Pomodori ciliegini coltivati in vaso

I pomodori, nella cucina mediterranea sono molto apprezzati e largamente utilizzati. In questa breve guida, scopriremo come coltivarli sul nostro balcone.

Informazioni

Famiglia: Solanacee

Nome: Solanum Lycopersicum

Origini: America del sud

Coltivabile sul terrazzo / balcone: si

Periodo di semina: Primavera

Clima - terreno - innaffiatura

I pomodori necessitano di un clima temperato-caldo, e prediligono le buone esposizioni al sole, temono il freddo, e la carenza di acqua.

Il terreno più congeniale a questa pianta, è quello di medio impasto ricco di argilla ed humus. Nella coltivazione in vaso, possiamo utilizzare del terriccio universale al quale aggiungeremo il concime. Per quanto riguarda le innaffiature, si raccomanda la regolarità, onde evitare che i frutti si spacchino; in estate quando il clima è molto caldo può rendersi necessario innaffiare anche due volte al giorno, il mattino presto ed il tardo pomeriggio, evitando così shock termici alle radici, inoltre occorre evitare di bagnare il fogliame, onde limitare al minimo l'insorgere di malattie crittogamiche. Trattandosi di una pianta a "ciclo lungo", occorre ricordarsi di concimare il terreno più volte nell'arco del tempo, in modo da sostenere la produzione dei frutti.

Vaso o cassetta

Trattando l'argomento della coltivazione in vaso del pomodoro, il consiglio è quello di acquistare le piantine pronte da travasare (siamo ai primi di Maggio), in modo da semplificare ed accorciare i tempi. Differentemente, è consigliabile utilizzare un semenzaio nel quale disporremo i semi a spaglio (operazione da effettuare i primi di Aprile), avendo cura di coprirli successivamente con un sottile strato di terriccio. Procediamo quindi alla copertura del semenzaio con un telo di nylon forato (come ad ottenere una piccola serra). Mantenere il terreno umido con uno spruzzino in modo da non raggruppare i semi. A germogliazione avvenuta, occorre procedere allo sfoltimento, eliminando le piantine più deboli e lasciando quindi quelle destinate al travaso. Arrivate all'altezza di 15 - 20 cm (i primi di Maggio), possiamo procedere al trapianto in vaso o cassetta. Un vaso da 20 - 25 cm. di diametro può contenere una pianta.

Man mano che la pianta cresce, si consiglia di indirizzarne la crescita su di un sostegno in modo da occupare meno spazio sul balcone e permettere un maggior afflusso di luce solare.

Potatura

potatura-verde

Per migliorare la resa della pianta, è opportuno effettuare la "potatura verde", che consiste nell'eliminare i getti all'ascella delle foglie e quelli alla base delle piante. Questa operazione consente alla stessa di convogliare tutti i nutrimenti verso i frutti, rendendo la produzione degli stessi più abbondante.

Raccolta e consumo

La raccolta dei pomodori inizia indicativamente dopo due mesi dal trapianto (molto dipende dal clima) prosegue poi per svariate settimane. Per gustare il sapore intenso dei frutti, si consiglia di coglierli a maturazione avvenuta, mentre per condire l'insalata è preferibile raccoglierli quando ancora un poco acerbi.

Che varietà coltivare

Diverse sono le specie che ben si adattano alla coltivazione sul balcone / terrazzo: i famosissimi ciliegini, i minibel come anche la qualità "Principe Borghese" una pianta nana che si ricopre completamente di pomodori dolcissimi. Certamente il vostro vivaista di fiducia, saprà indicarvi la qualità che più si presta ai vostri gusti ed esigenze di coltivazione.