fra loro per le modalità di funzionamento e per il tipo di purificazione effettuata.

Addolcitori d'acqua

Gli addolcitori d’acqua sono macchinari, non troppo ingombranti, capaci di eliminare la durezza dell’acqua. Per il miglior risultato queste macchine si installano sotto il lavello, collegandole direttamente alla rete idrica, ma ne esistono modelli anche portatili. Il meccanismo di funzionamento si fonda sulla trasformazione degli ioni di calcio e magnesio in ioni di sodio, grazie alla presenza di filtri a scambio ionico che oltre a decalcificare l'acqua eliminano anche bario, nichel, cobalto ed altri metalli tossici.

Questi apparecchi sono utili nel caso in cui si abbia un’acqua troppo “dura” in casa che può causare, alla lunga, sia l’usura precoce degli elettrodomestici, ma anche un consumo più massiccio di detersivi necessari a eliminare il caratteristico alone bianco da tessuti e stoviglie. Bere acqua troppo ricca di sali minerali può inoltre causare problemi di calcolosi.

Sistema ad osmosi inversa: per eliminare ogni di impurità

Tra i prodotti per la depurazione d'acqua domestica, vi sono i sistemi ad osmosi inversa, piccoli impianti utili a purificare l’acqua da qualsiasi genere di impurità, comprese le sostanze chimiche, i microrganismi, gli additivi e i metalli.

L’impianto deve essere collegato direttamente alla rete idrica e può essere più o meno ingombrante, a seconda della grandezza del vano destinato ad accogliere i residui del processo depurativo.

Il funzionamento si basa sull’utilizzo di un’apposita membrana attraverso la quale l’acqua viene filtrata: dalla membrana le impurità finiscono in un raccoglitore, mentre l’acqua pulita scorrerà direttamente dal rubinetto.

L’acqua corrente sarà quindi migliore sia nell'odore, che nel sapore, che nella qualità. Per scoprire di più sull’osmosi inversa rimandiamo a questo approfondimento.

Caraffa con filtri ai carboni attivi

La caraffa filtrante è forse il sistema di depurazione per l’acqua di casa più utilizzato, perché è molto economico ed è in grado di attenuare la durezza dell’acqua e di migliorarne il sapore.

L’apparecchio ha la forma di una comune caraffa, all’interno della quale è presente un vano che contiene il filtro ai carboni attivi, i quali hanno il compito di catturare i composti organici e il cloro eventualmente presenti nell’acqua.

Il suo funzionamento è molto intuitivo: l’acqua del rubinetto viene versata nella caraffa, solitamente dotata di un piccolo imbuto, ed il filtro presente al suo interno agisce immediatamente. Dopo l’utilizzo è sempre meglio conservare la caraffa in frigo e non consumare l’acqua presente nella caraffa dopo le 24 ore per evitare che si formino batteri.

I filtri hanno durata limitata: solitamente vanno cambiati ogni 100 litri d’acqua consumati, o perlomeno ogni mese.

Depuratore acqua domestica: filtrazione verticale - efficace contro metalli e batteri

I depuratori a filtrazione verticale sono dei macchinari chiusi che si installano nel vano sotto il lavello e sono capaci di produrre acqua naturale e gassata.

Il funzionamento di questi apparecchi di depurazione è basato sull’uso contemporaneo di filtri a carboni attivi e di un impianto a raggi UV; questi ultimi sono indispensabili per ridurre il rischio di contaminazione batterica.

Chi non intende acquistare le macchine dotate di lampade UV, più costose, può scegliere di utilizzare nel suo depuratore a filtrazione verticale oltre ai filtri a carboni attivi, un filtro all'argento che ha sempre funzione antibatterica.

Oltre a contrastare i batteri, all’interno di questi depuratori possono essere inseriti diversi filtri speciali che riescono ad eliminare singoli metalli. In questo modo, avendo a disposizione i risultati dell’analisi della propria acqua si può decidere quale filtro inserire.

Prezzi

Per sapere quale è l’impianto di depurazione che fa al caso proprio, basterà acquistare uno dei tanti kit per l'analisi di base delle acque, il quale informerà sull'alcalinità totale, la durezza e la quantità di cloro. Questi kit di depurazione d'acqua domestici hanno prezzi, che si aggirano intorno ai 15-20€ e si possono acquaistare anche online.

