Chow Chow

Quando avete visto il Chow Chow la prima volta, avete pensato ad un cane orso o ad un cane leone come dice la leggenda? Ebbene, chi lo conosce finisce per definirlo un cane travestito da gatto! Sì perché grazie al suo folto pelo ma soprattutto al suo carattere questo cane assomiglia molto ad un gatto che sia avvicina al padrone quasi esclusivamente quando ha un bisogno che da solo non può soddisfare... mmmm ma non è questa forse l'ora di pranzo?

Chow Chow: origini

uk-cina

Nazionalità: Cina - Gran Bretagna

Classificazione F.C.I.: gruppo - 5 - Spitz asiatici e razze affini

Origini: antichissime tanto che i maggiori esperti dicono che non si sa praticamente nulla di preciso.

Questa razza ha nel corso del tempo ha assunto diversi ruoli ed in Cina inizialmente era utilizzato come cane da guerra, successivamente il suo compitò mutò ed assunse le funzioni di cane da traino, da guardia, fino ad arrivare (purtroppo per lui) ad essere un cane da macello, la sua carne era considerata "cibo prelibato".

Adottato dall'Inghilterra nell'Ottocento, trova finalmente ospitalità e fu allevato, selezionato, accudito, ed è proprio a questa adozione che il Chow Chow ha avuto modo di sopravvivere e anzi diffondersi in tutta l'Europa.

Carattere ed attitudini

Indipendente, carattere fiero, riservato ed all'apparenza freddo e scostante. La verità e che il Chow Chow è sì un cane con le caratteristiche appena citate, ma questo non esclude il fatto che sia a modo suo molto attaccato alla famiglia ed in particolare al suo padrone che però non deve aspettarsi grandi slanci atti a manifestare il suo affetto.

Se in casa ci sono bambini molto piccoli, questi vengono tollerati ma difficilmente il nostro amico a 4 zampe si presterà a partecipare ai loro giochi e comunque se si ha la possibilità di scegliere, meglio optare per una femmina in quanto più malleabile del maschio.

Buon guardiano avvisatore, non garantisce la difesa in quanto normalmente non è aggressivo.

Simile al comportamento di un gatto, questo birbante si avvicina solo quando deve ottenere qualcosa in cambio e, guarda caso proprio quando è ora di mangiare... una volta ottenuto ciò che desidera, torna ad essere il "menefreghista" di sempre senza nulla concedere in cambio del buon cibo ricevuto.

Lavorare? Non se ne parla, oggi il suo ruolo è quello di cane da compagnia, il lavoro lo lascia volentieri ad altre razze canine.

Aspetto e caratteristiche

chow chow adulto

Pieno di peli (come del resto tutto il corpo), la sua testa è imponente, il cranio largo e piatto, muso ampio e corto, mandibole potenti.

Gli occhi sono scuri ed affossati a tal punto che spariscono nel folto pelo che li sovrasta.

Le orecchie sono portate diritte, distanti tra loro e di piccole dimensioni.

La caratteristica lingua blu / nera come pure il palato e gengive, è senz'altro una tra le caratteristiche più singolari che distinguono il Chow Chow.

La sua andatura ricorda la classica camminata di chi si trova su trampoli, questo è dovuto al fatto che i suoi arti posteriori sono privi di angolazioni a livello del garretto.

La coda ha l'attaccatura alta ed è portata rovesciata arrivando ad appoggiare sulla groppa.

Pelo - colore - taglia - peso

  • Pelo: può essere sia corto che lungo con criniera spessa intorno al collo. Nel caso sia corto, il mantello è abbondante, denso e liscio, differentemente quando è lungo lo stesso è folto, diritto e staccato dal corpo.
  • Colore: nero, rosso, blu, crema e bianco
  • Taglia: maschi 48 - 56 centimetri, femmine 46 - 51 centimetri;
  • Peso: Maschio: 25 - 32 kg, Femmina: 20 - 27 kg.

Dove può vivere - longevità - salute - consigli - alimentazione

Vive: bene in casa dove non eviterà di mettersi in bella mostra sdraiato in ogni dove ad intralciare quanto più possibile il vostro passaggio... e non aspettatevi che si sposti, anzi preparatevi a saltare perché lui di certo non si curerà di agevolarvi il passaggio.

Vive bene anche anche in giardino dove però il suo mantello sarà più esposto a polvere, foglie e vari elementi, motivo per cui le operazioni di spazzolamento dovranno necessariamente essere più frequenti, onde evitare che si formino nodi.

Longevità: il Chow Chow vive circa 9 - 12 anni

Salute: generalmente si tratta di una razza davvero molto robusta, ma occorre evidenziare alcune situazioni che possono talvolta creargli dei problemi. In particolare questa razza soffre il caldo eccessivo che può compromettere la sua respirazione data la forma del muso che è molto corto e schiacciato.

Anche gli occhi possono dare problemi ed è per questo che se ne consiglia la pulizia quotidiana.

Alimentazione: dopo lo svezzamento (momento in cui si acquista il cucciolo), si decide che tipo di alimentazione offrire al proprio cane scegliendo tra mangime o alimentazione casalinga.

Nel primo caso basterà seguire le istruzioni fornite dalla ditta produttrice del mangime, differentemente possiamo indicare una dieta tipo che comunque andrà personalizzata a seconda dell'età, del peso e dello stile di vita del nostro amico; 200 300 grammi di carne bianca o pesce + altri 200 grammi di pasta o riso ben cotti saranno sufficienti a sfamarlo, inoltre si può aggiungere alla dieta un polivitaminico ed un cucchiaio di olio di semi di girasole.

Come sempre il miglior consiglio rimane quello di chiedere al proprio veterinario che conoscendo il cane potrà dare indicazioni più precise.

Note: la leggenda dice che questo cane sia un incrocio tra cane e orso o tra cane e leone. Coloro che desiderano un cane che non manifesti affetto, troveranno il compagno ideale... niente leccate, niente pancia all'aria aspettando coccole... solo sguardi e silenzi. Il ricco mantello a pelo lungo richiede particolare cura e spazzolamenti altrimenti rischia di annodarsi.

Chow Chow prezzo

chow-chow

Per avere un buon esemplare è sempre consigliato rivolgersi ad allevamenti di indiscussa serietà. Il prezzo oscilla dagli 800 ai 1200 euro, ma non è detto che non si vada anche oltre queste somme.