Donna con allergie

Le allergie sono la risposta del sistema immunitario a delle sostanze che altrimenti sarebbero inoffensive, ma che vengono percepite come pericolose. Queste sostanze, come polvere o acari, scatenano la produzione di istamina quando entrano in contatto con la bocca, le membrane della mucosa delle narici o con la gola.

Cos'è e come si manifesta una allergia

Quando una persona ha un’allergia, ingerire, inalare o semplicemente toccare alcune particelle di un allergene provocano una reazione del corpo che tenta di difendersi tramite gli anticorpi: sostanze proteiniche la cui funzione è quella di neutralizzare gli allergeni ed altri antigeni. La battaglia tra anticorpi e allergeni libera l’istamina e altre sostanze responsabili di tutti gli sgradevoli sintomi associati alle allergie, come: starnuti, occhi lucidi, naso che cola. Tramite l’uso di antistaminici si tenta di bloccare l’attività dell’istamina per frenare la reazione allergica.

Quali sono gli allergeni ambientali

  • Polvere;
  • Muffa;
  • Polvere;
  • Acari;
  • Pelo di alcuni animali;
  • Piume di uccelli;
  • Piante;
  • Pesticidi e contaminanti chimici;
  • Idrocarburi;
  • Petrolati;
  • Fumo di tabacco

I sintomi di questo tipo di allergia sono: lacrimazione e pizzicore agli occhi, mal di testa, bolle e irritazione della pelle, tosse, starnuti, respirazione difficoltosa, asma, febbre da fieno, rinite allergica e eczema.

Quali sono gli allergeni alimentari

Ogni cibo può essere potenzialmente pericoloso per una persona, in base alla reazione che ha il corpo rispetto a quel cibo.

  • Latte e derivati;
  • Uova;
  • Frutta secca;
  • Pesce e frutti di mare;
  • Farine;
  • Cioccolato;
  • Coloranti artificiali

Questo tipo di allergeni generano sintomi a livello gastrointestinale: nausea, vomito e diarrea. Alcuni bambini sono allergici alle proteine del latte e soffrono di coliche, stitichezza o diarrea e, alcune volte, sviluppano asma ed eczema. Le allergie alimentari, soprattutto per la loro via d’entrata interna, producono reazioni allergiche più generali, colpendo particolarmente il sistema gastrointestinale, nervoso, respiratorio e della pelle. Tra le sostanze chimiche che producono le allergie giocano un ruolo fondamentale gli additivi che si aggiungono agli alimenti (edulcoranti, conservanti, coloranti… etc.).

Allergie psicosomatiche

Le allergie non sono unicamente un problema di risposta immunitaria. C’è anche un fattore genetico e fattori psicologici. Il sistema immunitario è vincolato a mente e corpo; è stato dimostrato che una persona che sa di essere allergica alle rose, comincia a starnutire davanti a un fiore di plastica.

È stato anche dimostrato che esiste una relazione tra alcune caratteristiche della personalità e la propensione a soffrire di allergie. Spesso chi soffre di allergie è una persona insicura, molto più del normale. Potrebbe interessarti: Ansia, sintomi caratteristici.

Conclusioni

Prima di ricorrere a dei rimedi farmacologici, salvo casi molto gravi, è bene provare degli antistaminici naturali, che consentano di diminuire i livelli di istamina nel corpo. Prenditi del tempo e prova quale, tra quelli descritti, è il miglior rimedio per il tuo organismo.

Come detto, per cure omeopatiche o fitoterapica si può ricorrere ad un buon specialista che potrà consigliarci al meglio in base ai sintomi manifestati.