sverniciare il legno

Stai cercando il miglior metodo per sverniciare il legno? Che sia una porta, una finestra, un tavolo o un altro mobile, puoi utilizzare lo sverniciatore ed ottenete ottimi risultati rapidamente e senza fatica. Oltre ai materiali necessari, per effettuare questa operazione in sicurezza e utile disporre di uno spazio ben areato, ancor meglio se all'aperto sotto una tettoia al riparo dalla luce del sole.

Lista della spesa

I materiali che occorrono per sverniciare il legno, sono facilmente reperibili presso centri brico, ferramenta e rivendite di attrezzature e prodotti per il fai da te. Ecco la lista!

attrezzatura-sverniciatura-legno

  • Guanti e tuta protettiva - costo 8 - 10 €
  • Maschera con filtri protettivi - costo 25 - 35 €
  • Occhiali protettivi - costo 3 - 4 €
  • Telo protettivo per pavimenti - costo 3 - 4 €
  • Pennello - costo 2 - 4 €
  • Spatola in acciaio con angoli arrotondati - costo 3 - 4 €
  • Lana di acciaio - costo 3 - 4 €
  • Sverniciatore - costo al lt. 10 - 15 €
  • Acqua ragia (adatta per lo sverniciatore... vedi istruzioni svernicatore)costo al lt. 2 - 3 €
  • Ciotola per contenere lo sverniciatore
  • Ciotola per le parti metalliche (che vanno in ammollo nell'acqua ragia)
  • Stracci di cotone per la pulizia finale
  • Fogli di giornale, utili per depositare la vernice rimossa dal mobile

Preparare la superficie

Dopo aver preparato il sito coprendo il terreno o il pavimento con il telo, indossa gli indumenti / accessori protettivi ed inizia il lavoro smontando tutte le parti meccaniche (maniglie, cerniere ecc. ecc.) del mobile, questo per facilitare la rimozione della vernice nei punti dove altrimenti sarebbe difficile arrivare. Una volta smontate, mettile in ammollo nell'acqua ragia e lascia agire in modo da ammorbidire la vernice, che successivamente rimuoverai con spatola e lana di acciaio.

Applicare lo sverniciatore e raschiare la superficie

Fasi della sverniciatura

Prima raccomandazione: lavora in sicurezza indossando tuta, occhiali, maschera e guanti. Prima di procedere leggi le istruzioni del prodotto in modo da sfruttarne al meglio le caratteristiche dello stesso. Procediamo dunque a sverniciare il legno.

  1. Versa lo sverniciatore per il legno nella ciotola, ora con il pennello abbondantemente imbevuto di prodotto, cospargi generosamente una porzione del mobile da trattare (non esagerare altrimenti rischi che il prodotto asciughi prima di completare l'operazione di raschiamento).
  2. Lascia agire lo sverniciatore il tempo necessario, generalmente 15 - 30 minuti di posa sono sufficienti (per un tempo di posa preciso leggi le istruzioni del prodotto acquistato).
  3. Munito di spatola procedi a rimuovere la vernice ormai ammorbidita e parzialmente distaccata. Nei punti più difficili utilizza la lana di acciaio che ti permetterà di arrivare dove la spatola non può. Nel procedere, se ti accorgi che lo sverniciatore si sta asciugando, applicane di nuovo in modo che la superficie non asciughi.
  4. Terminata la rimozione della maggior-parte della vernice sull'intero mobile, puoi procedere a rifinire il lavoro con la lana di acciaio, aiutandoti con l'acqua ragia per facilitare l'esportazione dei sottili strati di vernice che possono essere rimasti in alcuni punti.

Lavaggio finale

Il lavoro è quasi terminato, ma per essere davvero ben fatto occorre un ultimo passaggio che consiste nel lavare l'intera superficie con l'acqua ragia onde rimuovere ogni traccia di vernice.

Procedi così: imbevi uno straccio di cotone con l'acqua ragia (quella adatta a rimuovere lo sverniciatore utilizzato) e friziona la superficie fino a che la stessa perda ogni traccia residuale di vernice. Ecco fatto ora il tuo mobile è pronto per essere nuovamente verniciato.

Leggi anche... trattamento antitarlo - guida pratica