Soldi - Cessione del Quinto della Pensioni

Se sei un pensionato e hai la necessità di richiedere un finanziamento, puoi provvedere al rimborso del prestito che ottieni attraverso la cosiddetta cessione del quinto della pensione. In pratica funziona così: i soldi che devi restituire ti vengono prelevati con rate automatiche direttamente dalla pensione mensile. Questo tipo di prestito personale, prevede che l'importo di denaro prelevato non può essere superiore a un quinto della pensione mensile.

Per quanto riguarda i limiti di età entro i quali vengono erogati questi prestiti personali, generalmente il limite entro cui l'operazione si può effettuare varia da istituto ad istituto ed oscilla tra i 75 ed i 90 anni di età.

Cosa è e come funziona la Cessione del quinto

La cessione del quinto della pensione è stata introdotta proprio con lo scopo di permettere anche ai pensionati di richiedere un prestito: il finanziamento poi viene estinto attraverso una trattenuta diretta sulla pensione.

La procedura che devi seguire se vuoi ottenere un prestito in questo modo è molto semplice: una volta individuata la banca a cui vuoi fare riferimento, sarà lo stesso istituto di credito a fornirti tutte le istruzioni del caso.

Dopodiché l'Inps verserà la quota della rata stabilita attraverso una trattenuta sulla pensione: ciò vuol dire che tu non ti dovrai preoccupare di nulla e non sarai costretto a ricordarti la scadenza della rata ogni mese.

Un contratto di prestito di questo tipo non può durare più di 10 anni: nel momento in cui lo sottoscrivi sei obbligato anche a stipulare una copertura assicurativa per il rischio di premorienza.

Come si richiede

Per richiedere la cessione del quinto della pensione è necessario ottenere dall'Inps la comunicazione della quota cedibile della pensione: si tratta di un documento all'interno del quale è riportato l'importo massimo della rata che l'istituto verserà per tuo conto alla banca dalla quale ricevi il prestito.

Questa quota cedibile dipende ovviamente dall'ammontare totale della tua pensione - Esempio: se ogni mese ricevi una pensione di 1.000 euro al netto delle trattenute, l'importo della rata non potrà superare i 200 euro, pari appunto ad un quinto della somma complessiva.

Per chiedere la quota cedibile ti devi rivolgere a una sede Inps, dopodiché la devi consegnare alla società finanziaria o alla banca con cui stai per sottoscrivere il contratto di prestito.

In alternativa, puoi fare riferimento anche a un ente finanziario che è convenzionato con l'Inps: in questo caso è la banca stessa a elaborare la comunicazione di cedibilità, dal momento che è collegata con l'istituto per via telematica. Così facendo, puoi beneficiare di tassi di interesse più bassi e, quindi, più vantaggiosi.

Calcolo della rata

Come detto, la rata della cessione del quinto della pensione viene calcolata tenendo conto dell'importo della pensione, partendo dal presupposto che si deve fare riferimento sul valore netto della stessa, quindi vanno escluse le trattenute previdenziali e quelle fiscali. Inoltre, è indispensabile che non venga intaccato l'importo minimo stabilito per legge: è per questo che non puoi richiedere il prestito se ricevi una pensione minima.

D'altro canto, se sei titolare di più di una pensione, per calcolare l'importo della rata si fa riferimento alla loro somma. Per esempio, se la tua pensione lorda è di 596 euro e 50 centesimi senza ritenute fiscali, la quota cedibile non è di un quinto, ma di 94 euro e 11 centesimi, dal momento che la pensione minima è pari a 502 euro e 39 centesimi.

Nel caso di una pensione lorda a 1.200 euro con ritenute fiscali per 300 euro, invece, la quota cedibile è di 180 euro, pari a un quinto del netto di 900 euro.

L'Inps, in ogni caso, verifica che il tasso di interesse che viene applicato per il prestito non superi il tasso soglia anti-usura e che nel contratto siano specificate in modo chiaro tutte le voci di spesa, incluse quella per l'estinzione anticipata, le commissioni e l'istruttoria.

Per maggiori informazioni sul calcolo della rata della cessione del quinto ti consiglio puoi leggere l'articolo di approfondimento: come calcolare la cessione del quinto.

Pensioni escluse

La cessione del quinto può essere ottenuta per quasi tutte le pensioni: sono esclusi gli assegni al nucleo familiare, le invalidità civili, le prestazioni di esodo ex art. 4, commi da 1 a 7 - ter, della Legge n. 92 del 2012, le pensioni e gli assegni sociali, gli assegni di sostegno al reddito, gli assegni mensili per l'assistenza ai pensionati per inabilità e le pensioni con contitolarità per la quota parte di non pertinenza del soggetto che richiede la cessione.

Conclusioni

Insomma, nel caso in cui tu abbia bisogno di un prestito puoi approfittare della cessione del quinto della tua pensione per ottenere i soldi che ti servono, ovviamente dopo che la banca a cui ti rivolgi avrà verificato la tua situazione reddituale e la tua storia creditizia.