Per avere un'analisi completa ed approfondita è necessario o rivolgersi ad aziende che la effettuano anche gratuitamente, oppure avanzare la richiesta presso la ASL o il Comune di residenza. Una volta compiuto questo primo passo si potranno poi valutare i diversi apparecchi di depurazione dell’acqua idonei alla propria abitazione. Scopriamone i prezzi partendo dalla soluzione meno costosa:

  • Carboni attivi: il prezzo delle cartucce ai carboni attivi si aggira intorno ai 20/25€. Questi filtri sono utili ad eliminare i sedimenti pesanti, ma non i batteri. Alcuni modelli possono essere montati direttamente sul rubinetto senza necessità di modificare il lavello o il piano;
  • Caraffa filtrante: è forse il sistema di filtrazione più utilizzato dai consumatori, perché è il più economico. Oggi, oltre che nei negozi specializzati e sul web, se ne trovano anche diversi modelli nei negozi di casalinghi: il prezzo oscilla tra i 18 e i 120€;
  • Filtri in argento: il prezzo di questi filtri è nettamente superiore a quello dei carboni attivi, perché essi hanno la capacità di sfruttare le proprietà antibatteriche dell'argento, migliorando, a livello microbiologico la qualità dell'acqua corrente. Si trovano facilmente ad un costo compreso fra 50 e 70€;
  • Sistemi di filtrazione verticale: il loro prezzo può oscillare tra i 150 e i 700€ e solitamente le offerte più interessanti si trovano sul web. Questi apparecchi producono acqua naturale e frizzante e si installano sotto il lavello non occupando troppo spazio;
  • Addolcitori d'acqua: hanno un prezzo compreso fra 600 e 1.200€, che varia a seconda delle caratteristiche e degli accessori posseduti.
  • Sistemi ad osmosi inversa: i prezzi di questi apparecchi variano moltissimo. Possono essere acquistati purificatori ad osmosi inversa che costano tra i 150 e i 200€ ma i modelli più all'avanguardia per rendere pulita l'acqua di casa arrivano a costare tra i 2.000 e i 4.000€ a seconda dei marchi e degli accessori di cui sono dotati.

Depuratori acqua domestici gratis: sarà vero?

Soprattutto negli ultimi anni, i consumatori ricevono offerte telefoniche che promettono l'installazione di depuratori ad osmosi inversa o a filtrazione verticale completamente gratis: nella maggior parte dei casi si tratta di raggiri, perché attraverso questi “pseudo omaggi” le aziende riescono ad ottenere cifre molto consistenti per la manutenzione dell’impianto.

Oggi, si possono trovare anche su internet offerte di aziende produttrici di impianti di depurazione che forniscono depuratori d'acqua domestici gratis con manutenzione a bassi prezzi: ovviamente questa possibilità sembra conveniente, ma bisognerà fare molta attenzione alla serietà ed all'affidabilità dell'azienda prescelta per non incappare in situazioni sconvenienti.

Vantaggi

I vantaggi che l'installazione di un depuratore porta all'interno delle mura domestiche sono molteplici a partire da un risparmio economico considerevole. Utilizzando l'acqua che scorre dal rubinetto, infatti, si risparmierà moltissimo rispetto al costo dell'acqua in bottiglia che comunemente s'acquista al supermercato e si farà un favore anche all'ambiente, grazie ad un taglio netto sul consumo di plastica. Altri vantaggi ascrivibili all’uso di un depuratore d’acqua domestico sono:

  • Minore usura degli elettrodomestici, grazie all’assenza di calcare e Sali minerali che potrebbero danneggiarli
  • Abiti e delle stoviglie più pulite e non segnate da aloni
  • Minor consumo di detersivi
  • Più salute per pelle e capelli
  • Minor rischio di avere problemi di salute, in particolar modo calcoli renali

Svantaggi

I contro all'installazione di un sistema di depurazione sono abbastanza esigui e sono tutti concentrati sulla spesa iniziale, spesso abbastanza alta. In realtà tale acquisto si ammortizza molto velocemente: basti pensare che la spesa per l'acqua in bottiglia di una famiglia media di 4 persone in un anno è pari a 500€.

Altri svantaggi riscontrabili dall'installazione di sistemi di depurazione sono costituiti dalle dimensioni, a volte troppo ingombranti, di alcuni apparecchi e dall'esigenza di un cambio filtri o della manutenzione ogni 10/12 mesi.

Conclusioni

Se, a seguito delle analisi, si scopre di avere un'acqua poco salubre il nostro consiglio è attivarsi subito: le soluzioni, anche molto convenienti, sul web non mancano. Visto che l'uomo è composto per il 90% d'acqua, bere acqua pulita significa essere sulla buona strada per un benessere completo.