Come coltivare la mora sul balcone

Hai voglia di affiancare ai tuoi bei fiori sul balcone anche qualche pianta da frutto? Parliamo di come coltivare una pianta che regala piccoli frutti succosi anche se posizionata su un balcone o un terrazzo: la mora. Ecco come muoversi per coltivare la mora sul balcone.

mora rubus fruticous

Impianto

Le more sono una ricca fonte di antiossidanti, ricche di vitamina E, vitamina C, ferro e molti altri elementi indispensabili per una buona salute. Sembra che ci siano abbastanza motivazioni per decidere di cominciare a coltivare la mora sul balcone.

Il periodo consigliato per l'acquisto della pianta è il periodo autunnale. Si acquista nei vivai ed è possibile metterla subito a dimora in vasi larghi circa 30 cm.

Clima ideale

Il clima prediletto da questa pianta è decisamente il caldo umido. Nonostante ciò, si adatta molto bene sia al clima mite che a quello freddo. La posizione, invece, cambia da zona a zona:

  • zone settentri0nali: tassativamente pieno sole
  • zome meridionali: leggermente ombreggiata

Coltivazione

Ogni pianta ha i suoi personalissimi gusti in fatto di terreno. La mora preferisce un terriccio:

  • di medio impasto
  • ricco di sostanza organica
  • ben drenato
  • fertilizzato con concime organico completo

Coltivare la mora sul balcone significa essere consapevoli che è una pianta decisamente invadente con la sua produzione di tralci lunghi fino a 2 m. Per farle capire chi comanda, basterà legare i tralci a tralicci o a fili metallici (posti su una parete) in modo da condizionare la crescita in verticale. I frutti si sviluppano su rami di un anno che, poi, possono essere eliminati perchè iunfruttuosi.

Raccolta

I frutti cominciano a maturare dalla metà di luglio e fino a settembre. Possono essere raccolti facilmente, staccandoli delicatamente dal ramo, per la serie "tanto piccoli quanto semplici".

Guida alla scelta

La mora selvatica è conosciuta come un rovo con spine annesse, tutt'altro discorso è da farsi per la pianta coltivata: non presenta alcuna spina ed è quindi molto più affabile. Anche per la mora esistono più varietà, ecco le più conosciute:

  • "Thorn-free": ha grossi frutti neri e molto profumati
  • "Tayberry Medana": è una varietà ibrida nata dall'incrocio fra un rovo e un lampone e i suoi frutti sono rossi e allungati

Coltivare la mora sul balcone è, a conti fatti, una gioia per gli occhi e per il palato. Quei piccoli frutti dal colore deciso che illumineranno il tuo balcone e daranno vita a mille emozioni gustandoli non potranno che confermare quanto premesso inizialmente: sarà un successo affiancare il frutto al fiore.

Potrebbe interessarti anche

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.