Erba cipollina

Come coltivare l'erba cipollina: il terreno, la semina, l'irrigazione, la raccolta e l'impiego. Vediamo come fare!

Erba cipollina - informazioni

Famiglia:Liliacee

Nome: Allium Shoenoprasum

Coltivabile sul terrazzo / balcone: si

Periodo di semina: in semenzaio i primi di Marzo, direttamente in vaso, a primavera

Clima - terreno - innaffiatura

Vive bene sia nei climi caldi che freddi. Il fatto che sia una pianta bulbare, gli permette di sopravvivere anche quando le temperature sono inferiori allo zero, in tali circostanze climatiche, le foglie si seccano per poi rispuntare a primavera. Tenuta in casa, in un angolo luminoso, è possibile avere sempre foglie fresche tutto l'anno. Il terreno ideale è di medio impasto, innaffiata regolarmente deve rimanere con il terreno sempre umido ma senza ristagni d'acqua. Per quanto concerne la concimazione, questa pianta come quasi tutte le aromatiche, va concimata moderatamente in autunno.

La semina in vaso

I semi possono essere messi direttamente a dimora in un vaso largo anche solo 20 centimetri. Il periodo migliore è a primavera, mentre in autunno (periodo di riposo vegetativo) si procede a dividere i cespi. In alternativa alla semina si trovano in vendita piantine pronte da travasare.

Raccolta e consumo

erba cipollinaDove il clima è mite, il raccolto prosegue anche in inverno. Le foglie si possono tagliare filo terra, partendo da quelle più esterne, per poi procedere verso l'interno. Dal sapore simile alla cipolla, si prestano bene ad essere tritare sull'insalata, oppure ad insaporire formaggi e burro. Il consumo di questa erba, favorisce la diuresi e la digestione, oltre ad avere molteplici qualità terapeutiche.

Altri usi

A bulbo perenne, l'erba cipollina può essere usata anche come pianta da decoro, i fiori sono rosa e formano sulla cima dello stelo un pompon.