Collagene marino: caratteristiche, benefici e possibili utilizzi

Il collagene marino rappresenta un importante alleato per il benessere e la bellezza della pelle: si tratta di un estratto naturale che può essere impiegato sotto forma di integratore in compresse, in polvere ed in gel, con un’efficace azione nel contrastare i processi di invecchiamento.

Volto di donna - collagene marino

Collagene marino: cos'è?

Noto per le sue proprietà anti-age, il collagene marino è una proteina fibrosa che si estrae dalle squame e dalla pelle dei pesci di acqua salata, come, ad esempio il salmone. Ricco di acidi grassi essenziali e di Omega 3, questo estratto può essere impiegato sotto forma di integratore, per apportare numerosi benefici. Del resto, il collagene è una sostanza naturalmente presente nel nostro corpo, in grande quantità: insieme all’elastina, ha come funzione principale quella di garantire l’elasticità e la robustezza di ossa, pelle, tendini e articolazioni.

Ecco dunque che il collagene marino puro può essere assunto proprio per migliorare queste funzionalità, andando a supportare le strutture cellulari disgregate che provocano le rughe, con un’importante azione riparatrice dei tessuti cutanei. Inoltre svolge una funzione di supporto per tutto il sistema osteoarticolare.

Benefici principali

Soluzione Anti-age

I benefici del collagene marino puro sono davvero numerosi ed interessano diverse aree, fondamentali per il benessere di ciascuno: innanzitutto si presenta come uno dei migliori integratori antiossidanti, in grado di ridurre i segni dell’invecchiamento e prevenirne la comparsa.

Il collagene è il principale elemento strutturale della pelle, responsabile delle sue caratteristiche e proprietà di elasticità e tonicità. Il suo ruolo è quello di mantenere la struttura e la resistenza dei tessuti, contribuendo alla produzione di acido ialuronico, fondamentale per l’idratazione della pelle.

A partire dai 30 anni l’attività dei fibroblasti inizia a diminuire, con una conseguente perdita di densità del collagene presente nell’organismo: è dunque necessario integrare questa sostanza, attraverso il collagene marino, che è in grado di combattere la formazione delle rughe, contribuendo a mantenere le pelle elastica, lucente e robusta e facilitando i processi di rigenerazione cutanea.

Soluzione per rinforzante unghie e capelli

Oltre alla pelle, gli effetti positivi andranno ad interessare anche i capelli e le unghie. Non appena la produzione di collagene inizia a diminuire nell’organismo, infatti, i capelli ne risentono immediatamente, spesso insieme ad altre problematiche, quali stress, diete sbagliate, colorazioni ed eccessivi trattamenti.

Un’integrazione quotidiana di collagene marino consente di supportare l’intera fibra capillare, rendendola meno fine e fragile. I suoi benefici sono particolarmente efficaci sulle doppie punte e sul processo di riparazione del capello sfibrato. Inoltre, combattendo i radicali liberi, può rivelarsi utile nel supportare la crescita e la robustezza dell’intera chioma.

Allo stesso modo, si possono affrontare le problematiche relative alle unghie che si spezzano facilmente, stressate da smalto, ricostruzioni ed altro. Aumentando i livelli di collagene, tra i primi effetti visibili si ha un miglioramento dell’aspetto e della resistenza delle unghie, con una maggiore luminosità di tutta la loro superficie.

Un aiuto contro la cellulite

La cellulite rappresenta un altro importante inestetismo che può essere combattuto tramite il collagene marino: lo strato inferiore della pelle è formato da collagene per il 95% e proprio la rottura delle sue fibre è tra le cause di questo inestetismo. E’ dunque necessario assumere gli ingredienti fondamentali per la produzione di nuovo collagene nell'organismo (come Vitamina C, Vitamina D, Ferro, Zinco e Manganese), attraverso una dieta mirata e attraverso l’assunzione di specifici integratori, come appunto il collagene: in questo modo sarà possibile combattere più a fondo quelle irregolarità della pelle, che solitamente aumentano con l’età, con la disidratazione e con eventuali sbilanci ormonali.

In caso di stress, cattive abitudine e avanzamento dell'età

L’impiego del collagene marino non si limita soltanto a queste azioni in ambito prettamente estetico e di bellezza: il prodotto, infatti, può essere utilizzato in tutte le situazioni in cui si verifichi una riduzione del collagene normalmente presente nell'organismo. Problematiche di questo tipo sono spesso legate allo sport, allo stress, al fumo e alla caffeina, oltre che all’avanzare dell’età. Può così determinarsi la necessità di reintegrare questa sostanza nell'organismo: ricorrere all'utilizzo di questo integratore è utile per contrastare il lento ma graduale deterioramento dei tessuti in generale, al fine di prevenire gli strappi e le lesioni di muscoli e tendini, oltre che facilitare i processi di guarigione delle ferite.

Collagene marino "idrolizzato" cos'è, come lo si ottiene?

Il collagene marino idrolizzato, nella maggior parte dei casi è di origine marina, senza dubbio è tra gli integratori alimentari proteici di elevata qualità: viene ottenuto sottoponendo il collagene nativo di primo tipo a processi di idrolisi termica, alcalina, acida e/o enzimatica, al fine di ottenere frammenti proteici del minor peso molecolare possibile. Questa scomposizione ha lo scopo di esaltare o abbattere il potere gelificante della sostanza, favorendone la digestione e l'assorbimento, sia da un punto di vista alimentare che cosmetico (attraverso il passaggio cutaneo più in profondità).

