criptovaluta ripple

Ripple (XRP) è una valuta digitale nata nel 2013, questa insieme a Ethereum e Litecoin, si presenta tra le migliori alternative agli ormai costosi Bitcoin. Sicuramente, se ti stai interessando al mondo delle criptovalute, ne avrai certamente sentito parlare. Forse però vuoi più dettagli su cos'è e come funziona Ripple, prima di pensare a un possibile acquisto o investimento. 

La moneta e la rete Ripple sono state messe in circolo da un'idea di Jed McCaleb e di Chris Larsen, che nel 2013 hanno lavorato al fine di realizzare una valuta che potesse funzionare meglio di Bitcoin. Infatti, i due ideatori hanno creato un sistema monetario peer to peer in grado abbassare i costi di intermediazione che sussistono sulle transazioni finanziarie. Inoltre, hanno cercato di attuare un sistema più veloce e sicuro di quello impiegato dai Bitcoin. 

Il valore di Ripple in pochi anni, grazie a queste prospettive, è aumentato del 400%. Nonostante l'aumento, la moneta con la più alta capitalizzazione di mercato rimane comunque Bitcoin. Come per tutte le valute digitali, anche Ripple, vede una costante oscillazione del suo valore, per conoscere esattamente quanto vale, ti consiglio di controllare il grafico in tempo reale posto nell'ultimo paragrafo di questo aerticolo. Non perdiamo altro tempo e scopriamo insieme cos'è, come funziona e usare Ripple.

Articolo in pillole: Ripple cos'è e come funziona

Sei impaziente di scoprire cos'è Ripple e come funziona? Allora leggi il nostro articolo in pillole! 

  1. Ripple è una criptovaluta tra le più utilizzate dopo Ethereum, Litecoin e Bitcoin.
  2. Il funzionamento di Ripple è basato su 3 sistemi differenti: la criptovaluta XRP, la borsa del software e la piattaforma peer to peer per le transazioni con valute reali.
  3. La criptovaluta si basa sul funzionamento di una particolare Blockchain chiamata Ledger molto veloce e sicura.
  4. I Ripple non possono essere coniati, in quanto la rete della valuta, ha già creato 100 milioni di XRP, queste vengono poi immesse nel mercato man mano dalla società fondatrice.
  5. La piattaforma peer to peer per le transazioni in valute reali è molto utilizzata per le operazioni finanziare. Per impiegarla è necessario però effettuare prima un cambio di XRP in credito IOU e poi utilizzare questi per avviare la transazione internazionale.
  6. Per acquistare Ripple hai bisogno di un wallet (portafoglio digitale) specifico, per poter funzionare però questo ha bisogno di una riserva monetaria pari a 20 XRP. Quindi il primo acquisto che fai dev'essere pari almeno a 21 XRP. 
  7. Se vuoi comprare le monete XRP devi affidarti a un crypto exchange, come ad esempio Changelly.
  8. 8-Ripple non può essere utilizzata per fare acquisti di beni o servizi. Ma si può impiegare la moneta per investimenti, per gestire le transazioni internazionali e per il trading online. 
  9. Il valore di Ripple è al momento 15.000 mila volte inferiore a quello dei Bitcoin. Per conoscere il suo andamento è possibile visualizzare il grafico in tempo reale.

Vuoi saperne di più? Allora continua a leggere il nostro approfondimento su Ripple!

Recensione completa della criptovaluta Ripple

Ripple

Ripple è una criptovaluta che opera su una piattaforma di rete open source e decentralizzata. Ripple presenta nella sua rete un sistema di registri differenti rispetto a quelli dei Bitcoin. Questa valuta, infatti, possiede dei registri per le transazioni che prendono il nome di Ledger.

Questi registri permettono sia di monitorare gli scambi che avvengono sulla moneta sia il completamento delle transazioni in pochi secondi. La velocità di Ripple, rispetto ai bitcoin, dipende dunque da un sistema di blockchain innovativa. Ma questo non è l'unica cosa che rende Ripple una valuta diverse da quelle tradizionali. La rete di questa moneta presenta infatti, la possibilità di trasferire e scambiare senza alcuna continuità di forma anche le valute tradizionali.

Quindi è possibile scegliere di usare la rete open source di Ripple, per inviare dei dollari a un destinatario specifico, che riceverà però la somma direttamente in euro senza pagare alcuna commissione.

La rete di Ripple infatti si compone in 3 parti differenti: la prima è quella che identifica la sua valuta XRP, la seconda è una borsa legata alla piattaforma e la terza è la presenza di un network di pagamenti, peer to peer che permette di effettuare transazioni internazionali senza pagare specifiche commissioni.

Ripple dunque è una rete moderna che permette a diversi intermediari finanziari di collaborare tra loro per riuscire a ottenere un servizio di pagamenti veloci e senza commisioni. Il funzionamento della rete di scambi di Ripple, è complessa, questa infatti si basa per le valute reali su dei crediti IOU, mentre per la valuta digitale si utilizzano i classici trasferimenti sui wallet (portafogli digitali).

