Aglio

L'aglio è originario dell'Asia centrale, la sua coltivazione è tra le più antiche, risale nella notte dei tempi. Immancabile nella nostra cucina, ecco la guida alla sua coltivazione.

Effetti benefici dell'aglio

Le caratteristiche annoverate: l'aglio vanta molteplici qualità terapeutiche, tra queste spicca l'essere un antiaggregante delle piastrine, riducendo quindi il rischio delle patologie trombotiche, molto rischiose per la salute. Riduce il colesterolo, previene l’aterosclerosi, abbassa la pressione arteriosa ed ha una notevole azione antibatterica ed antifungina. Di contro non occorre specificare cosa ha, quando lo si mangia.. si sente un pò.

Tipi di aglio

Ve ne sono due tipi: il bianco, si conserva meglio, più a lungo, ed ha un sapore molto consistente. Rosa, ha un gusto più soft, teme di più l'umidità ed il clima troppo rigido.

Semina

Come molti ortaggi, anche l'aglio si semina a marzo, direttamente a dimora nel terreno avendo cura di rivolgere la punta verso l'alto, e che rimanga appena visibile sul terreno. Ideale per la coltivazione sul balcone / terrazzo, un vaso da trenta centimetri di diametro, in cui posizioneremo fino a nove spicchi.

Coltivazione

Per quanto riguarda il terriccio, quello universale si presta benissimo. Il concime adatto è ricco di fosforo e potassio (reperibile in vivai e centri commerciali). Le irrigazioni non devono essere eccessive nelle quantità, allo stesso tempo occorre essere costanti. Al fine di far ingrossare il bulbo, quando la pianta comincia a fiorire, questo va reciso.

Raccolta ed impiego

aglio trecciaSe tutto e andato come previsto, in giugno - luglio noteremo le foglie seccare. Potete quindi estrarre i bulbi dal terreno. Per aiutare la maturazione degli stessi, intrecciare o legare tra loro diversi bulbi e lasciare asciugare al sole per alcuni giorni. Terminata questa fase potete riporre il vostro aglio in un locale asciutto e ben areato. Per coloro che hanno difficoltà a digerirlo, può essere utile sapere che togliendo il germoglio all'interno dello stesso se ne migliora notevolmente la sua digeribilità.