Il processo di idrolisi condotto chimicamente aiuta a mantenere intatte le proprietà farmaco-cinetiche e rende il prodotto molto simile ad una gelatina: al suo interno, la presenza di peptidi di medie dimensione si mostra perfetta nell'utilizzo mirato a mantenere alta l’idratazione della pelle, evitando la dispersione di acqua. Al contempo, i peptidi di dimensioni più ridotte risultano particolarmente indicati per l’utilizzo topico su tutta la capigliatura, grazie alla loro elevata capacità di permeare la struttura del capello, proteggendolo dagli agenti esterni.

In sintesi, l’integrazione con il collagene idrolizzato è fondamentale per raggiungere diversi obiettivi, quali un aumento della produzione di collagene ad opera dei condrociti, un incremento della biodisponibilità di aminoacidi necessari ai fibroblasti per sintetizzare collagene, una maggiore produzione di acido ialuronico nel derma ed un più elevato stato di idratazione cutanea.

Il prodotto in compresse

Il collagene marino in compresse rappresenta la tipologia più diffusa in commercio: si tratta infatti del modo più semplice e veloce di assumere l’integratore. Ne esistono diverse confezioni, che variano nel numero di compresse, da scegliere in base al trattamento desiderato. Si può reperire facilmente anche tramite acquisti online, rivolgendosi a siti autorizzati e sicuri, come ad esempio il grande portale di Amazon. Qui si offre un’ampia scelta di alternative, con confezioni in compresse, generalmente da 30/45 o 60 unità. Il prodotto deve essere sempre certificato per la massima qualità e garanzia, con buoni risultati a breve termine. Viene consigliato per chi ha problemi di artrosi ed osteoporosi, oppure legamenti strappati, deterioramento, danneggiamento della pelle, perdita di capelli, unghie fragili, rottura e lacerazioni dei vasi sanguigni.

Quando preferire il collagene marino in compresse piuttosto che quello in polvere o in gel?

Le compresse di collagene rappresentano la variante da preferire per un’assunzione veloce e continuativa, per diversi cicli di trattamento, ripetuti nel tempo. In genere la dose consigliata è di 2 compresse al giorno, ma se ne possono assumere sino a 6 (2 insieme prima dei pasti principali: colazione, pranzo e cena).

Seguendo i dosaggi consigliati, la somministrazione in compresse si rivela generalmente ben tollerata e priva di effetti collaterali clinicamente rilevanti. Alcuni disagi potrebbero verificarsi in caso di sovra dosaggi oppure di reazioni allergiche, con particolare riferimento ai singoli elementi che compongono il prodotto. In linea generale, comunque, l’integratore apporta evidenti benefici, senza creare alcun disturbo.

Prodotto in polvere

Il collagene marino in polvere si scioglie istantaneamente in qualsiasi zuppa o bevanda, e può essere consumata quotidianamente per accrescere la propria bellezza dall'interno. Ne esistono diverse tipologie, anche con varianti nel sapore, in modo tale da soddisfare le esigenze più disparate. In genere si consiglia di assumere 1 volta al giorno il contenuto di 3 misure rase (circa 16 gr) in un bicchiere d'acqua o altro liquido, agitando fino alla totale dispersione. Il trattamento prevede un periodo minimo da 2 a 3 mesi.

Quando preferire il collagene in polvere piuttosto che quello in compresse o gel?

Si consiglia di scegliere la polvere qualora si desideri ottenere i benefici attraverso l’assunzione con bevande e liquidi: in questo modo sarà anche piacevole gustare una bevanda ed ottenere al tempo stesso tutti i vantaggi assicurati dalla polvere di collagene, che si sarà perfettamente sciolta all’interno del liquido. Sarà inoltre possibile utilizzare la polvere di collagene per realizzare dei veri e propri lifting per la pelle del viso e del decoltè.

Prodotto in gel

Ulteriore variante per assumere l’integratore anti-ossidante del collagene marino è la formulazione in gel. Il mercato propone diverse tipologie di creme, che contengono questa proteina e che sono in grado di assicurare un effetto tensore e allo stesso tempo elasticizzante. Queste formulazioni rassodano, tonificano e migliorano l'elasticità cutanea dell’area trattata.

Quando preferire il collagene in gel piuttosto che in compresse o in polvere?

La variante del collagene in gel viene scelta da tutti coloro che desiderano avere un rapido assorbimento cutaneo del prodotto, con tutte le proprietà benefiche che vanno così ad agire in profondità nei tessuti. Il gel può essere utilizzato come ottimo idratante sia per il viso che per il corpo. Inoltre, si possono realizzare degli impacchi per i capelli oppure per le unghie, che vanno tenute a bagno in una soluzione preparata con acqua tiepida e collagene in gel.

Conclusioni

Secondo recenti studi clinici ed appositi test su campioni selezionati, è stato dimostrato come la supplementazione con collagene marino sia in grado di determinare una riduzione delle rughe del viso, delle zampe di gallina, della desquamazione e della secchezza cutanea, favorendo al contempo un incremento del contenuto idrico cutaneo, in percentuali di grande impatto. Si conferma pertanto il ruolo biologico e l’attività di integrazione svolta efficacemente da questo estratto naturale. Grandi benefici sono stati dimostrati anche per le articolazioni e per la resistenza ed elasticità del sistema osteoarticolare, per combattere i problemi delle cartilagini ed i dolori dell'artrite. L’importante è sapersi orientare e scegliere la tipologia più indicata alle proprie esigenze, al fine di ottenere il miglior risultato possibile, sia in ambito estetico che più in generale nella sfera che riguarda il benessere totale della persona.