Ma cosa sono i crediti IOU? Questi si devono acquistare con la moneta XRP e poi devono essere convertiti mediante il gateway Ripple. Una volta convertiti, è possibile utilizzarli per inviare transazioni in soldi reali a un secondo soggetto, in modo istantaneo e gratuito.

Criptovaluta Ripple: come funziona

La piattaforma di Ripple come abbiamo visto, ha un funzionamento complesso e basato su tre fattori differenti. Ma come funziona la criptovaluta? 

La valuta XRP lavora e permette la registrazione delle transazioni attraverso la rete Ripple, queste sono rese sicure e tutelate da una particolare blockchain, molto veloce chiamata Ledger.

Una moneta di Ripple si presenta suddivisa in sei decimali, l'unità più piccola si chiama drop, esattamente servono 1 milione di drop per creare una moneta XRP. 

A differenza dei BTC, che possono essere coniati mediante il mining sino al raggiungimento massimo di 21 milioni di unità, i Ripple non vengono estratti attraverso quest'attività di conio. Il motivo è semplice, la rete infatti ha già coniato tutte le monete che possono essere immesse in circolazione.

Quindi esistono già oggi 100 miliardi di XRP, solo che non sono stati tutti distribuiti, ma vengono immessi man mano sul mercato a discrezione di OneCoin, ossia la società che li ha ideati.

Come ottenere Ripple?

COMPRA RIPPLE VENDI RIPPLE

Prima di acquistare Ripple, devi sapere che questa moneta come le altre ha bisogno di un wallet, ma non solo. Infatti, la rete impone a tutti gli acquirenti di mantenere sul portafoglio sempre una riserva minima di token che dev'essere pari a 20 XRP (circa 9,20 euro).

La riserva minima servirebbe per attivare l'indirizzo pubblico del portafoglio. Quindi, nel momento in cui si scarica il wallet, bisogna trasferire una cifra di minimo 21 XRP per iniziare a utilizzare la moneta.

I 20 XRP non solo devono essere versati la prima volta per attivare l'address del wallet, ma bisogna lasciarli sempre all'interno del portafoglio. I 20 Ripple, vengono prelevati direttamente dal dispositivo del wallet, quindi non dovrai ricordarti di versare la riserva, in quanto questo avverrà in automatico.

Esistono numerosi portafogli digitali che si possono utilizzare per conservare Ripple, non esiste però un sito ufficiale dal quale procedere al download. Io ti consiglio di utilizzare e scaricare Toast Wallet all'indirizzo: https://toastwallet.com/. Questo software può essere scaricato per: Windows, Mac, Linus, IOS e Android.

Questo è uno dei portafogli più semplici da utilizzare, in quanto il software è realizzato con un'interfaccia molto pulita e con spiegazioni passo dopo passo ai neofiti.

Una volta che avrai ottenuto il tuo wallet, come già detto per riuscire a utilizzarlo dovrai versare su questo una somma pari almeno a 21 XRP, di cui 20 verranno "prelevati" e conservati come riserva sul portafoglio digitale.

Non si possono acquistare XRP su tutte le piattaforme, almeno non direttamente con gli euro. Tra quelle disponibili io ti consiglio di scegliere Changelly, perché ha un sistema di acquisto veloce e la piattaforma è semplice da comprendere e utilizzare.

Una volta iscritto a https://changelly.com/, basterà scegliere la somma in euro che vuoi cambiare in Ripple e poi inserire l'indirizzo pubblico del wallet per ricevere le tue valute.

Come usare Ripple?

La moneta di Ripple non può essere utilizzata per acquistare beni o servizi, come Bitcoin o Ether, ma sono altri gli impieghi di questa valuta.

La prima cosa che si può fare con i Ripple è utilizzarli sulla piattaforma ufficiale della rete per acquistare i crediti IOU e per inviare transazioni in soldi reali mediante il software gratuito e immediato di Ripple.

In molti, invece, scelgono di acquistare Ripple per rivendere la moneta nel momento in cui il suo valore si alza. L'anno scorso quando la valuta è arrivata a valere quasi 3 euro, chi ne aveva acquistate grandi quantità a venti centesimi, ha avuto un guadagno non indifferente.

Infine, il valore di Ripple, anche se al momento al quanto inferiore rispetto ai Bitcoin, può essere utilizzato grazie alla sua oscillazione, per operare mediante le piattaforme di trading online. In questo caso non devi acquistare la moneta, ma iscriverti a uno dei broker presenti online, ed effettuare una previsione sul suo andamento al rialzo o al ribasso e ottenere un guadagno a seconda dei soldi investiti.

Ripple quanto vale?

Dopo un'impennata del suo valore l'anno scorso, la valuta ha visto una drastica discesa che l'ha portata a valere oggi all'incirca 0,40 centesimi. Il valore di XRP continua a oscillare e in molti sono fiduciosi in una nuova ripresa nei prossimi mesi. Per rimanere aggiornato sul valore di Ripple, ti consiglio di controllare con frequenza il grafico in tempo reale dedicato alla moneta.

Ripple grafico finanziario in tempo reale

Attenzione: se dallo smartphone non visualizzi il grafico puoi "scrollare" con le dita agendo sul bordo destro o sinistro.